Magazine Bellezza

Come fare la messa in piega in casa

Creato il 13 novembre 2012 da Lory663

Come fare la messa in piega in casaNella vita moderna, il problema più difficile per una donna è quello di risparmiare tempo. Chi lavora otto ore al giorno, che deve dedicarsi alla casa e ai figli, accoglie con sollievo qualsiasi suggerimento che le permetta di ...raddoppiare le sue poche ore libere. Per questo imparare a fare la messa in piega da sole è importante, perchè ci fa risparmiare tempo, un'operazione che, tra spostamenti ed attese, ne richiederebbe almeno tre, in questo modo prenderà solo un'ora della nostra giornata. E non è poi così difficile  destreggiarsi tra forcine e bigodini: con un minimo di buona volontà , potrete anche voi impadronirvi della "tecnica dell'acconciatura". Una tecnica casalinga che non vi metterà in grado di competere con il parrucchiere, ma che si rivelerà utilissima soprattutto nei casi di emergenza. Vediamo insieme le tappe da percorrere:
  1. Un buon lavaggio- Prima di una messa in piega, è indispensabile farsi uno shampoo. Lavatevi massaggiando accuratamente la cure, sciacquate con abbondanza, cercando di far cadere verticalmente il getto dell'acqua: è una doccia efficacissima, che fa diventare i capelli più lucenti e più docili. Asciugateli sino a lasciarli un poco umidi; non devono stillare acqua quando li pettinate. 
  2. Un colpo di pettine - Non appena i capelli  sono lavati, pettinateli delicatamente, ricordandovi dei movimenti che fa il parrucchiere. Seguite lo stesso esempio, tenendo sempre il pettine " a filo", cioè leggero leggero. 
  3. Usate il fissatore - In commercio esistono molti "fissatori" ma viene qui proposto un metodo naturale e "casalingo", basterà, infatti, qualche goccia di birra. Serve a indurire i capelli e quindi a fissare la piega: mettetene qualche goccia in una bacinella; intingete il pettine e poi spruzzatelo sui capelli, come si fa con il piumino della cipria, quando è "troppo pieno". Adesso potete cominciare la messa in piega. 
  4. Misuratevi i capelli: sono corti? - Già, perchè la piega sarà molto diversa, se i capelli sono lunghi o corti. Se sono corti, sarà naturalmente più facile. Non occorreranno bigodini ma soltanto mollette di plastica o di metallo. Fissatele con movimento morbido e arioso, tutte a caschetto intorno al capo. I movimenti per ripiegare i riccioli corti con la molletta sono generalmente tre:
    - formate il ricciolo, arrotolando la ciocca di capelli sull'indice
    - fissate il ricciolo facendo uscire l'indice dai capelli
    - perfezionate il ricciolo con il pollice e indice delle due mani.
    A questo punto, si inserisce la molletta, da un solo lato, senza schiacciare. Queste mollette servono anche per la messa in piega con capelli lunghi per fermare le ciocche più capricciose (dietro la nuca, sopra le orecchie).
  5. I capelli sono lunghi? - Possono essere più o meno lunghi, ma sono capelli che potete arrotolare su bigodini e che non fanno "zazzera" intorno al viso. Scegliete con cura i bigodini: ce ne sono di molto grossi (bigodoni) e servono per pettinature molto alte e soffici; ce ne sono di più piccoli per acconciature raccolte e per capelli più corti.  Ci sono bigodini a elastico, a molla, di plastica, di metallo, di crine. Acquistateli sempre di media grandezza, di medio peso e di forma tradizionale. E tenete presente queste due acconciature tipo:
    - Se i capelli sono molto lunghi e volete farvi una messa in piega liscia e facile, arrotolateli sui bigodini, procedendo come indicato nelle immagini che seguono:

Come fare la messa in piega in casa

fig 1

Come fare la messa in piega in casa

fig 2


Come fare la messa in piega in casa

fig 3

Come fare la messa in piega in casa

fig 4


Come fare la messa in piega in casa

fig 5

Come fare la messa in piega in casa

fig 6


Come fare la messa in piega in casa

fig 7

Come fare la messa in piega in casa

fig 8

- Se i capelli non sono molto lunghi e volete una pettinatura ariosa e semplice, da spazzolare liberamente all'ingiù e all'insù, disponete in bigodini in modo regolare soltanto al centro: preoccupatevi tuttavia che ai lati del viso, le ciocche seguano tutte la medesima direzione. Naturalmente, ci sono dozzine di altri modi per acconciare i capelli, lunghi e semilunghi. I metodi illustrati qui, sono i più pratici e i più facili. 
  1. I bigodini si arrotolano così:
    -  Con la mano sinistra dividete i capelli e con la mano destra pettinate la ciocca ottenuta.
    - Mettete il pettine da parte; prendete un bigodino, appoggiatelo alla punta dei capelli e arrotolatelo verso la cute. Arrotolatelo all'infuori se volete i capelli morbidi all'indietro: arrotolatelo arrotolatelo all'interno, se volete i capelli gonfi intorno al viso
    - Alla fine fissate il bigodino con due forcine: una a destra, una a sinistra.
  2. Volete una frangetta? - Avete tre possibilità: frangetta piatta, frangetta poco gonfia, frangetta molto gonfia.
    - Per la frangetta piatta, pettinate due o tre ciocche sulla fronte, liscissime, e appoggiatevi sopra una strisciolina di ovatta, che fermerete ai lati con due forcine.
    - Per una frangetta poco gonfia, ricorrete ai bigodini, arrotolandoli all'interno.
    - Per la frangetta molto gonfia, preparate un grosso rotolo di ovatta e infilatelo sotto duo o tre ciocche di capelli, che avrete pettinato sulla fronte. Perfezionate con cura il vostro semicerchio di ovatta e fermatelo sempre ai lati, con due forcine.
  3. I capelli devono asciugare - Avvolgete i capelli in un foulard di seta leggerissima, o in una retina colorata. Se usate il phon fatelo passare velocemente e regolarmente a destra e a sinistra, dal sotto in su. Se avete il casco usatelo tranquillamente. 
  4. Togliete i bigodini - I capelli sono asciutti: sfilate il foulard o la retina. Poi, a uno a uno, togliete i bigodini, le forcine, le mollette. ma senza strapparli: sfilateli lentamente, cercando di lasciare intatto il ricciolo. 
  5. Spazzola e pettine - Spazzolate energicamente i capelli senza timore di compromettere la messa in piega. Anzi, sono proprio questi colpi di spazzola a dare proporzioni e vaporosità all'acconciatura. Dopo la spazzola pettinatevi con il pettine, e perfezionate il "giro" con qualche forcina.
  6. Per terminare spruzzate con la lacca  per fissare la piega. 

Articoli correlati.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Dossier Paperblog

Magazines