Magazine Diario personale

Caro signor Babbo Natale. La mia è una lettera minatoria

Da Lbetti @LBetti_

Caro signor Babbo Natale. La mia è una lettera minatoria.Caro signor Babbo Natale, come ogni anno da quando ho imparato a scrivere, nonché dall'età di circa cinque anni, le scrivo la mia speranzosa lettera per farle sapere quali doni desidero ricevere da Lei. Come avrà notato, da quest'anno ho deciso di darle del Lei, da una parte perché ho rispetto per la Sua veneranda età, dall'altra è per evidenziare un certo distacco, dal momento che la ritengo responsabile per avermi rovinato il Natale del 1994 e 1995, disattendendo le mie aspettative riguardo ai doni che avevo esplicitamente richiesto nelle lettere a Lei indirizzate. La sua inadempienza riguarda nello specifico una Bebi Mia per quanto riguarda il 1994 e il Camper di Barbie nel 1995, anno in cui tra le altre cose ha cercato di farsi beffe di me, credendo che impacchettare un contenitore rosa sprovvisto di ruote per trasportare le Barbie potesse rendermi felice allo stesso modo in cui lo avrebbe fatto un vero e proprio Camper, che se non se ne fosse mai accorto, era ben più attrezzato di ciò che effettivamente mi è stato regalato, in altre parole, una valigia rosa, rigida e minuscola. Sappia che, nonostante tutte le lettere che le ho fatto recapitare, è proprio dal 1995 che ho il netto sospetto che Lei non esista affatto, ma come vede sono una personcina decisa e fino al giorno in cui non mi regalerà effettivamente ciò che desidero, le scriverò lettere minatorie e alla prima occasione le ruberò un elfo, rendendolo mio schiavo (ci tengo a precisare che comunque avrà il diritto al giorno libero e se rimarrà con me abbastanza a lungo, gli permetterò di andare a casa dalla sua famiglia a Natale o quando lui lo riterrà più consono, definirò i dettagli una volta che l'avrò catturato). Quest'anno ho deciso di scrivere questa lettera anche sul blog, oltre che spedirla al solito indirizzo (cari lettori, ve lo lascio, così poi mi dite se vi manda ciò che avete effettivamente chiesto: "Babbo Natale, Joulupukin Pajakylä, 96930, Napapiiri, Finlandia") in modo da vietarle di giustificare le sue mancanze con un semplice "non l'ho ricevuta."Orbene, essendo io vittima del consumismo più sfrenato ed avendo accumulato molti oggetti, vestiti e chincaglierie di ogni tipo preferendo - anche in modo sfrontato, lo ammetto - le cose belle a quelle utili, quest'anno ho pensato di domandarle regali che apparentemente non occupano nessuno spazio nella mio adorato appartamento appena fuori dal centro.Caro signor Babbo Natale, gradirei che mi aiutasse a farmi dimagrire qualche altro chilo, ma qualora creda che ciò non sia possibile - o, nonostante sia davvero una remota possibilità, che non me lo meriti - le chiedo di far ingrassare le mie amiche, dal momento che una mangia come un bue e non ingrassa un etto e l'altra si sente sazia dopo 4 Chicken McNuggets. Le pare giusto? No, io non credo.Caro signor Babbo Natale, vorrei che dal 25 dicembre in poi, indossare tacchi alti non mi procuri più lancinanti dolori che si protraggono per giorni o che perlomeno mi guidi nella scelta di scarpe che non mi facciano camminare allo stesso modo di Deena di Jersey Shore quando torna a casa ubriaca fradicia.Caro signor Babbo Natale, sarei lieta di non aver costantemente freddo ai piedi dal 1° Novembre al 1° Aprile, dato che ciò mi costringe a indossare due paia di calze di lana al giorno e, mi creda, è piuttosto scomodo perché rende le mie estremità terribilmente insensibili.Caro signor Babbo Natale, vorrei che lo smalto si asciugasse prima, o meglio, nell'istante in cui me lo metto e che soprattutto non si sbecchi dopo tre minuti che l'ho applicato, dato che lo faccio con la stessa cura con cui una madre alleva il proprio figlio.Caro signor Babbo Natale, vorrei che il mio ciclo, seppur regolare, venga allungato di almeno 7 giorni, in quanto in questo momento ne dura solo 21 e le posso assicurare che non è divertente avere crampi alla pancia, mal di schiena, male ai reni, alle ginocchia, al seno e alla testa insieme così tante volte in un anno. Non so fare i conti, ma dovrebbero essere circa 16 volte. Sedici. Capisce il mio disagio?Caro signor Babbo Natale, questa che sto per farle è una richiesta su larga scala, ma spero si impegni e la mantenga. Renda meno stupida e più consapevole la gente un po' in tutti i frangenti che siamo in una situazione di merda e un po' di intelligenza e consapevolezza non farebbero certo male. Se proprio non può farlo, renda me un po' meno attenta, mi faccia dimenticare di leggere il giornale tutti i giorni o di preoccuparmi per il mio Paese, grazie.Caro signor Babbo Natale, mi insegni a fare i conti a mente che ho la sensazione di venire truffata ripetutamente da chi mi da il resto nei negozi. Caro signor Babbo Natale, convinca la signora Rowling a scrivere un altro libro di Harry Potter, che colmi un po' il vuoto che mi ha lasciato quando ho finito di leggere "I doni della morte". Se proprio le fosse impossibile, può sempre dirle di scrivermi qualcosa, una dedica o qualcosa del genere. Oppure mi consegni un manoscritto segreto e me lo faccia trovare sotto l'albero, faccia lei insomma.
Caro signor Babbo Natale, lei ha un certo ascendente verso molti, dunque le vorrei chiedere di fare in modo che la Nutella faccia dimagrire e, che so, il petto di pollo faccia diventare obesi. Mi pare uno scambio accettabile.
Caro signor Babbo Natale, so che ho molte richieste e avevo detto poco più sopra che avrei voluto regali non materiali, che non occupino spazio, ma un altro gatto o un cane mi renderebbero davvero felice.
Caro signor Babbo Natale, mi faccia diventare intonata, che voglio partecipare anch'io al karaoke tra amiche, e poi ho sempre sognato di cantare in pubblico, e vorrei poterlo fare senza rischiare il linciaggio.
Caro signor Babbo Natale, se proprio tutto ciò non ha la facoltà di realizzarlo, almeno mi regali la Bebi Mia e il Camper di Barbie che mi deve.
Con affetto, nonostante le sue mancanze,
LBetti


