Magazine Cucina

Cucina del Lazio: le pizzette con lo zucchero

Da Sississima
Cucina del Lazio: le pizzette con lo zucchero ...torna nuovamente l'appuntamento mensile con la Cucina e Territorio di casa nostra del quale anche io faccio parte per il Lazio...siamo sempre noi, 9 food blogger, che ogni mese prepariamo una ricetta della nostra regione a tema. Questo mese l'argomento da noi scelto questo mese riguarda i lievitati dolci e salati e quindi ampio spazio alle ricette della nostra regione, io ho scelto di preparare una ricetta semplicissima tratta dal libro "La cucina romana e del Lazio" di Livio Jannattoni: le pizzette con lo zucchero. Una vera e propria ricetta del riciclo e di recupero! A esse sincera me ricordo che me faceva mi nonna, a Sora Antonietta, quanno ero piccola...perchè con lei ho vissuto fino all'età di 10 anni. Quanno ve avanza a pasta de pane ora sapete che facce! ;)


Queste le altre proposte regionali delle food blogger partecipanti:  Cucina della Lombardia: La Spongada dè Brè o Spongada Camuna Cucina del Friuli Venezia Giulia: Pagnuts di fieste Cucina del Piemonte:  blog in pausa Cucina della Toscana:  la nostra amica forse ci farà una sorpresa nei prossimi giorni Cucina del Lazio: le pizzette con lo zucchero io!! Cucina della Campania:  la pizza marinara Cucina della Basilicata: causa lunga lievitazione la ricetta sarà disponibile nei prossimi giorni Cucina della Calabria: pitta maniata Cucina della Sicilia: Piccoli panini ca'ulive
Nel canto VII del Meo Patacca, poema eroicomico del romano Giuseppe Berberi (1965), Nuccia ha salutato Meo, il suo innamorato, il tiratira. E' contenta (" 'l maritaggio spera"), e per festeggiare l'incontro si regala un pranzetto alla buona, con una sua amica anziana.
Fa restà Tuta a pranzo, et il formaggio glie fa grattà, perchè vuò fa' li gnocchi con butirro, con zucchero e cannella, poi frigger quattro pizze in padella.

Forse le stesse pizze che faranno poi mia madre, mia nonna materna. Pasta  di pane ben lavorata, messa a cuocere in padella, sissignori!, nell'olio bollente. Fino ad indorarsi, a farsi appena croccante. Tolte di lì, le "pizzette" rotonde venivano poggiate su carta della pasta, e debitamente inzuccherate. Sull'olio, ancora luccicante, lo zucchero aveva una presa deliziosa, e il gusto pizzetta-olio-zucchero, inconfondibile, è rimasto per sempre nella memoria dei sapori casarecci perduti, che io vi ripropongo qui oggi per la Cucina del Lazio
ricetta della pasta di pane ingredienti:
200 gr di farina (metà manitoba e metà 0)
120 ml di acqua
5 gr di lievito di birra
1 cucchiaino di zucchero semolato
3 gr di sale
1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
olio di semi di arachide per friggere
zucchero semolato per le pizzette
Sciogliere il lievito di birra in poca acqua tiepida insieme ad 1 cucchiaino di zucchero. Setacciare le 2 farine in una ciotola, aggiungere il composto di lievito e quasi tutta l'acqua e cominciare ad impastare. Nella rimanente acqua sciogliere il sale e aggiungere l'olio extravergine di oliva, aggiungere piano piano questo composto a quello di farina e continuare ad impastare fino ad ottenere un impasto omogeneo. Coprire con pellicola e far lievitare in un luogo caldo per almeno 2 ore. Finito il tempo di lievitazione friggere le palline di pasta di pane  in abbondante olio di arachide ben caldo, girandole da ambo le parti, in frittura le palline si gonfieranno ulteriormente, scolarle direttamente sulla carta dove ci sarà ad accogliere lo zucchero semolato.
questa ricetta partecipa questo mese all'appuntamento di cucina regionale seguiteciqui la nostra pagina di Facebook

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Magazines