Magazine Disegni

Costumi di Vince chi dimentica - Eva Corà

Da Naima
___ Costumi di Vince chi dimentica - Eva Corà
N:
Dopo l'iniziale impostazione sugli anni '50 '60, Gioco di Donne fa una digressione che va dagli anni '20 agli anni '40, con i costumi della mia nuova graphic novel "Vince chi Dimentica".
Cominciamo con quelli della protagonista, Eva Corà, direttrice della Galleria Nazionale d'Arte Moderna. Per il suo personaggio mi sono ispirata un pò a Palma Bucarelli di cui già abbiamo trattato qui , ma in realtà le icone di riferimento sono molte di più, e non mancherò di illustrarle prossimamente.
Costumi di Vince chi dimentica - Eva Corà
Costumi di Vince chi dimentica - Eva Corà
Vivendo immersa nell'arte, abita infatti proprio all'interno della Galleria, ho pensato di dare un tocco futurista alle fantasie delle sue gonne e delle sue vestaglie; non dimentichiamo che i futuristi stessi, Balla e Depero per primi, si erano cimentati nell'ideazione di abiti.

Siccome Eva si modula tra una fiera Volontà di Potenza, per dirla alla Freddy, e una femminilità quasi frivola, alterna pizzi e colori pastello e rosati ai colori accesi e le spille appuntite dell'avanguardia, senza mai separarsi però dai suoi caratteristici occhialini tondi.


Costumi di Vince chi dimentica - Eva Corà
Costumi di Vince chi dimentica - Eva Corà
Un altro piccolo assaggio sul mio blog di fumetti

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

A proposito dell'autore


Naima 505 condivisioni Vedi il suo profilo
Vedi il suo blog

L'autore non ha ancora riempito questo campo L'autore non ha ancora riempito questo campo L'autore non ha ancora riempito questo campo