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Tag: Caro Babbo Natale Redux

    Tag: Caro Babbo Natale Redux

    Caro Babbo Natale,dopo la letterina dell'anno scorso ho deciso di replicare anche quest'anno. Premettendo che il 2011 mi ha portato il regalo più agognato,... Leggere il seguito

    Da  Siboney2046
    LIFESTYLE, PER LEI
  • Letterina a Babbo Natale

    "In nome del padre”:inaugura il segno della croce.In nome della madres’inaugura la vita.[Erri De Luca]Caro Babbo Natalecome sempre sono stato molto buono anche... Leggere il seguito

    Da  Kisciotte
    DIARIO PERSONALE, OPINIONI, TALENTI
  • Alex e babbo Natale

    Ebbe inizio la sua notte di Natale.Consumato l’ultimo dattero e dopo i rituali giri di tombola celebrati tra gli sbadigli, la famiglia si era congedata; lui per... Leggere il seguito

    Da  Stesan74
    RACCONTI, TALENTI
  • Babbo Natale parte prima

    Babbo Natale parte prima

    Il Nano aveva deciso da tempo il suo regalo di Natale di quest'anno. Voleva l'orologio di Ben Ten. A me sto Ben Ten proprio non piace. Alieni, mostri, urla..ma... Leggere il seguito

    Da  Mammamodellobase
    MATERNITÀ, PER LEI
  • Il Babbo Natale che vende mimetiche

    Babbo Natale vende mimetiche

    Lo incontro sulla via Roma di Cassina de' Pecchi.Si chiama Angelo, di mestiere fa il venditore; precisamente, vende abbigliamento militare, dalle mimetiche... Leggere il seguito

    Da  Daniele Vannini
    CURIOSITÀ, LIFESTYLE, SOCIETÀ, SOLIDARIETÀ
  • Facciamo la faccia di Babbo Natale

    Facciamo faccia Babbo Natale

    L’anno scorso seguendo il tutorial di speedy creativa ho provato a fare il viso di babbo natale su un cd ma mi è venuto così un pò bruttino, povero Babbo... Leggere il seguito

    Da  Supermamma
    MATERNITÀ, PER LEI
  • Mamma, esiste Babbo Natale?

    Mamma, esiste Babbo Natale?

    Oggi a casa dei nonni eravamo in tanti: cognati, fratelli, amici e cugini. Tanti i bambini e di età diversa. Si parlava dell’Albero, di Babbo Natale, dei Regali. Leggere il seguito

    Da  Shea
    BAMBINI, FAMIGLIA, MATERNITÀ, PER LEI