Magazine Cultura

Cinepillole.

Creato il 26 marzo 2011 da Evaluna
The Road - John Hillcoat (2009)
Cinepillole. "Una notte più buia del buio e un giorno più grigio di quello passato".
Tratto dall'omonimo romanzo di McCarthy, il film di Hillcoat ne riprende le atmosfere cupe, desolate, misere. Lo scenario è apocalittico: 2029, il mondo sta morendo lentamente, la popolazione si è ridotta all'osso e al cannibalismo. Latrocinio, ruberie, scorribande, omicidi e atrocità sono all'ordine del giorno. Ma non è di questo che vuole parlarci Hillcoat. La violenza esplicita non è mai mostrata, è celata, suggerita solamente da un sonoro spietato. Il regista prende le distanze dall'iperrealismo, dall'ostentazione visiva, propria di un certo tipo di cinema. Non per questo il film perde d'intensità,anzi, essa è sensibilmente aumentata dal potere evocativo dei suoni e dal montaggio lento che enfatizza l'agonia dei due protagonisti senza nome. è su questa famiglia senza identità che si concentra la nostra attenzione.Cinepillole.
Padre e figlio, in lotta contro il mondo, che si muovono sulla strada per raggiungere la loro Itaca, il sud, dove sperano di trovare un mondo più ospitale e un clima più mite.  Il topos del viaggio sembra rovesciato: qui c'è in palio solo la sopravvivenza, nessuna principessa. L 'evoluzione della storia, così come il prosieguo del viaggio, in realtà è solo una chimera, mentre  esso si trasforma in una sorta di "addestramento". Cinepillole.Il padre, (uno straordinario Viggo Mortensen) sempre più disilluso e cinico, continua a ripetere al figlio che "deve imparare" a cavarsela nell'apocalisse in cui sono costretti. A qualunque costo. Non riconosce più la differenza tra il bene e il male, annebbiato, si muove spinto unicamente dalla disperazione e dall'amore cieco per il figlio che però non vuole imparare, è puro e ingenuo,nonostante tutto quello che ha visto e vissuto. Si chiede se continueranno a essere loro i buoni qualunque cosa gli capiti. L'umanità è a brandelli, emaciata e devastata come il volto del protagonista, ma c'è ancora un barlume di speranza, è una scintilla del "fuoco" (l'anima?)che si portano dentro i due protagonisti,pronti a difenderlo con la vita. Cinepillole.
In questa immaginaria disutopia, il sistema dei valori è squarciato, il bene e il male due entità confuse e quello che dovrebbe essere l'eroe della storia appare come il simulacro, il rottame di un vero eroe che più va avanti nel suo viaggio senza speranza, più si disumanizza, non riesce a rimanere aggrappato ai ricordi che getta via da un ponte sulla strada verso sud, ricordi resi con una fotografia seppiata, dalla luce calda, e al contrario diventa sempre più simile alla fotografia cinerea e cupa che descrive i fotogrammi del presente. L'unica salvezza è riposta nel "fuoco" del generoso bambino al suo fianco. Ma saprà resistere alla disperazione quieta che lo circonda oppure si arrenderà all'ultimo colpo di pistola in canna?Un film sconcertante e fortemente simbolico. Voto 8,5.  

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Cinepillole.

    Cinepillole.

    Finalmente ho deciso di recensire un film d'animazione. Sento già un' eco in sottofondo: Dreamworks o Pixar? Dreamworks o Pixar? Sinceramente? Leggere il seguito

    Da  Evaluna
    CULTURA
  • Cinepillole

    Cinepillole

    Mysterious Skin - Gregg Araki (2004) Cast: Joseph Gordon-Levitt,Brady Corbet, Michelle Trachtenberg,Elisabette Shue. Trama: Due ragazzini di otto anni (Brian e... Leggere il seguito

    Da  Evaluna
    CULTURA
  • Cinepillole

    Cinepillole

    Never let me go - Mark Romanek (2010) Sullo sfondo una scuola idilliaca, immersa nella campagna inglese, giovani studenti in attesa di crescere: Tom, Ruth e... Leggere il seguito

    Da  Evaluna
    CULTURA
  • Cinepillole.

    Cinepillole.

    The Prestige - Cristopher Nolan (2006)Il cinema di Nolan è quel che si può definire "autoriale", (no, non nel senso di palloso) quindi riconoscibile,... Leggere il seguito

    Da  Evaluna
    CULTURA
  • Cinepillole.

    Cinepillole.

    Thor - Kenneth Branagh(2011) Perdonate l'assenza di questi giorni ma la mia vena di pigrizia ha avuto la meglio. Fortunatamente non sono rimasta inattiva e ho... Leggere il seguito

    Da  Evaluna
    CULTURA
  • Cinepillole

    Cinepillole

    Pirati dei caraibi 4 - Oltre i confini del mare - Rob Marshall(2011) Non è stato una sorpresa il nuovo inizio della saga piratesca dalle virate comiche. Leggere il seguito

    Da  Evaluna
    CULTURA
  • Cinepillole.

    Cinepillole.

    Amore e altri rimedi -Edward Zwick (2010)Trama: Il donnaiolo Jamie Randall (Jake Gyllenhaal) lavora come rappresentante di prodotti farmaceutici, tra cui il... Leggere il seguito

    Da  Evaluna
    CULTURA

Magazine