Magazine Cinema

Chi balla Šostakovič di Jörg Steiner

Creato il 24 gennaio 2012 da Spaceoddity
Eisinger è scomparso. Per permetterne il riconoscimento, si potrebbe dire che Goody è alto, ha gli occhi neri, i capelli scuri e come segno particolare una cicatrice sulla fronte.
No, forse sarà possibile individuarlo meglio nelle parole che una volta scrisse Niklaus: «Mio fratello è coraggioso e allegro. Non mangia volentieri la carne. Mio padre dice, devi mangiare la carne, altrimenti sarai punito. Ma lui non la mangia, eppure non viene puntio. Fine!»

Chi balla Šostakovič di Jörg SteinerÈ difficile seguire Goody lungo la sua vita e le pagine Chi balla Šostakovič (tit. or. Wer tanzt schon zu Musik von Schostakowitsch, Frankfurt am Main 2000) di Jörg Steiner (svizzero della zona di Berna). Ci troviamo tra due uomini che non si sono riconosciuti da adulti. Hanno avuto un'infanzia normale, segnata anche da una singolare complicità, una storia li ha legati, un padre, una madre, un singolare e intraprendente zio che determina in parte la loro vita, ma non si è mai visto.
Certo, qualcosa è successo: e Goody e Niklaus si sono quasi persi. Il lettore li insegue tra le parole, nella narrazione lenta e misteriosa che li avvolge, alla ricerca di indizi per capire quando tutto comincia, oltre le ultime parole. Chi balla Šostakovič (pubblicato in italiano da Casagrande, Bellinzona 2004) è un racconto insieme evocativo ed evasivo: sembra echeggiare, risuona di colori magnifici, nelle sue tortuosità sintattiche e concettuali. Jörg Steiner prova a inseguire il senso della realtà di Goody, il custode originalissimo di un quasi deserto museo della preistoria, eppure il lettore quasi indietreggia, colpito non dal suo relativismo, quanto dal suo cangiante umore.
Chi balla Šostakovič è un romanzo di confidenze, di sguardi, dove i personaggi hanno nomi diversi a seconda di chi ne parla: così Eisinger, l'uomo in fuga di Steiner, è Goody per il fratello Niklaus, il cui nome ci è noto solo dalla bocca del protagonista. Una storia prismatica ed incandescente, ma che brucia pianissimo, nel sabba di una sera, quando la musica era troppo alta e qualcuno, pensa un po', volteggiava ebbro davanti alle finestre spalancate di un'estate. Ma chi mai balla Šostakovič?

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Per colpa di chi chi chicchicchirichi

    colpa chicchicchirichi

    "Per colpa di chi chi chi chi chichichirichi I'm a hootchiee cootchiee man, hootchiee cootchiee man yeah" Altro che Jovanotti (nel 2008 colonna sonora del... Leggere il seguito

    Da  Ognimaledettopost
    CULTURA
  • Chi collabora?

    Chiunque voglia collaborare con suoi testi al mio piccolo blog arlara.blog.kataweb.it                     può sottopormi il suo materiale all’indirizzo... Leggere il seguito

    Da  Patrizia Poli
    CULTURA
  • Chi vincerà?

    vincerà?

    In un primo tempo sembrava che l’ambito titolo di settimiliardesimo terrestre, in base alla data del 31 ottobre indicata dalle Nazioni Unite, fosse andato a... Leggere il seguito

    Da  Albix
    CULTURA, LIBRI
  • Chi promuove gli spettacoli?

    promuove spettacoli?

    Ci sono agenzie ed associazioni che si interessano in prima persona di divulgare, organizzare e promuovere eventi e spettacoli in maniera capillare. Leggere il seguito

    Da  Musicamore
    CULTURA, PALCOSCENICO, TEATRO ED OPERA
  • Chi era Alexis Weissenberg ?

    Alexis Weissenberg

    È morto due giorni fa il pianista scelto da Herbert von Karajan per la Filarmonica di Berlino, che venne salvato da un campo di concentramento grazie alla sua... Leggere il seguito

    Da  Iniziativa21058
    CULTURA, MUSICA
  • Chi ben comincia - XI -

    comincia

    Per la puntata di oggi Chi ben comincia vi voglio dare qualcosa oltre l'incipit. Si tratta di un libro pubblicato da poco e che ha incuriosito vari lettori: La... Leggere il seguito

    Da  Giulie
    CULTURA, LIBRI
  • Chi ben comincia - XII -

    comincia

    Ecco per voi l'incipit di un libro davvero interessante e che non vedo l'ora di leggere: Il tempo stregato di Elinor Childe. Nella sopravveste di broccato... Leggere il seguito

    Da  Giulie
    CULTURA, LIBRI

Dossier Paperblog

Magazines