Magazine Sport

Canottaggio – Italia vince la Coupe de la Jeunesse

Creato il 02 agosto 2010 da Sport24h

A distanza di tre anni (Varese 2007), l’Italia vince la 26^ edizione della Coupe de la Jeunesse ad Hazewinkel (Belgio) con 243 punti (GBR seconda con 227): nella manifestazione giovanile riservata ad atleti under 19 di 12 paesi, arrivano ben 19 medaglie (la ventesima è l’oro nella finale-esibizione di venerdì dell’otto femminile)  ed una leadership incontrastata e certificata dalla classifica finale. 
Un bottino molto più ricco rispetto alla scorsa edizione di Vichy (Francia) dove il remo azzurro chiuse al terzo posto con tre ori, cinque argenti e cinque bronzi. 
Italia prima nella classifica femminile (133 punti) e seconda in quella maschile (110). 
Oggi addirittura meglio di ieri, con sette ori, un argento e due bronzi. 

Per l’Italia è la settima vittoria della Coupe e la seconda ottenuta ad Hazewinkel (la prima nel 1990).

Il ‘quattro con’ di Cesare Gabbia (Elpis), Riccardo Covassin (Saturnia), Federico Panteca (Saturnia),  Tommaso Rossi  (Nino Bixio), e timoniere Federico Sanguineri (Elpis)  bissa ilsuccesso di ieri, stavolta addirittura con oltre cinque secondi di vantaggio sulla Gran Bretagna. 

Molto bene anche il due senza di Andrea Marcaccini e Pietro Zileri (Firenze), nuovamente capace di stroncare la resistenza della Spagna. 
Dominio incontrastato per il quattro di coppia di Veronica Calabrese (Gavirate), Valentina Rodini (Bissolati), Arianna Ragnoli (D’Annunzio) e Chiara Ondoli (Angera) che oggi si ripete senza però rimontare nessuno: niente da fare per Irlanda e Gran Bretagna, staccate pesantemente.
Giorgia e Serena Lo Bue (Canottieri Palermo) si regalano il secondo successo nel due senza lasciando prima sfogare la Svizzera e poi infliggendole oltre cinque secondi al traguardo. 
Nessun problema per il quattro senza di Beatrice Arcangiolini (Firenze), Veronica Paccagnella (Argus), Greta Masserano (CUS Torino) e Sandra Celoni (Cavallini) che stravince un’altra volta contro Olanda e Gran Bretagna. 
Da argento a oro: il doppio di Silvia Dematteis (Tirrenia Todaro) e Silvia Torsellini (Gavirate) piega Gran Bretagna e Olanda con un’ottima performance nei secondi 1000 metri. 

Anche l’otto di Andrea Ferrazzo e Davide Poziello (CRV Italia), Jeff Mannozzi (Limite), Lorenzo Baldini, Nicholas Brezzi e Alessandro Mansutti (Saturnia), Alessandro Magni e Guido Gravina (Cerea) ed il timoniere Luca Benco (Saturnia) ribalta l’ordine di arrivo di ieri schiacciando inglesi (4’’12) e francesi. 
Prova generosa per il quattro senza di Mirko De Piccoli e Alex Perali (Marina Militare), Cristiano Nessi e Massimo Sferza (Saturnia): seconda posizione per gli azzurri, Gran Bretagna lontana 1’’64. 

Sul traguardo, Simone Molteni (Menaggio) viene sorpassato nel singolo dallo svizzero Fabian (oro all’olandese Kuyt)  e così lo sculler lombardo deve accontentarsi della terza posizione. 
Stesso risultato nel singolo femminile per Emanuela Tabacco (Moltrasio) che però si migliora rispetto al quarto posto di sabato. (com stampa)


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :