Magazine Scienze

Cometa Elenin (C/2010 X1)

Creato il 19 aprile 2011 da Zonwu
Cometa EleninE' da qualche tempo che sulla Rete si chiacchiera della cometa Elenin, un oggetto scoperto il 10 dicembre 2010 dall'astronomo russo Leonid Elenin, e che si sta avvicinando alla Terra.
Persa la forza delle teorie di Nibiru, 2012 e altri teoremi apocalittici, ecco che spunta il nuovo spauracchio che, a seconda di chi ne parla, porterà distruzione al pianeta Terra, disintegrerà la Stazione Spaziale Internazionale, o sarà l'inizio di un'invasione aliena.
Come nel caso del 2012, ho deciso di scrivere un post per cercare di chiarire la faccenda, nei limiti di tempo e spazio a me disponibili.
La cometa Elenin (C/2010 X1) è un oggetto che dovrebbe possedere un nucleo di 3-4 km di diametro, e che il 10 settembre 2011 sarà al suo perielio, ad una distanza dal sole di sole 0,4824 unità astronomiche (1 UA = circa 150 milioni di chilometri).
Circa un mese dopo, il 16 ottobre, la cometa si troverà nel suo punto più vicino alla Terra, a 0,23 unità astronomiche da noi (circa 34 milioni di km), sfrecciando ad una velocità di oltre 80.000 km/h
Ora, giusto per chiarire e smentire alcune delle teorie della cospirazione che circondano l'arrivo (se di arrivo si può parlare, viste le distanze coinvolte...) della cometa Elenin, basta citare lo stesso scopritore, Elenin.
La cometa non passerà nemmeno lontanamente vicino alla Stazione Spaziale o alla Terra. 34 milioni di chilometri sono poco meno della distanza minima tra Venere e la Terra (di "soli" 4 milioni di km).
Questa distanza e le dimensioni della cometa non solo è da considerare sicura, ma secondo le simulazioni effettuate non consentirebbe nemmeno di poter imboccare "corridoi gravitazionali" che potrebbero mettere l'oggetto in rotta di collisione con il nostro pianeta.
Cometa EleninQuesto è il percorso che la cometa Elenin disegnerà nel cielo a partire da giugno.
Per avere un'idea più chiara del percorso della Terra e della cometa attorno al Sole, ecco un'animazione che potrebbe essere d'aiuto: Comet Elenin - Animation - 2011
Interrogato sulla possibile relazione tra Nibiru e questa cometa (santo cielo, che domanda...), questa è stata la risposta di Elenin:
"Questo argomento è stato molto discusso in Occidente; qui [in Russia] questo virus non è ancora arrivato. Onestamente, non vedo quale sia il punto su Nibiru. [...]
Nibiru è un corpo massoso; è un pianeta. Il diametro del nucleo della cometa è solo di pochi chilometri, il che non si avvicina minimamente a quello di un pianeta, senza contare il fatto che se Nibiru fosse davvero delle dimensioni di Giove, sarebbe stato visibile ad occhio nudo molto tempo fa. Ma nessuno lo ha mai visto. [...] Se Nibiru fosse davvero vicino, lo avremmo scoperto dal suo effetto gravitazionale (tra l'altro, è proprio il modo con cui abbiamo scoperto Nettuno nel XIX° secolo!). La mia cometa è solo una cometa che passerà vicino alla Terra. E' già accaduto in passato; accadrà in futuro".
Comet Elenin FAQ
E l'ipotesi degli alieni invasori? Non si spiega come mai questi alieni, dotati di una tecnologia all'avanguardia che consentirebbe loro di spostarsi tra diversi sistemi solari, abbiano viaggiato ad una velocità del tutto simile a quella di una cometa (sembreranno pure molti 80.000 km/h, ma corrispondono a solo 22 km/secondo) senza invece arrivare qui in tempi estremamente ridotti, e annichilirci con tutta la loro superiore potenza di fuoco.
Il buon senso sembra essere sempre più raro di questi tempi, e ogni scusa è buona per fare disinformazione e vendere qualche libro in più.
Elenin consiglia di godersi lo spettacolo, anche se probabilmente non sarà possibile vedere la cometa ad occhio nudo. In questo periodo Elenin ha una magnitudine pari a 15, ben oltre il doppio la visibilità ad occhio nudo in cieli perfettamente scuri (magnitudine 5,5 - 6). Bene o male la luminosità di Plutone.
Nell'ottobre del 2011, la magnitudine sarà ai limiti del visibile in cieli molto scuri, per cui è caldamente consigliata l'osservazione con un binocolo o un telescopio. L'International Astronomical Union ha stabilito che molto probabilmente la cometa sarà visibile, in base alle condizioni atmosferiche locali, come un piccolo puntino luminoso, ma non abbastanza luminoso da poter essere visto in città.
C/2010 X1 (Elenin)

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Dossier Paperblog

Magazine