Magazine Diario personale

Che universo affollato!

Da Parolesemplici

http://lauracarpi.files.wordpress.com/2011/02/chagall_il_mondo_sottosopra.jpg?w=210&h=252

Kepler è il telescopio dell’osservatorio spaziale progettato dalla National Aeronautics and Space Administration per dare la caccia ai pianeti simili alla Terra.

A gennaio 2011 ne sono stati individuati 518.

Kepler sta monitorando una miriade di stelle nella Costellazione del Cigno, è alla ricerca di altre Terre, e sta osservando contemporaneamente 156000 stelle simili al Sole. Basandosi sui dati del telescopio Kepler, gli scienziati hanno scoperto un gruppo di 6 pianeti che orbitano intorno ad una stella simile al Sole a circa 2000 anni luce dalla Terra.

Esopianeta è un pianeta extrasolare (o exopianeta, o esopianeta)  un pianeta non appartenente al sistema solare, orbitante cioè attorno a una stella diversa dal Sole.

Questo è il più grande gruppo di pianeti mai scoperto intorno ad un altra stella.
I pianeti in questo nuovo sistema sono tutti relativamente piccoli.
Vanno infatti da 2.3 a 13.5 volte la massa della Terra, e sono un incredibile mix di roccia e gas. Tutti e 6 sono ammucchiati entro l’orbita di Venere intorno al Sole; comunque, 5 di loro si trovano molto più vicine alla loro stella di quanto Mercurio nel nostro Sistema Solare.

Jack Lissauer, co-investigatore della missione Kepler,ha aggiunto che la prossimità dei 6 mondi intorno a questa stella, adesso chiamata Kepler 11, significa anche che i pianeti stanno perturbando l’una l’orbita dell’altra.
E se da una parte scoprire un sistema multi-planetario rende difficile capire i segnali individuali di ogni pianeta, ha anche il beneficio del fornire più informazione riguardo ad ognuno di questo mondi.

In un sistema dove i mondi si tirano a vicenda, possiamo pesare con precisione i pianeti” spiega Lissauer. “Abbiamo cosi scoperto che sono pianeti a bassa densità; alcuni sono molto vaporosi,un po come dei marshmallow. Ma non sono interamente composti di gas, quindi forse più simili ad un marshmallow con un cuore di cioccolato.”

I 5 pianeti più interni hanno periodo orbitali inferiori ai 50 giorni, mentre il sesto,più grande ed esterno, ha un periodo orbitale di circa 118 giorni ed una massa non ancora determinata.

C’è anche un programma dedicato alle persone, chiamato “The Planet Hunters Program”, dal Galaxy Zoo, dove c’è da verificare dati alla ricerca di potenziali segnali.

…………………………………………………………………

Ogni volta che leggo simili notizie mi colpisce il fatto che gli scienziati astronomi siano in cerca di cose che assomiglino alla Terra o al Sole o al sistema solare o a tipi di stelle o a tipi di galassie….
Come se ci fosse, e c’è sicuramente, una griglia di riferimento che seleziona la ricerca.
Certo la Scienza ha a disposizione ogni possibile e sofisticato strumento per indagare dal più grande al piu piccolo, anzi dall’ immensamente grande all’infinitesimamente piccolo, di tutto ciò che ci circonda
E tutto è misurabile, quantificabile, e catalogabile secondo parametri condivisi e consolidati.

La Realtà deve essere rassicurante,misurabile, quantificabile, catalogabile secondo parametri condivisi e consolidati!
Come se io mi mettessi occhiali che mettono in evidenza solo oggetti rossi…solo quelli rossi vedrei.
E poi potrei scoprire che ci sono anche altri colori…e sarei capace di riconoscerli?
E sarebbe accettato il colore blu come “reale” se non fosse misurabile, quantificabile, catalogabile secondo parametri condivisi e consolidati?
Magari invece il colore blu mi farebbe vedere, sentire,percepire “ cose che voi umani non potreste immaginarvi “…

Del resto noi umani usiamo solo una piccola parte delle potenzialità  del nostro cervello e interpretiamo il 10%, anzi appena appena il 5% della materia, quella percepibile dai nostri 5 sensi.
Mi sorge spontanea una considerazione: tutto questo di più che abbiamo a nostra disposizione non sarà che c’è perchè possediamo molte, ma molte, ma molte altre capacità, e sensi, ed elementi, ed energie…

Possibile che ci limitiamo con i nostri stessi strumenti, che pure sono la base dello sviluppo della  civiltà umana, frutto di credenze, convinzioni, leggi, norme, abitudini e assunti… o dogmi?

Laurin42


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Che strano!

    strano!

    Ma che giornata strana.Non mi è mai capitato di svegliarmi con una testa che sembra un pallone gonfio e nonostant tutto avere una gran voglia di rilassarmi... Leggere il seguito

    Da  Momo
    DIARIO PERSONALE, TALENTI
  • Che brutta storia!

    brutta storia!

    Si parla molto della vicenda riguardante i 3 italiani imprigionati a Bayamo per l'omicidio di una bambina di 12 anni,non sono sicuro ma sicuramente fui uno dei... Leggere il seguito

    Da  Astonvilla
    DIARIO PERSONALE, TALENTI
  • Borsa che è

    Borsa

    Riprendiamo il nostro interminabile viaggio nel mondo senza fine di fu-è-sarà, esattamente da dove eravamo rimasti: dalla Borsa che fu! Leggere il seguito

    Da  Galadriel
    DIARIO PERSONALE, POESIE, RACCONTI, TALENTI
  • Che poi, a pensarci.

    Sono svuotata, disseccata, inaridita, ho dato troppo in questi mesi e non ho più niente da offrire a nessuno, mi è difficile persino ricevere. Leggere il seguito

    Da  Patrizia Poli
    DIARIO PERSONALE, TALENTI
  • Banca che fu

    Banca

    Dai che si riparte! Il tempo che fu- è- sarà non può più attendere! Chi ha tempo non aspetti, nessun  indugio, niente prestiti, niente crediti nella...Banca... Leggere il seguito

    Da  Galadriel
    DIARIO PERSONALE, POESIE, RACCONTI, TALENTI
  • quest’onda che viene e che va

    Non c’è come l’esortazione a pensare positivo che mi irrita, anche se comprendo lo spirito e la buona fede con cui viene espressa che poi è il desiderio che il... Leggere il seguito

    Da  Plus1gmt
    DIARIO PERSONALE, TALENTI
  • La Ciclicità (che ammazza).

    Ciclicità (che ammazza).

    Insiemi eterogenei di riflessioni sparse e notevolmente approssimative. Alla Carlona, cioè.Quei riempitivi che ci metti quando non sai cosa scrivere, insomma. Leggere il seguito

    Da  Danielabigi81
    DIARIO PERSONALE, PER LEI, TALENTI