Magazine Società

Così tutto si mantiene

Creato il 19 gennaio 2011 da Malvino

“Non si può negare che alcuni di voi e dei vostri predecessori avete mancato, a volte gravemente, nell’applicare le norme del diritto canonico codificate da lungo tempo circa i crimini di abusi di ragazzi”

Benedetto XVI, Lettera ai cattolici d’Irlanda (11), 19.3.2010


Le norme del diritto canonico vigenti nel 1997 erano quelle della Crimen sollicitationis, che imponeva la massima segretezza addirittura su se stessa (“servanda diligenter in archivo secreto curiae pro norma interna” e “non publicanda nec ullis commentariis augenda”) e sugli abusi a danno dei minori la imponeva alle vittime, ai loro genitori, ai testimoni, ai membri del tribunale ecclesiastico e a chiunque fosse venuto a conoscenza dei fatti, pena la scomunica: la giustizia civile doveva essere tenuta fuori.Ora, salta fuori dai cassetti di un vescovo irlandese una lettera che monsignor Luciano Storero, incaricato ufficiale di Giovanni Paolo II per le diocesi d’Irlanda, scrisse nel 1997 e nella quale si ribadisce l’ordine di coprire gli abusi sessuali commessi da preti a danno di minori: col richiamo a quelle norme che, nella sua Lettera ai cattolici d’Irlanda, Benedetto XVI lamentava fossero state disattese. E così abbiamo chiarezza sul punto: il crimine sta nel non aver saputo mantenere il segreto. E così tutto si mantiene.
[grazie a Luca Massaro per la segnalazione]

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

A proposito dell'autore


Malvino 17079 condivisioni Vedi il suo profilo
Vedi il suo blog

L'autore non ha ancora riempito questo campo L'autore non ha ancora riempito questo campo L'autore non ha ancora riempito questo campo

Magazine