Magazine Giardinaggio

Come rinvasare le orchidee?

Da Fluente

Come rinvasare le orchidee?

L’operazione, da compiere ogni due anni, serve a controllare lo stato delle radici e a fornire nuovo substrato alla pianta. Quando la Phalaenopsis ha terminato la fioritura, cioè quando entra in riposo vegetativo (l’apice delle radici avventizie diviene grigiastro anziché verde), è tempo di rinvasarla. Negli ibridi “rifiorenti”, tuttavia, sulla pianta sono presenti steli in fioritura e nuovi fiori all’inizio dello sviluppo: sostenetela con frequenti somministrazioni di fertilizzante e, quando il rinvaso diviene indispensabile (vaso troppo piccolo), inducete il riposo sospendendo le irrigazioni per tre settimane. Preferite un contenitore in plastica, che aiuta a mantenere l’umidità presso l’apparato radicale, ricordando che nell’insieme pianta-vaso ci deve essere proporzionalità.Estraete la pianta dal vecchio contenitore, eliminate con un coltellino le parti basali morte e disinfettate il taglio con solfato di rame. Ispezionate l’apparato radicale senza danneggiarlo aiutandovi con un bastoncino. Cercate di eliminare tutto il vecchio substrato; se però le radici sono attaccate a pezzetti di corteccia, non staccatele. Posizionate la pianta nel nuovo contenitore in modo che sia ben diritta: la Phalaenopsis tende a crescere inclinata e, essendo l’insieme substrato-vaso leggero, con il tempo può ribaltarsi. Eventualmente sul fondo del vaso ponete piccole pietre, per migliorare il drenaggio e mantenere i vasi in equilibrio. Infine, rinvasate con una miscela di corteccia di pino, sfagno e briciole di polistirolo. Per i primi otto giorni non irrigate, per facilitare la cicatrizzazione dei tagli. Se l’ambiente fosse molto asciutto, nebulizzate le foglie con acqua una volta al giorno.

Come rinvasare le orchidee?

Come rinvasare le orchidee?

Come rinvasare le orchidee?

 

 


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Da Vipot Totalpackaging
Inviato il 21 febbraio a 11:36

Per far crescere le vostre orchidee nel pieno rispetto della natura, consigliamo con piacere di utilizzare vasi naturali in lolla di riso, 100& biodegradabili!