Magazine Media e Comunicazione

Domani su La7 parte La Gabbia politically incorrect di Paragone

Creato il 10 settembre 2013 da Digitalsat

Domani su La7 parte La Gabbia politically incorrect di ParagonePrenderà il via domani in prima serata su La7 'La Gabbia', la nuova trasmissione dell'ex vice direttore di Rai2 Gianluigi Paragone, che si presenta come alternativa 'rock' e 'politicamente scorrettà agli altri programmi di approfondimento politico del palinsesto tv.

«La gabbia
- spiega Paragone - è quella in cui vive la gente. I lavoratori, gli imprenditori, tutti quelli che a causa di questa crisi si sentono come animali in catene. Saranno loro, con le loro storie e i loro problemi reali, i protagonisti. A loro il 'palazzo' sarà obbligato a dare risposte concrete».

Il conduttore spiega che l'intelaiatura «è al 90% quella di 'L'ultima parola', ma sarà rafforzata la presenza dei cittadini con cui gli ospiti, politici ma non solo, dovranno confrontarsi. E lo faranno stando un po' scomodi, in piedi, sull'attenti, non seduti in poltrona...perchè si meritano di soffrire un po'. E anche di beccarsi qualche 'vaffà, perchè questa è la situazione: gli italiani sono arrabbiati».

L'ex vice direttore di Rai2 assicura che 'La Gabbia
' non sarà una «conversazione in poltrona, chiusa tra giornalisti e politici che, ormai, si conoscono tutti. Ci toglieremo giacca e cravatta e, per una volta, il politically correct dovrà inseguire il politicamente scorretto. Con orecchino e braccialetti sembrero' poco credibile? Non mi interessa. Non voglio essere credibile, voglio poter essere creduto - continua Paragone, smarcandosi dall'accusa di riproporre un format già visto in tv - Da Formigli (Piazza Pulita) Mario Monti è andato ospite, mentre da me non è mai voluto venire. Perchè? Perchè quando mi chiese se la gente avrebbe fatto domande dirette, se il pubblico sarebbe intervenuto, io gli dissi si. I big della politica non sono più abituati ai comizi in piazza. Un confronto è difficile da reggere».

Faranno da sfondo al programma, che vede anche la partecipazione del comico Saverio Raimondo, le musiche della 'Skassakasta', la rock band del conduttore. A Paolo Hendel, con il suo personaggio Carcarlo Pravettoni, parodia del cinico e spietato uomo d'affari, sarà invece affidata la chiusura della trasmissione, in onda ogni mercoledì sera alle 21.10.

«Dare spazio a diversi punti di vista, senza pensare che ne esista solo uno giusto, è il fondamento del lavoro giornalistico e il segreto del successo della nostra rete, nonostante i molti tentativi di imitazione - commenta a margine della presentazione il direttore de La7, Paolo Ruffini, confidando di riferirsi ai programmi di Rete4, - inoltre già il fatto di parlare di politica da Milano, anzi che da Roma, è un rovescio».


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog