Magazine Giardinaggio

Ciclamini come curarli

Creato il 04 dicembre 2014 da Giardinaggio @Giardinaggionet

In questa pagina parleremo di :

piante da appartamento: ciclamini

Fiori da appartamento: ciclamini cura


Prendersi cura di un ciclamino è essenziale se si desidera mantenere la propria pianta e farla vivere. I loro fiori e le loro foglie vivaci fanno di questa pianta una pianta d'appartamento popolare tanto che molti proprietari si chiedono "Come faccio a prendermi cura di un ciclamino?" Vediamo come prendersi cura delle piante di ciclamino sia durante che dopo la fioritura. Cura Cyclamen inizia con la giusta temperatura. In natura, i ciclamini crescono in luoghi freschi e in ambienti umidi. Se la temperatura della vostra casa è di oltre 20°C durante il giorno e 10°C durante la notte, il vostro ciclamino inizierà a morire lentamente. Le temperature troppo alte causeranno un rapido ingiallimento della pianta, fino a far morire tutti i fiori. Quindi, il ciclamino non necessita di tante cure, ma bisogna rispettare almeno le poche necessità che richiede.

Piante da appartamento: cura ciclamini di base


piante da appartamento: ciclamino
I ciclamini che vengono venduti come piante da appartamento sono in realtà piante tropicali e non possono sopportare temperature sotto i 4°C. Difficilmente infatti anche i ciclamini che sono tenuti in vivaio per uso esterno resistono a quelle temperature. Bisogna quindi osservare bene l'etichetta della pianta, che indica il tipo di ciclamino e la sua resistenza. Un altro punto essenziale per prendersi cura di un ciclamino è assicurarsi che sia correttamente irrigato. Bisogna assicurarsi che la pianta abbia un drenaggio eccellente per tenere bene l'acqua, in modo che la pianta la possa assorbire. Innaffiate il vostro ciclamino solo quando il terreno è asciutto al tatto, ma non lasciate la pianta in questo stato di secchezza molto a lungo: non deve mostrare segni visibili, come per esempio foglie e fiori cadenti.


Prendersi cura dei ciclamini: dopo la fioritura


piante da appartamento: ciclamini
Bisogna innaffiare l'acqua della pianta da sotto in modo che l'acqua non tocchi mai il gambo e le foglie, altrimenti se così fosse la pianta rischierebbe di marcire. Dopo aver innaffiato la vostra pianta, dovete essere sicuri che il terreno sia bagnato ma non troppo (lasciate sempre defluire l'acqua in eccesso). Date poi il fertilizzante ogni 1-2 mesi (fertilizzante solubile): non mettetene troppo però, altrimenti questo potrebbe influenzare la capacità della pianta di rifiorire. Dopo aver fiorito, il ciclamino entrerà in una fase di riposo: sembra che la vostra pianta muoia a causa dell'ingiallimento delle foglie, ma è solo una fase. Con una cura corretta di questa pianta, si può anche aiutare il suo riposo, che porterà ad una nuova fioritura in pochi mesi.


Ciclamini come curarli: Prendersi cura dei ciclamini per farli rifiorire

fioritura ciclamini dopo il riposo
Bisogna prendersi cura dei ciclamini anche e soprattutto dopo la fioritura: è necessario consentire alle foglie di morire e non innaffiare più la pianta quando si vede che le foglie stanno morendo. Mettete la pianta in un luogo fresco e buio, rimuovendo il fogliame morto e lasciatela riposare per due mesi. Una volta che un ciclamino ha terminato il suo periodo di riposo vegetativo, è possibile iniziare ad innaffiarlo di nuovo, ma in modo maggiore. Quando potete vedere una buona crescita delle foglie, significa che la pianta sta bene. Assicuratevi di immergere completamente il terreno nell'acqua. Si consiglia di mettere il vaso in una vasca piena d'acqua per un'ora o giù di lì, assicurandovi di togliere l'acqua in eccesso e vedrete quanti anni durerà il vostro ciclamino con questi consigli!



Articoli Correlati


articoli correlati


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Dossier Paperblog

Magazine