Magazine Calcio

Chinese Super League, pareggio a reti bianche fra Guangzhou e Beijing Guoan

Creato il 26 giugno 2015 da Pablitosway1983 @TuttoCalcioEste
Chinese Super League, pareggio a reti bianche fra Guangzhou e Beijing Guoan

Si è concluso il 15mo turno della Chinese Premier League che ha visto un altro scontro al vertice, quello fra Guangzhou Evergrande e Beijing Guoan conclusosi a reti bianche. Il campionato sta entrando sempre più nel vivo e la lotta per i primi posti si fa più serrata senza che nessuna delle squadre di vertice riesce a prendere il sopravvento.

Alla seconda partita sulla panchina del Guangzhou, Scolari guadagna un prezioso pareggio contro il Beijing Guoan considerando il maggior numero di occasioni create dagli ospiti.
Il Guangzhou va vicino al vantaggio dopo soli 2′ con Goulart che riceve in area il passaggio di ritorno da Gao Lin ma si fa parare la conclusione dal portiere. All'8′ sempre Goulart viene atterrato in area di rigore, l'arbitro lascia correre e gli ospiti ribaltano velocemente il fronte con Yu che va alla conclusione dal limite, la sfera si spegne di un soffio a lato. Al 26′ sono ancora gli ospiti a rendersi pericolosi con Battalla che centra il palo, non vi è nemmeno il tempo di disperarsi che gli uomini di Scolari ripartono in velocità e al termine di un'azione ben orchestrata colpiscono a loro volta il palo sulla conclusione a botta sicura di Zheng.
Nella ripresa le due squadre continuano ad affrontarsi mantenendo dei ritmi altissimi, tanti gli errori e le occasioni create. Al 58′ dopo una prolungata azione sulla trequarti da parte degli ospiti, Zhou con una serie di dribling disorienta l'avversario e serve a rimorchio Song che va al tiro sbagliando clamorosamente un calcio di rigore in movimento. Il Guangzhou soffre enormemente le iniziative degli avversari e all'80' ancora una volta Zhou semina il panico in area e serve Damjanovic, il tiro del montenegrino viene miracolosamente deviato con la punta del piede dal portiere che mantiene così il risultato in parità.
Finisce 0-0, entrambe le squadre rimangono a pari punti in classifica.

Lo Shanghai SIPG di Erikson riesce nell'impresa di ribaltare il risultato sul campo del Liaoning, squadra che rischia di essere risucchiata nella lotta per non retrocedere dato che nelle ultime cinque partite ha collezionato solo due punti. I padroni di casa segnano al 17′ il momentaneo gol del vantaggio grazie a una corsa in contropiede di Zheng che giunge fino in area di rigore per poi servire Yang che dal limite dell'area batte il portiere. Ennesimo gol subito per lo Sanghai SIPG frutto di un atteggiamento compassato della retroguardia oltre alla difficoltà di tenere compatta una squadra spesso spezzata in due. Il Liaoning ha l'occasione per raddoppiare al 23′ con Wang che aggancia la sfera fra i due centrali e va al tiro indisturbato, ma la sfera finisce alta sopra la traversa.
Erikson ordina ai suoi di alzare il pressing, l'azione del pareggio nasce da una palla riconquistata a metà campo, lancio lungo di Dario Conca per l'ivoriano Kouassi, questi a tu per tu col portiere si allarga scartandolo e mette palla in mezzo per lo svedese Hysel, ci pensa però Kim a ribadire in rete con un grottesco autogol.
Nella ripresa gli ospiti hanno il totale controllo del match, la retroguardia avversaria è messa in difficoltà a più riprese dalle giocate di Conca e Kouassi. Al 68′ un preciso assist di Lu manda in porta Hysel che con un preciso tiro in diagonale firma il gol del vantaggio.
Il difensore Wang Bo al 74′ si rende protagonista di un imbarazzante disimpegno causando un calcio di rigore per lo Shanghai prontamente trasformato da Conca.
Seconda vittoria consecutiva per gli uomini di Erikson che rimangono in scia dei primi posti in classifica.

Lo Shijiazhuang trova il gol del vantaggio al 65′ su palla in attiva, sponda di Liu per il difensor Scivola dalla vetta lo Shandong Luneng, dopo la sconfitta interna contro il Guangzhou nello scorso turno, gli uomini di Cuca vengono fermati sul campo del Shijiazhuang per 1-1. Partita complessivamente equilibrata ma giocata decisamente meglio dei padroni di casa nei primi venti minuti che vanno vicini al vantaggio con Mulenga e Liu. Al 37′ lo Shandong si vede inspiegabilmente annullato un gol, Aloisio svetta più in alto di tutti sul cross dalla bandierina e con un preciso colpo di testa batte il portiere, ma l'arbitro ha visto fallo in attacco. Ancora più inspiegabile è l'errore di Mulenga negli ultimi minuti del primo tempo che a porta vuota calcia alto sopra la traversa.
Xu che colpisce la sfera in acrobazia piazzandola sull'angolino basso, complice il portiere avversario che se la lascia sfuggire dalle mani.
I padroni di casa pensano solo a difendersi, lo Shandong fa tanto possesso palla ma crea pochissime occasioni. All'ultimo minuto una punizione battuta da Renè Junior centra la traversa, Zhao si avventa sul pallone ribadendo in rete firmando così il pareggio finale.
Shandong che può certamente recriminare per il gol annullato nel corso del primo tempo.

Si fa sempre più interessante la lotta nei bassifondi, il Guizhou Renè al penultimo posto in classifica esce sconfitto per 2-1 sul campo del Changchun Yatai, mentre a sorpresa lo Shanghai Shenxhin dopo quattro sconfitte consecutive trova la seconda vittoria in campionato trionfando in casa contro l'Hangzhou Greentown

I Risultati della 15ma giornata

Changchun Yatai-Guizhou Renè 2-1

Tianjin Teda-Lifan 0-3

Shijiazhuang-Shandong Luneng 1-1

Liaoning-Shanghai SIPG 1-3

Guangzhou R&F-Henan Costruction 1-2

Sainty-Shanghai Shenua 3-2

Shanghai Shenxin-Hangzhou Greentown 2-0

Guangzhou Evergrande-Beijing Guoan 0-0

La classifica: Guangzhou Evergrande 30, Beijing Guoan 30, Shanghai SIPG 29, Shandong 27, Henan costruction 22, Sainty 22, Yatai 19, Shijiazhuang 19, Lifan 19, Tianjin Teda 19, Shanghai Shenhua 18, Guangzhou R&F 17, Hangzhou Greentown 17, Liaoning 15, Guizhou Rene 11, Shanghai Shenxin 7

Chinese Super League, pareggio a reti bianche fra Guangzhou e Beijing Guoan ultima modifica: da


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog