Magazine Disegno e Illustrazione

CromosomaBIT: Giambattista Rosini, l’illustrazione è ancora «beat»

Da Harimag

CromosomaBIT: Giambattista Rosini, l’illustrazione è ancora «beat»

"La bambola", Giambattista Rosini, 2011. Acrilico su tela.

Bit/beat, l’assonanza c’è, il legame pure: bit è l’unità di misura della quantità di informazion trasmesse tramite connessioni, di stampo beat è la mostra “CromosomaBIT” di Giambattista Rosini, artdesigner e illustratore catanese poliedrico e dotato che, dopo aver vissuto e lavorato a Milano, è tornato a Catania e non vede l’ora di far vedere alla Sicilia quello che sa fare con le forme, i volti e i colori.

Al Centro fieristico e culturale “Le Ciminiere” di Catania, in occasione del MADEINMEDI 2011, le illustrazioni su tela di Rosini saranno accessibili a un grande pubblico, che potrà rendersi conto da solo dell’originalità di lavori sicuramente non convenzionali, riconoscibili per stili e contenuti.

Sono le connessioni tra gli esseri umani e la natura, tra la natura e le macchine e tra le macchine e gli uomini le tematiche portanti di una serie di opere pittoriche che cedono al deforme e al mostruoso: «Sono figli affetti da gigantismo di madri strisce di fumetto e padri libri di fantascienza», si legge nel comunicato stampa che ormai sta facendo il giro del web e sta diffondendo a macchia d’olio la notizia della mostra, ormai imminente.

I cromosomi trasmettono caratteri ereditari: orrido il ventre, così ne sarà il frutto. La denuncia sociale sottintesa nei quadri dell’artista catanese è ironica e crudele, ma attuale e allegorica. Il senso di ogni singolo centimetro di vernice? Se la società perde di vista l’essere umano, smette di essere umana.

 


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Dossier Paperblog