Magazine Lifestyle

Dove trascorrere il Carnevale in Italia e come risparmiare

Creato il 17 febbraio 2015 da Alessandrapepe @AlessandraPepe

Ci siamo da poco ripresi dalle feste natalizie e siamo già pronti  a pensare al Carnevale: quale meta scegliere tra le tante in Italia senza spendere troppo.

Colori, allegria, divertimento, scherzi e tradizione: tutto questo è il Carnevale, festa cristiana di origini antichissime. Le vie e le piazze delle più grandi città e dei più piccoli paesi si trasformano per l’occasione in un turbinio infinito di colori e musica, carri tematici, maschere di qualsivoglia genere e significato. E’ la festa dei grandi e dei piccini, un’opportunità per incontrare gente, divertirsi e tralasciare i pensieri quotidiani e, perchè no, per ingrassare un po’ con tutte le prelibatezze e i dolci che si preparano da tradizione. Mannaggia, ho già voglia delle frittelle! 

Lo scorso anno il portale Skyscanner ha stilato una classifica delle 15 feste di Carnevale più spettacolari del Mondo. Tra queste ne troviamo ben tre in Italia: il Carnevale di Venezia, il Carnevale di Viareggio e il Carnevale di Ivrea.

Il Carnevale di Venezia si apre sabato 31 gennaio con la Festa veneziana sull’acqua e propone una serie di eventi fino al Martedì Grasso con lo Svolo del Leon. Da non perdere il Volo dell’Angelo del Carnevale martedì 8 febbraio che apre ufficialmente i festeggiamenti in Piazza San Marco e il concorso “La Maschera più bella” che si terrà al Gran Teatro di Piazza San Marco. Per assistere allo spettacolo finale domenica 15 febbraio il biglietto varia dai 30€ per il parterre a 100€ per le balconate laterali . Per muoversi e facilitare l’accesso alla città è consigliabile acquistare on line i servizi di trasporti, parcheggi, musei, connessione internet su Venezia Unica city pass. I servizi acquistati on line costano meno che acquistati in locoLa città è raggiungibile in auto,  che va lasciata in uno dei parcheggi fuori città, ad esempio il parking di Piazzale Roma (24h di sosta costano on line 23.40€ mentre sul posto 26.00€) da cui è possibile prendere le linee di navigazione per il centro (al costo di 7€ per 60 minuti). Anche per chi arriva in treno alla stazione di Santa Lucia sono accessibili le linee di navigazione per il centro. Per l’occasione, Trenitalia promuove l’offerta 2×1 (viaggi in 2 e paga uno solo) anche nei giorni del 12 e 17 febbraio. Per il pernottamento, se ancora non ci avete già pensato, cercando su Booking.com si trovano offerte per una notte anche a meno di 50€ a testa. Per gli innamorati, è l’occasione per unire i festeggiamenti del San Valentino con il Carnevale in una delle mete più romantiche al mondo.

© Pinterest

© Pinterest

Il Carnevale di Viareggio apre anch’esso sabato 31 gennaio con la cerimonia d’apertura in Piazza Mazzini e prosegue fino al 28 febbraio con una serie di eventi e spettacoli tra cui i Grandi Corsi Mascherati nelle domeniche del 1, 8, 15 e 22 febbraio per concludersi con l’elezione dei vincitori sabato 28 gennaio. A differenza del Carnevale di Venezia, quello di Viareggio è a pagamento: un biglietto ordinario costa 18€, con sconti per comitive di almeno 25 persone, per gli over 65 e per i bambini fino a 12 anni. La città è accessibile in treno (vale la stessa promozione di cui sopra) e in auto. In quest’ultimo caso è sempre bene avvantaggiarsi prima della partenza e verificare la disponibilità e le tariffe dei parcheggi a pagamento. Per risparmiare, sono presenti in città 4 parcheggi gratuiti abbastanza capienti dai quali è attivo un servizio bus verso il centro città oppure con la possibilità di prelevare gratuitamente una bicicletta. Questi parcheggi si trovano in via Einaudi, in Terrazza della Repubblica, in via Bixio, e alla Stazione Vecchia. Per il pernottamento su Booking.com si trovano offerte per una notte anche a meno di 40€ a testa.

© Pinterest

© Pinterest

Il Carnevale di Ivrea è il meno tradizionale dei 3 proposti. O meglio, è il meno tradizionale nella concezione più conosciuta del Carnevale. E’ una delle feste più pazze che si organizzano nel periodo ed è famoso in tutto il mondo per la rinomata Battaglia delle Arance in cui dai carri vengono gettate tonnellate di arance tra la folla. Quindi, organizzatevi in tal senso! E non dite che non vi avevo avvisato! Per accedere alla manifestazione è necessario acquistare un biglietto del costo di 9.22€ (se lo fate on-line potete saltare la fila ai cancelli di ingresso ma costa circa 1€ in più). Ivrea è raggiungibile in treno, auto o in aereo facendo scalo all’aeroporto di Torino Caselle a circa 40 Km dalla città. Se arrivate in auto potete lasciarla nei parcheggi fuori città (sul sito della manifestazione è possibile scaricare la mappa) al costo di 7.50€ per auto. Da qui sono organizzati dei bus navetta gratuiti. Per il pernottamento consigliamo di dormire fuori città dove si trovano dei B&B carini anche a 20€ a testa.

© Pinterest

© Pinterest

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog