Magazine Africa

Chaaria Mission Hospital (Meru-Kenya)/Il braccio di ferro continua

Creato il 01 luglio 2015 da Marianna06
  11392782_10153047671159531_244518237733698867_n   Joyce e’ incinta di 8 mesi. E’ venuta in ospedale perche’ non avverte i normali movimenti del feto nella sua pancia. La faccio accomodare sulla barella e inizio a fare l’eco. La verita’ mi si presenta davanti immediatamente nella sua durezza, in quanto localizzo immediatamente il cuore fetale, ma non ne vedo alcun movimento. Prendo un po’ di tempo, perche’ e’ sempre difficile iniziare un discorso del genere: “Hai altri figli?” “Si’, ne ho uno di 3 anni”. “Sai, a volte le gravidanze hanno dei problemi. Ci sono dei difetti di fabbrica, per cui madre natura, invece di permettere la nascita di un bimbo che non avra’ salute, preferisce che il feto non venga neppure alla luce”. “Vuoi dire che il mio bambino e’ morto dentro di me?” Abbasso lo sguardo ed annuisco con un cenno del capo. La reazione di Joyce e’ stata drammatica, molto piu’ violenta di quanto mi aspettassi. Ha iniziato a piangere forte e a chiedersi perche’ proprio a lei. Poi ha aggiunto che era sicura di essere oggetto di malocchio e di sapere anche chi sono i vicini di casa che la odiano e che vanno dallo stregone per farla soffrire. Joyce ha pianto per piu’ di un’ora, ma ora e’ calma. Ha compreso che la cosa piu’ importante e’ ora far si’ che quel corpicino senza vita esca dal suo organismo, senza crearle ulteriori problemi. Ha accettato la flebo per il parto pilotato, ed ora e’ la’ sdraiata, con gli occhi sbarrati verso il soffitto. Aspetta le contrazioni senza dire una parola. Chissa’ quanto dolore sta passando per la sua testa e nel profondo del suo cuore. Nel suo caso specifico veramente non sappiamo quale sia il “difetto di fabbrica”, in quanto tutti i test da noi eseguiti sono negativi. Anche il gruppo sanguigno e’ zero positivo, per cui non puo’ trattarsi di una incompatibilita’ Rh. Magari davvero c’erano dei problemi cromosomici, o qualche malformazione grave a livello del cuore o del sistema nervoso. Statisticamente parlando pero’, possiamo dire che la causa piu’ frequente di aborto o di morte intrauterina di un feto quasi a termine per noi rimane la malaria che causa una colonizzazione pesante della placenta da parte dei parassiti, fino ad impedire i normali scambi di ossigeno e di nutrienti tra mamma e piccolino. Anche nel caso di Joyce purtroppo il braccio di ferro lo ha vinto lo spirito del male, e lei sara’ dimessa dall’ospedale senza la creatura attesa per tanti mesi.                                   Fr.Beppe Gaido, medico chirurgo a Chaaria                               a cura di Marianna Micheluzzi (Ukundimana)

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Corruzione - Se il Lupi perde il pelo

    Corruzione Lupi perde pelo

    Non ha più il sostegno della lobby di Cl. E ora l'indagine di Firenze con i favori al figlio investe il politico del Ncd. Che ha costruito il suo sistema di... Leggere il seguito

    Da  Tafanus
    POLITICA, SATIRA, SOCIETÀ
  • Quando c'era il pansindacalismo

    Quando c'era pansindacalismo

    È in corso una disputa un po' surreale sul sindacato. Con tanti che mettono sotto accusa Susanna Camusso per avere detto: "Penso che il tema del sindacato sia... Leggere il seguito

    Da  Brunougolini
    LAVORO, PRECARIATO, PRIMO IMPIEGO, SOCIETÀ
  • Report – il grande caldo

    L'inchiesta sulle rinnovabili di Roberto Pozzan e Giorgio Mottola ha toccato diversi punti del sistema energia in Italia, partendo dal tema del riscaldamento... Leggere il seguito

    Da  Funicelli
    SOCIETÀ
  • Il Donbass è come il sud Italia.

    Donbass come Italia.

    Quindi potrebbe essere utile analizzare le posizioni polarizzate che molti hanno appreso per quanto riguarda l'Ucraina. Per eludere tali opinioni radicate,... Leggere il seguito

    Da  Nicovendome55
    ATTUALITÀ, OPINIONI, POLITICA, SOCIETÀ
  • Il Sufismo

    Sufismo

    è una corrente religiosa di natura mistica e contemplativa, nata nel mondo islamico all'inizio dell' XI secolo in maggioranza dai sunniti (musulmani che... Leggere il seguito

    Da  Cristina Aloisi
    SPIRITUALITÀ
  • Qual è la tua mission da film del 2015?

    Qual mission film 2015?

    Ariete Dopo tante fatiche, eccoti calato nei panni di Terence Hill in Non c'è due senza quattro, la cui unica mission è essere il sosia di un miliardario... Leggere il seguito

    Da  Ginny
    HOBBY, PER LEI
  • Il bambino che amava il Natale

    bambino amava Natale

    Pubblicità Questo spazio permette al sito di continuare ad offrire in modo gratuito tutti i suoi contenuti! La fiaba Giovedì 08 Gennaio 2015 10:06 Scritto... Leggere il seguito

    Da  Fiaba
    CULTURA, LETTERATURA PER RAGAZZI, LIBRI