Magazine Politica Italia

Ci siamo. Chianciano è il meeting di chi vuole governare!

Creato il 07 settembre 2012 da Freeskipper Italia @freeskipperIT
Ci siamo. Chianciano è il meeting di chi vuole governare!di Giuseppe Portonera. Ci siamo. Il 7 settembre ricomincia il nostro tradizionale appuntamento di partito, come sempre a Chianciano: saranno tre giorni, fino a domenica, ricchi di incontri e dibattiti, con moltissimi ospiti e protagonisti di primo piano. Il via, ufficialmente, alle 17 di venerdì, con i saluti istituzionali e l’intervento d’apertura del nostro segretario, Lorenzo Cesa; ma si entrerà subito nel clou dell’evento, con gli interventi di Bonnani (CISL), Riccardi(Ministro della Cooperazione), Ornaghi (Ministro dei Beni Culturali), Vietti (Vice presidente CSM) e Martone (sottosegretario al Lavoro). Sabato 8 giornata fittissima: la mattinata sarà occupata infatti dagli interventi di diversi big, da Marcegaglia (ex Presidente di Confindustria) a Olivero (ACLI), passando per De Vicenti (sottosegretario allo sviluppo), arrivando a Petrucci (Presidente CONI, che sarà accompagnato dai campioni olimpionici) e Catania (Ministro dell’Agricoltura). Grandi ospiti anche nel pomeriggio: alle 15.00 apre le danze Patroni Griffi (Ministro della Funzione Pubblica), seguito da Dellai (Presidente Trentino Alto Adige), Clini (Ministro dell’Ambiente), Rossi (Italia Futura, firmatario del manifesto Fermareildeclino). Star del pomeriggio saranno Corrado Passera (ministro Sviluppo economico) che si confronterà con le domande dei giovani presenti in sala e Gianfranco Fini (Presidente della Camera), che sarà intervistato da Carlo Fusi (Il Messaggero). Domenica, infine, dopo gli interventi programmati di alcuni deputati, il nostro leader Pier Ferdinando Casini chiuderà ufficialmente la festa. Come potete ben vedere, leggendo il programma, il nostro meeting annuale si annuncia diverso dalle edizioni precedenti. In tutti questi anni, infatti, Chianciano è stata l’occasione per fare il punto della situazione sull’anno appena trascorso, per tirare il nostro personale bilancio dell’attività di un anno. Questa volta, invece, Chianciano sarà molto di più: per la prima volta offriremo il palco della nostra festa a ospiti nuovi, che non fanno parte del nostro partito, ma che sono attori a cui guardiamo con enorme interesse, nel processo di costruzione di una nuova casa che sia pronta ad accogliere tutti coloro che vogliono trasformare questo Paese, per restituirlo finalmente alla dignità che gli spetta. Saranno presenti molti ministri del Governo Monti, che in questi ultimi 9 mesi ha rappresentato la conquista più alta del nostro lavoro e impegno, con cui interagiremo e ci confronteremo, spiegando cosa è stato fatto e cosa bisogna ancora fare, meglio di quanto sia stato già fatto. Ci saranno anche esponenti della cosiddetta società civile, di quei mondi ai quali ci siamo aperti e di cui ci sentiamo ormai parte integrante, uniti come siamo da un comune sentire su rigore e crescita (penso per esempio ai firmatari del manifesto Fermare il declino). Chianciano sarà molto di più rispetto agli altri anni, anche perché stavolta ci sarà la possibilità per chiunque vorrà, presente in sala o collegato da casa, di interagire con i nostri ospiti. Oltre la diretta sullaweb tv, infatti, potrete seguire l’hashtag #Chianciano, su twitter, insieme ai nostri profili @estremocentro e @udctw, tutti gli aggiornamenti: inoltre, usando sempre #Chianciano potrete inviarci i vostri suggerimenti, i vostri consigli, le vostre intuizioni, le domande che vorreste porremmo agli ospiti sul palco. Tutti i tweet, in più, faranno da sfondo ad ogni intervento. Potete seguirci pure su Fb, postando le vostre foto: le migliori andranno sul profilo personale di Pier Ferdinando Casini (ah, e se siete pure su Instagram non esitate a usarlo: l’hashtag è sempre #Chianciano). Tutto questo sarà la nostra festa e faremo di tutto perché sia, soprattutto, la vostra festa: di tutti quelli che, come noi, sono pronti a mettere animo e cuore in una nuova avventura. Perché in tutti questi anni abbiamo tenuto fermo il punto e presidiato il campo: ora è arrivato il momento di osare, di vincere e di governare. Seguiteci, ripartiamo da qui.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • ci fai, ci sei

    Ci sono solo due tipi di testi al mondo sui cui proprio i miei occhi non riescono a soffermarsi per più di un paio di righe, e sono Lotta Comunista e i volantin... Leggere il seguito

    Da  Plus1gmt
    SOCIETÀ
  • «Ci manca, Berlinguer… Sapete, ci manca davvero»

    «Ero piccolo, e non capivo granché di politica». Come se oggi, invece… Civati commemora Berlinguer nel 28° della morte e nel leggerlo trovo conferma che peggio... Leggere il seguito

    Da  Malvino
    OPINIONI, POLITICA, SOCIETÀ
  • Ci siamo!

    siamo!

    Ci siamo, come ogni vigilia di giornate importanti, come quella di domani, sale l’emozione e anche l’ansia da prestazione e risultato. La giornata di domani... Leggere il seguito

    Da  Giusva
    OPINIONI, POLITICA ITALIA
  • Ma Avvenire ci prova

    Con la sentenza n. 151 del 1° aprile 2009 la Corte Costituzionale ha dichiarato parzialmente illegittima la legge n. 40 del 19 febbraio 2004 ai punti in cui ess... Leggere il seguito

    Da  Malvino
    SOCIETÀ
  • Quando ci vuole ci vuole

    Quando vuole

    Premetto che Napolitano è meno pericoloso di tanti altri politici nel Paese. Forse anche perchè il suo ruolo Istituzionale ne limita la libertà d'azione. Leggere il seguito

    Da  Tanci86
    SOCIETÀ
  • Ci pensa Dettofatto

    pensa Dettofatto

    Questo è il secondo racconto scritto per l'antologia delle assicurazioni; mentre nel primo avevo giocato sull'equivoco del nome, in questo mi avevano dato come... Leggere il seguito

    Da  Vidi
    SOCIETÀ
  • Ogni tanto ci ripenso

    Ogni tanto ripenso

    Ogni tanto ripenso a Berlusconi. Per vie indirette, magari, eppure ci ripenso. Ma più di lui – del quale per fortuna ormai non abbiamo quasi più notizie,... Leggere il seguito

    Da  Gadilu
    INFORMAZIONE REGIONALE, SOCIETÀ