Magazine Cucina

Cardi gratinati alle acciughe

Da Mumi

Cardi gratinati alle acciughe
Uno degli ortaggi ormai quasi dimenticati è il cardo, sarà perché è un po' laborioso da pulire e, come il carciofo, lascia macchie nere sulla pelle non facili da pulire, è meglio infatti munirsi di guanti per procedere alla preparazione. Il cardo è un ortaggio tipico del periodo invernale ed è contraddistinto da un apporto calorico particolarmente basso, che deve essere consumato cotto, ad eccezione del cardo gobbo, tipico piemontese, che essendo più tenero può anche essere consumato crudo. Il cardo ha proprietà diuretiche e lassative, essendo ricco di fibre, e contiene la antiossidanti che migliorano la durata delle cellule del corpo umano, sostanze che migliorano le funzioni epatiche e che contribuiscono all'abbassamento naturale dei trigliceridi e del tasso del colesterolo. Oltre ad essere il re della bagna cauda, il cardo di solito viene preparato in forno a gratinare con la besciamella oppure viene abbinato al pesce, vi lascio un altro modo semplice e gustoso per portarlo in tavola.

Ingredienti (x4)

600 g cardi comuni 50 g Parmigiano Reggiano (24 mesi) 4 filetti di acciuga dissalati 30 g burro 2 cucchiai olio extravergine di oliva italiano salvia fresca farina bianca  sale
Procedimento

Separare le coste del cespo, eliminando eventuali foglie. Tagliare le coste a pezzi lunghi circa 6/8 cm e, se queste dovessero risultare particolarmente grosse o larghe, tagliarle anche nel senso della larghezza. Privare ogni pezzo di costa dai filamenti duri e legnosi utilizzando un coltello affilato.

Cardi gratinati alle acciughe

Sciacquare i cardi in acqua corrente. Mettere a bollire una casseruola piena d’acqua. Quando l’acqua bolle, salare leggermente e tuffare i cardi: cuocere per circa un’ora o fino a quando risulteranno morbidi. Scolare ed allineare su una placca da forno, cospargere uniformemente con Parmigiano Reggiano grattugiato al momento passare in forno con la funzione grill. In una pentola riscaldare il burro con l'olio unire la salvia e stemperarvi le acciughe. Disporre i cardi ben caldi nei piatti ed irrorare con una cucchiaiata di intingolo alle acciughe, servire ben caldi.

Cardi gratinati alle acciughe

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazines