Magazine Blog

Come trasformare i collaboratori nei migliori Ambasciatori dell’ hotel

Da Printingweb S.r.l. @printingweb

Ambasciatori dell’hotelSocial media: vizio o virtù?

I social media sono entrati con grande forza nella vita quotidiana di tutti. Veri e propri mondi paralleli permettono di connettere e collegare milioni di persone distanti e di creare nuovi legami. Il tempo passato navigando, condividendo informazioni e suggerimenti, esprimendo opinioni è, ormai, una parte importante della giornata. Le aziende più avvertite hanno immediatamente riconosciuto i vantaggi possibili e le opportunità create da queste nuove reti di scambio sociale. Il social media marketing è nato proprio per sviluppare in modo produttivo le interconnessioni tra clienti, servizi e azienda.
Molte sono le strategie possibili e le strade per trasformare i social media in opportunità per ampliare la propria clientela, espandere il mercato, migliorare il piazzamento dei propri prodotti o servizi. Il nodo essenziale è proprio quello di considerare i social media non come semplici siti, ma come efficaci reti sociali: grandi vie di comunicazione digitale, un passa parola globale in grado di determinare il successo di molte imprese commerciali.
Se pensate in questi termini, appare evidente che le opinioni più rilevanti, accanto ad account ufficiali, saranno, forse, quelle degli stessi addetti ai lavori, dei partecipanti ai servizi e degli stessi impiegati. Una delle strategie più efficaci del social media marketing è proprio quella di favorire la trasformazione dei propri collaboratori in ambasciatori dell’hotel nella rete sociale di loro pertinenza.

Dalla reception alla rete

E’ evidente che l’immagine dei servizi e della struttura alberghiera vanno oltre alle semplici dotazioni fisiche. Ogni collaboratore o impiegato, ogni inserviente e addetto è in ogni momento l’immagine dell’hotel davanti all’ospite o al potenziale cliente che a lui si rivolge.
Se la formazione dei propri dipendenti li ha già formati, così almeno dovrebbe avvenire, ad essere consapevoli di questa responsabilità, ecco che il medesimo atteggiamento potrebbe diventare la carta vincente per confermare l’immagine della struttura anche sulla rete.
Come detto i social media funzionano esattamente come reti di interazione sociale: il concierge sorridente sarà altrettanto prezioso online, con il vantaggio di poter raggiungere e influenzare molti più potenziali clienti alla volta.

La rete globale e i vantaggi locali

La diffusione delle esperienze attraverso le reti sociali fonda la sua forza sulla possibilità di espansione potenzialmente globale. Questa, naturalmente, deve essere sfruttata e guidata come un vero e proprio vantaggio evitando tutti i rischi connessi.
Le esperienze e il rapporto tra collaboratori e brand deve essere costantemente esplicitato e guidato, favorendo esperienze positive così da assicurare una autonoma e costante nuvola di buone valutazioni attorno alla propria attività.
Ogni dipendente diventa un ambasciatore dell’hotel, espandendo nella propria rete sociale, la valutazione positiva del brand e della compagnia per la quale lavora. Quale migliore modo di espandere il proprio peso e la propria importanza nel mercato di riferimento? Questa è in sintesi la ragione che ha portato molti esperti di social media marketing a progettare interventi mirati di formazione aziendale. Incontri e sessioni di lavoro guidate sono il metodo ideale per creare il clima giusto, la consapevolezza e la capacità per trasformare il personale in un team efficace nella produzione di consenso attorno al brand.

Social media marketing: alcuni utili strumenti

Il successo di una operazione di social media marketing di questo tipo è legato alle tecniche e ai modi in cui la presenza sui social media dei collaboratori sarà guidata.
Esistono alcuni utili strumenti in grado di favorire e indirizzare la presenza del personale e trasformarlo in un gruppo efficiente di ambasciatori dell’esperienza offerta dal brand.
Il primo passo è quello di fornire un percorso di formazione aziendale. Seminari e classi di ragionamento guidato possono creare il clima giusto e fornire le categorie con cui affrontare questa nuova esperienza. Non solo, durante le aule di formazione sarà possibile indirizzare gli interventi sulla rete dei propri dipendenti definendo esplicitamente una chiara e netta politica aziendale. E’ molto importante chiarire fin da subito quali campi saranno da considerare non appetibili o argomenti da non affrontare on line.
Un modo molto utile per aiutare a produrre contenuti immediatamente riconoscibili potrebbe essere la creazione di un hastag o una sigla in grado di accomunare gli interventi e renderli riconoscibili nei social media. Non solo, un elemento come l’hastag aiuterà gli addetti al social media marketing a raccogliere tutti i commenti e gli interventi in una social board che potrà rappresentare e fornire una immagine molto potente dell’azienda.
A proposito del social board dell’azienda, uno strumento essenziale per sviluppare l’impatto dell’azienda nei social media e amplificare la fama del brand è certamente la creazione di profili social ufficiali. A questi potranno partecipare i dipendenti: i commenti e i contributi potranno essere qui radunati o, magari, gli interventi dei migliori ambasciatori dell’hotel potrebbero essere qui condivisi o ritwittati. In questo modo un circolo vizioso sarà facilmente creato: la produzione di contenuti seguirà spontaneamente le linee guida fornite.
L’orientamento delle opinioni nelle reti sociali dei singoli ambasciatori dell’hote si espanderà come le onde di un sasso lanciato in uno stagno.

Tu cosa ne pensi? Scrivi qui sotto la tua opinione (se ne hai voglia!)


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Lumia: Come configurarlo come hotspot [GUIDA]

    Lumia: Come configurarlo come hotspot [GUIDA]

    Quante volte vi è capitato che qualcuno vi abbia chiesto di condividere il traffico dati tramite hotspot ma non sapevate come fare? Leggere il seguito

    Da  Enjoyphone
    INFORMATICA, TECNOLOGIA
  • Il Rwanda come Israele

    Rwanda come Israele

    ___________________________________________________    QUESTA E LA STORIA di due paesi che non dovevano esistere . Di due paesi che hanno sfidato chi aveva... Leggere il seguito

    Da  Dragor
    SOCIETÀ
  • Come fare lo Tzatziki

    Come fare Tzatziki

    . Se vado indietro negli anni e cerco di ricordarmi la mia prima vacanza in Grecia, credo che lo Tzaziki sia stato l'alimento base di tutti i miei pranzi. Leggere il seguito

    Da  Alessandratioli
    CUCINA, RICETTE
  • Come eliminare la cellulite

    Come eliminare cellulite

    Forza cari lettori, mettiamoci sotto per sconfiggere insieme la cellulite! La cellulite è senza dubbio uno dei problemi estetici più sentiti dalle donne;... Leggere il seguito

    Da  Inonno
    RIMEDI NATURALI, SALUTE E BENESSERE
  • Come fare i cioccolatini

    Come fare cioccolatini

    . Molto spesso ci capita di mangiare pensando ad altro, il pasto è finito e con esso ci siamo persi il gusto ed il piacere del cibo che abbiamo appena... Leggere il seguito

    Da  Alessandratioli
    CUCINA, RICETTE
  • Come arrotare i coltelli

    Come arrotare coltelli

    . Mi piace pensare che questa storia sia vera. Mi hanno raccontato che in un pomeriggio del 1980 una bambina estone di Tallinn vide per la prima volta la scena... Leggere il seguito

    Da  Alessandratioli
    CUCINA, RICETTE
  • C come coppia – c come crisi

    “Che dire…da dove cominciare…o dove finire?!Non lo so, ho solo avuto bisogno di scriverti (…)….avrei voluto chiamarti, ma la mail rimane meno rompi e meno... Leggere il seguito

    Da  Eugenio Scarabelli
    CULTURA, OPINIONI, SOCIETÀ