Magazine Politica Italia

Di Pietro contro la casta, dalla parte dei lavoratori!

Creato il 01 agosto 2012 da Freeskipper @freeskipperIT
Di Pietro contro la casta, dalla parte dei lavoratori!Antonio Di Pietro non ci pensa proprio ad andare in ferie, e mentre "il Parlamento è ogni giorno espropriato a colpi di fiducia" punta a "ridare la parola ai cittadini" depositando alla Corte di Cassazione quattro nuovi quesiti referendari, due "anti-casta" e due riguardanti l' "articolo 18" dello Statuto dei Lavoratori. "Due - ha sottolineato il leader Idv - sui diritti della fascia sociale più debole e due sui doveri della fascia più forte. Chiediamo ai cittadini se ritengono giusto che ci siano dei diritti minimi dei lavoratori garantiti da contratti nazionali o se si vuole lasciare al singolo datore di lavoro di decidere, tornando così al colonialismo e ai lavoratori come schiavi. E se credono che il licenziamento illegittimo, una volta certificato come tale da un tribunale, non debba passare in gloria con una mancia ma debba essere revocato. In secondo luogo, cerchiamo che la politica, in un momento così difficile, dia il buon esempio, per questo chiediamo ai cittadini se non vogliono più i finanziamenti ai partiti, travestiti da rimborsi elettorali, in modo che l'attività politico-parlamentare torni ad essere un servizio civile, abolendo anche il doppio stipendio dei parlamentari ottenuto attraverso il giochino della diaria". I questiti intervengono per chiedere l'abrogazione delle modifiche all'articolo 18, delle misure sulla libertà contrattuale contenuta nella manovra agostana di Tremonti del 2011, della diaria parlamentare e del rimborso elettorale. La raccolta firme, ha spiegato il capogruppo Idv in Senato Felice Belisario, inizierà i primi di ottobre con l'obiettivo di presentarle a inizio 2013.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :