Magazine Cultura

Cinque giorni e cinque notti di musica – Primavera Sound 2013

Da Ohbarcelona @oh_barcelona_es

Quando: 22 Maggio – 26 Maggio 2013
Dove: Parc del Fòrum, Diagonal Mar
Costo: €195 il pass per tutto il festival, o €80 il biglietto giornaliero

Primavera Sound 2010 by jasonParis
Alla fine di maggio Barcellona ospita uno dei migliori festival in Europa – il Primavera Sound 2013. Di ritorno per dodicesimo anno consecutivo, il festival continua a concentrarsi sulla musica indipendente e si sta già preparando a mandare ancora una volta su di giri Barcellona.

Con una lunga lista di talenti dell’indie, questo festival all’aperto è un vero piacere per gli estimatori del pop alternativo – Primavera Sound ha ospitato più leggende della musica di quelle con cui si potrebbe fondare un’etichetta discografica. Negli anni precedenti star del calibro di Lou Reed, Neil Young, i Pulp, i Pet Shop Boys e gli Arcade Fire sono saliti sul palcoscenico di Barcellona.

Il palco centrale della manifestazione è situato nell’immenso Parc del Fòrum, con il Mediterraneo a fargli da sfondo. Se non avete voglia di sborsare 80€ per un biglietto giornaliero, il festival prevede per il giorno di apertura e chiusura due concerti gratuiti vicino Arc de Triompf chiamati ‘Primavera a la Ciutat’.

Come per molti altri festival importanti a Barcellona, sono compresi eventi non ufficiali e una piacevole atmosfera. È il momento perfetto per visitare Barcellona, anche se non sei un fanatico della musica con po’ di soldi da spendere.

Dritti al punto – chi suona?

Blur

Blur by Lola's Big Adventure
Blur, i re del Brit-pop che hanno conosciuto uno straordinario successo negli anni ’90 e hanno conquistato le classifiche con album come ‘Modern Life Is Rubbish’ (1993), ‘Parklife’ (1994) and ‘The Great Escape’ (1995). Dopo 6 anni di pausa, nel 2009 i pionieri dell’hindie-pop hanno deciso di riunirsi per un tour nel Regno Unito che li ha visti protagonisti prima a Glastonbury e poi nel 2012 alla cerimonia di chiusura delle Olimpiadi estive di Londra.

Phoenix

Questa band alternative rock nata a Versailles si è ispirata molto agli eclettici anni ’80. Thomas Mars, Deck d’Arcy, and Christian Mazzalai hanno cominciato nel 1995 in un garage per poi unirsi al gruppo del fratello maggiore di Mazzalai, Branco. Insieme da allora, anno dopo anno sono diventati sempre più popolari, tanto da essere il gruppo più atteso anche in questo festival.

Nick Cave and the Bad Seeds

Nick Cave and the Bad Seeds è una band alternative rock australiana nata a Londra nel 1983.Hanno cominciato con rock classico per poi assorbire diversi generi, tra cui punk rock, gothic rock e blues. Hanno collaborato con grandi nomi della musica come Kylie Minogue e sono sempre in grado di garantire uno spettacolo eccezionale all’interno dei diversi festival internazionali.

shutterstock_82336105
My Bloody Valentine

My Bloody Valentine è una band alternative rock formatasi a Dublino nel 1983. Le loro esibizioni live infrangono tutte le regole del rock-&-roll e sono diventati famosi per il loro ‘shoegazing’ – cioè quando rimangono immobili sul palco, senza neanche guardare il loro pubblico. Il loro rivoluzionario album ‘Loveless’ ha ricevuto il premio della critica e i loro tour americani ed europei sono spesso e volentieri sold out.

The Postal Service

The Postal Service è una band Americana che fonde musica elettronica con hindie pop. Il gruppo è composto dal vocalist Ben Gibbard dei Death Cab for Cutie, dal produttore Jimmy Tamborello dei Dntel and Headset e Jenny Lewis dei Rilo Kiley alla voce e alla tastiera. La loro esibizione al Primavera Sound farà parte del tour di quattro mesi che celebrerà l’uscita della nuova versione dell’album ‘Give Up’.

Cose pratiche

Il sito ufficiale del festival contiene moltissime informazioni ed è capace di rispondere, praticamente a tutte le domande che potrebbero venirti in mente, da dove lasciare la giacca a dove sia la toilette. Anche se all’aperto, il Primavera Sound Festival non è un camping. Vista la popolarità di questo evento, che si svolge all’inizio della stagione turistica di Barcellona, sarebbe meglio iniziare a prenotare biglietti e alloggi da subito. Gli ostelli probabilmente avranno il tutto esaurito in quel periodo, l’idea migliore sarebbe prenotare un appartamento, soprattutto se viaggi in gruppo.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Gorillaz sound @ Viper

    Gorillaz sound Viper

    Sabato 20 Aprile 2013 GORILLAZ SOUND SYSTEM DJ SET Ticket: • 15 euro + ddp in prevendita Prevendite disponibili su circuito nazionale Box office e... Leggere il seguito

    Da  Wfirenze
    CULTURA, EVENTI, VIAGGI
  • Il Primavera Sound 2013

    Primavera Sound 2013

    Ricordate la Festa della Primavera di quando eravate piccoli? E quanto era bello l´arrivo della stagione dei fiori? Ecco, a Barcellona tutto questo è... Leggere il seguito

    Da  Witzbalinka
    CULTURA, VIAGGI
  • Primavera Sound Crisi Edition

    Primavera Sound Crisi Edition

    Già da tempo si era annunciato su internet che lo spettacolo musicale underground per eccellenza, il Primavera Sound, che avrà luogo dal 22 al 26 maggio a... Leggere il seguito

    Da  Cricci
    EUROPA, VIAGGI
  • Fortezza Sound a Firenze

    Fortezza Sound Firenze

    Diaframma in concerto a Firenze 10-11 maggio 2013 – Fortezza sound 4 mura, 1 palco, 2 giorni di buona musica. Fortezza Sound nasce dalla volontà di dare voce... Leggere il seguito

    Da  Wfirenze
    CULTURA, EVENTI, VIAGGI
  • “Safe and Sound” di Capital Cities

    “Safe Sound” Capital Cities

    “Safe And Sound” è il singolo dei Capital Cities pubblicato nel 2011 e che ha raggiunto soltanto adesso il nostro Paese (dopo essere stato ai primi posti delle... Leggere il seguito

    Da  Themusik
    CULTURA, MUSICA
  • Dalla sound

    Nella mia infinita conoscenza della musica italiana vive anche Bracco Di Graci. Bracco chi? Pezzo discretamente dalliano, non quanto questo. Qui Lignano, c’ero. Leggere il seguito

    Da  Marcopress
    CULTURA, MUSICA
  • Cinque stelle non bastano

    Cinque stelle bastano

    Open Data e Linked Open Data, a classificarli (e promuoverli) ci ha pensato Tim Berners-Lee con il suo famoso ranking definendo cinque “voti” o stelle da... Leggere il seguito

    Da  Apregesta7
    CULTURA