Magazine Cultura

Denovo - I gentleman del pop italiano

Creato il 09 gennaio 2011 da Lesto82

 

LO SPELEOLOGO

 

 

di NICOLAS ICARDI

 

denovo cd.jpg

 

 

 

Tra i gruppi italiani più interessanti nati negli anni '80 vanno menzionati sicuramente i Denovo, gruppo catanese legato alla melodia italiana, ma con l'orecchio verso la New Wave specialmente di XTC, Japan e Talking Heads, autore di un pop-rock elegante, raffinato, eclettico e scoppiettante, dimostrarono come si possa fare buona musica pop in Italia rimanendo ad alti livelli, anche se il gruppo autore di 4 album, rimarrà sempre in bilico tra l'affermazione popolare e il culto alternativo. La loro storia inizia nel 1981 e solo un anno dopo la band assumerà la formazione definitiva con Mario Venuti (chitarre, sax e voce), Tony Carbone (basso) e i fratelli Luca (chitarre e voce) e Gabriele Madonia (batteria). Venuti e Madonia si divideranno equamente la creazione dei brani dei Denovo. Nel '82 si fanno notare al 2° Festival Rock Italiano dove raggiungono il secondo posto dietro agli allora sconosciuti Litfiba. Il loro esordio discografico avviene nel 1984 quando incidono la canzone, "Niente Insetti Su Wilma", un lavoro bizzarro ma radiofonicamente accattivante che darà il titolo all'omonimo EP contenente 4 brani (due scritti da Venuti e due da Madonia) che riscuote un discreto successo e che farà notare il gruppo alla stampa specializzata. Poco dopo vengono messi sotto contratto da una casa discografica fiorentina con cui pubblicano nel 1985 il loro primo album "Unicanisai", disco con cui il gruppo colpisce nel segno. I testi sono intelligenti e dall'apparente leggerezza, caratterizzati da un surrealismo mai banale, magistralmente sorretti da una musica accattivante ed eccentricamente pop. Due anni più tardi, danno alle stampe il loro secondo album "Persuasione" (1987) che ripropone la ricetta del precedente con la stessa identica inventiva e piacevolezza melodica, solo con qualche leggero manierismo in più. Lo stesso anno i quattro vengono notati da Renzo Arbore che li fa esibire in tv prima nella trasmissione DOC e poi a Domenica In, conquistano anche l'accesso alle finali di Sanremo Rock e all'interno dell'edizione di quell'anno del Festival della Canzone Italiana, eseguono "Non C'è Nessuno". Per loro è la consacrazione, sembrano in ascesa verso il successo di massa, vengono messi prima sotto contratto dalla Philips con cui incidono l'album "Così fan tutti" (1988) e partecipano con il brano "Ma che idea" al Festival di Sanremo '88 ,pezzo che però li farà classificare ventiquattresimi su ventisei partecipanti e lo stesso anno vede anche l'ingresso nel gruppo di Dino Scuderi (tastierista). Nel 1989 daranno alle stampe quello che purtroppo sarà il loro ultimo album, dal titolo spiritoso contenente i nomi dei componenti del gruppo, "Venuti dalle Madonie a cercar Carbone" (1989) prodotto dall'illustre concittadino Franco Battiato. L'album forse è il meno spigoloso della formazione, presenta pezzi immediati e orecchiabili, ottiene ampi consensi di critica, ma quel grande successo di pubblico sembra non arrivare e le vendite segnano un deciso passo indietro rispetto ai precedenti album. E’ probabile che questa, oltre a qualche incomprensione interna, sia stata una delle cause che abbia portato alla fine prematura del gruppo che si scioglierà poco dopo dando il via alle rispettive carriere soliste dei due leader. Sarà molto fortunata quella di Venuti, sempre in bilico tra leggerezza e sperimentazione pop che lo porterà a tornare alcune volte a Sanremo e nei piani alti delle classifiche, più alternativa e defilata sarà invece la carriera di Madonia, autore di ottimi album, che davano prosecuzione alle idee dell'esperienza Denovo.
Dalla loro discografia vi propongo 5 tracce:
"Niente Insetti su Wilma" dall'omonimo Ep, irresistibile pezzo che ha una invidiabile freschezza, quasi un reggae con la sua melodia di fondo ripetitiva.
"Animale" da Unicanisai (1985), canzone dall'impatto immediato, ma non per questo priva di originalità, ha un interessante utilizzo delle ritmiche elettroniche.
"Grida", dall'album Persuasione (1987), grazie alla grande verve melodica, è una canzone garbata e intelligente dall'andamento jazz.
"Non c'è nessuno", da Persuasione (1987), con questa canzone arrivarono terzi a Sanremo Rock, vero e proprio gioiello di eclettismo pop, basato su armonie accattivanti e testi giocati sul filo sottile della provocazione.
"Un Fuoco", dall'album Così fan tutti (1988), è una delle perle dei Denovo ancora oggi immancabile nelle performance dal vivo di Venuti, il video è tratto dall'esibizione al Festivalbar '88.
I Denovo sono stati uno dei gruppi fondamentali per la scena musicale italiana degli anni ’80. Tra il 1982 e il 1990, i quattro ragazzi di Catania contribuirono a scuotere e rinnovare la scena rock italiana. Alcuni loro album sono stati per anni difficilmente rintracciabili, ma grazie alle ristampe della Universal, che vanno a colmare un vuoto culturale, li troverete oggi abbastanza facilmente. Il gruppo siciliano, fautore di una new wave decisamente originale, nella sua breve, ma intensa carriera, ha infiammato i cuori di numerosi appassionati e c’è il rischio, come spesso succede con band musicalmente troppo avanti, che i Denovo siano più famosi oggi di ieri.

 

sito non ufficiale

 

 

NIENTE INSETTI SU WILMA - 1984

Audio

 

 

 

 

ANIMALE - 1985

Audio

 

 

 

GRIDA - 1987

Audio

 

 

 

 

NON C' E' NESSUNO - 1987

Audio

 

 

 

 

UN FUOCO - 1988

 

 

 

 

 

A DOMENICA PROSSIMA...

 

 

 


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • I Rossi, i Viola, i Blu

    Rossi, Viola,

    Per consigliare un libro bisogna leggerlo, farlo proprio e poi trasmettere al potenziale lettore l’incanto della narrazione. La lettura di Méto. Leggere il seguito

    Da  Zazienews
    CULTURA, LETTERATURA PER RAGAZZI, LIBRI
  • I sopravvissuti

    «Lei resta impassibile di fronte a tutti quelli che ora muoiono?».«Io piango i sopravvissuti, e sono di più».Karl Kraus, Detti e contraddetti, Adelphi, Milano... Leggere il seguito

    Da  Lucas
    CULTURA, SOCIETÀ
  • I coccodrilli

    piangonodopo le festepiangono sulle carte per terrapiangono dopo il sessopiangono dentro il cesso.C'è sempre malinconia dopo l'abbondanzapancia pienasoldi che... Leggere il seguito

    Da  Carlo_lock
    CULTURA, SOCIETÀ
  • I senzalavoro

    senzalavoro

    I senzalavoro di Iannozzi Giuseppe “I’m singing in the rain/ Just singing in the rain/ What a glorious feeling/ I’m happy again…”: così cantava il Sandrone,... Leggere il seguito

    Da  Iannozzigiuseppe
    CULTURA
  • I Demoni

    Demoni

    Libro: I Demoni, di Dostoevskij. Lettrice: Donna sui 45 anni. Capelli rosso mogano a caschetto, lisci. Ha tenuto il libro in mano senza mai, mai mai mai,... Leggere il seguito

    Da  Librimetro
    CULTURA, LIBRI
  • I Minimalisti.it

    Da oggi il mio blog entra nel network Minimalisti.it,un sito che si propone di essere “un punto di partenza, una risorsa, un’ispirazione per addentrarsi nel... Leggere il seguito

    Da  Unarosaverde
    CULTURA, LIBRI
  • Etica (I)

    Ho finito di leggere pochi giorni orsono “Liberazione animale”, di Peter Singer, un cosiddetto filosofo morale che di questi tempi, ahimè, va per la maggiore. Leggere il seguito

    Da  Alby87
    CULTURA, STORIA E FILOSOFIA