Magazine Cultura

Due ore alla settimana con il Re del Thriller ogni epoca..

Creato il 03 marzo 2011 da Basettona

L'ora di Alfred HitchcockQuello che la mia generazione ha conosciuto come Hitchcock Presenta, torna con il titolo di L’ora di Hitchcock da domenica 6 marzo su Fox Retro (canale 132 di sky) e in replica numerose volte nei giorni successivi per tutti coloro che la domenica sera hanno altro da fare (sulla guida tv tutti gli appuntamenti).. Alcune delle cose più agghiaccianti che ho visto (o che io ricordo tali) erano proprio quelle trasmesse nell’ora di Hitchcock Presenta.. inutile anticipare qualcosa, ma il caso di morte apparente raccontato dal punto di vista del cadavere è stato davvero geniale e forse, se non perderete neppure un episodio vi capiterà di vederlo..

Domenica 6 si comincia con la storia di un giocatore d’azzardo che vuol salvare dal vizio il fratello minore (Lezioni di gioco) e con un omicida seriale in un campus universitario, che come nella migliore tradizione uccide donne (L’assassino è dentro di te)..

Alfred Hitchcock Presenta
mentre per la domenica successiva storie di ricatti (La notte dell’incendio) e di scrittori in tribunale (I cinque testimoni)..

La produzione iniziata nel 1955 fu trasmessa per 10 stagioni fino al 1962, per un totale di 361 episodi, di cui solo una ventina sono stati girati direttamente da Alfred Hitchcock, rimarchevole è comunque l’esordio alla regia di personaggi come Sydney Pollack, Robert Altman, Robert Stevenson e Ida Lupino, allora anonimi firmatari di alcune puntate della prioduzione.. Egualmente sconosciuti e imberbi attori alle prime armi furono Robert Duvall, Charles Bronson, William Shatner, Steve McQueen, Walter Matthau e Gena Rowlands nei panni dei protagonisti di episodi rimasti storici una volta raggiunta la fama..

Trasmesso e ritrasmesso (negli Stati Uniti da CBS, dall’ottobre 1955 al settembre 1960 e da NBC, dal settembre 1960 al maggio 1965; in Italia da RaiUno, Rete 4, La 7, Fox Crime, Iris e Studio Universal) questo piccolo capolavoro della televisione non smette di affascinare anche dopo oltre cinquant’anni.. ma si tratta a tutti gli effetti di un’operazione produttiva davvero ben riuscita. Rispetto alle serie a cui siamo abituati, questa produzione si distingue per la sua struttura a episodi del tutto particolare visto che non ha personaggi ricorrenti ma si traduce in singoli film brevi (dalla stagione 1 alla 7 – 25 minuti a puntata e dalla stagione 8 alla 10 – 45 minuti per episodio).

Le storie raccontate, gialle o thriller o a volte, situate in quella sottile zona di confine con il brivido, erano introdotte da un prologo e seguite da un epilogo, entrambi interpretati da Hitchcock nel ruolo di se stesso, scritte sulla base di racconti gialli contemporanei, ossia scritti tra il ’50 e il ’60.

Alfred Hitchcock Present 1985
Nel 1985 la serie è stata riproposta in una nuova versione a colori (4 stagioni per un totale di 80 episodi da 25 minuti), basata principalmente sul remake di episodi della serie originale. Ad introdurre ogni episodio era sempre Alfred Hitchcock, nel suo classico siparietto e con la musica ben nota, proposto in una versione colorizzata, visto che per sopraggiunta morte del protagonista, non era possibile rigirare i siparietti a colori..

Nonostante l’età, questa serie è non solo meritevole, ma davvero imperdibile.. ritroverete casi che il genere ha fatto risolvere un po’ a tutte le squadre investigative e che senza Hitchcock non avrebbero mai raggiunto il pubblico..

Buona Visione!



Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • “Pudra” di Dora Pavel, un thriller metafisico

    “Pudra” Dora Pavel, thriller metafisico

    Di Irina Turcanu “Pudra” di Dora Pavel, made in Romania Un recente articolo comparso nel web, raccontava di come vedono gli americani il resto del mondo. Gli... Leggere il seguito

    Da  Sulromanzo
    CULTURA, LIBRI
  • Profezie dal Re Cremsi

    Profezie Cremsi

    Prima di ascoltare questo disco non sapevo cosa fosse il progressive. E forse, era meglio così.Incappare anche una sola volta in questo album può condurre a... Leggere il seguito

    Da  Wordsinsound
    CULTURA, MUSICA
  • L’oracolo ed il re

    L’oracolo

    Un tempo i sovrani di due regni ormai dimenticati si erano presi tanto in antipaia che presto fra i due era scoppiata una terribile guerra. Leggere il seguito

    Da  Zarizin
    CULTURA
  • Il discorso del re

    discorso

    Titolo orginale: The King’s Speech Regia: Tom Hooper Cast: Colin Firth, Geoffrey Rush, Helena Bonham Carter, Guy Pearce, Jennifer Ehle, Derek Jacobi, Michael... Leggere il seguito

    Da  Silvia7v
    CULTURA
  • Il discorso del re

    discorso

    Essere e fare il re e non avere una voce. Non devono essere stati facili gli inizi del regno di re Giorgio VI, il padre della regina Elisabetta II, che dopo la... Leggere il seguito

    Da  Filmdifio
    CINEMA, CULTURA
  • Un re

    Questa me la raccontava la mia nonna, quando stanca delle 10 favole già raccontate, non sapeva più come intrattenermi: C'era una volta un reseduto sul sofàdicev... Leggere il seguito

    Da  Fiaba
    CULTURA, LETTERATURA PER RAGAZZI, LIBRI
  • Il Re della Montagna

    della Montagna

    5 Febbraio 2016 Inspiro. L’aria è gelida e secca, nelle narici. Il tronco robusto e spesso. Sono sopravvento. Non può vedermi, né sentirmi. Non esisto. Il sole ... Leggere il seguito

    Da  Elgraeco
    CINEMA, CULTURA