Magazine Ecologia e Ambiente

E' di nuovo Pride 2013

Creato il 14 giugno 2013 da Webcla
E' di nuovo Pride 2013

E' di nuovo Pride 2013. Sabato, a Roma, si scende di nuovo in strada sventolando lo slogan Roma Città Aperta per i diritti di tutti e di tutte. Dalle 16.30 alle 19.30, con ritrovo alle 15 a piazza Repubblica, si prevede che alla coloratissima parata di carri che arriverà fino a Piazza Venezia prenderanno parte cinquantamila partecipanti. Madrina dell'evento, l'attrice Chiara Francini.

Come ogni anno, una sfilata di dieci carri allegorici. Davanti a tutti, come sempre, il tradizionale autobus inglese a due piani, interamente rivestito con il logo ufficiale del Roma Pride 2013 e lo slogan della manifestazione. A bordo carro, le associazioni e i comitati promotori dell'evento.

Passeggera d'eccezione, Chiara Francini. L'attrice e madrina dell'evento è nota per il suo impegno e per il suo interesse nei confronti della comunità omosessuale, e si è dichiarata "onorata" di essere stata scelta per questo ruolo. Front woman, sarà invece la Drag Queen La Karl Du Pigné, che accompagnerà i manifestanti durante tutto il corteo.

A sfilare anche il Carro del Circolo di Cultura Omosessuale Mario Mieli. Il carro, intitolato Pridebook, vuole essere una rielaborazione grafica dei post di Facebook con la cronologia degli avvenimenti giudiziari e legislativi più importanti della comunità lgbtqi. A seguire, il Carro di Queerlab. Una ricostruzione del Teatro dell'Opera con tanto di palchetti, tende e cantanti lirici. Rosso e oro saranno i colori dominanti a fare da sfondo allo slogan "Più Traviate, meno Norme". E ancora, il Carro dell'AGEDO, Associazione genitori di omosessuali, che come ogni anno sfilerà con striscione e Carro. Ad animare il Corteo, il Carro di Muccassassina, con un'istallazione raffigurante il Colosseo.

Una manifestazione che sarà soprattutto un evento aperto, per parlare con la Città, con il Paese e con le Istituzioni. La rivendicazione dei diritti degli omosessuali, l'esigenza di un'apertura che all'estero è già realtà. In particolare, il Gay Pride Roma 2013 è vicino quest'anno al movimento di OccupyGezi, per esprimere la sua solidarietà alle attiviste e agli attivisti che stanno coraggiosamente rispondendo e resistendo alle violenze del governo turco.

Accanto al Gay Pride della Capitale, a Palermo è in corso la manifestazione nazionale, con la partecipazione di Laura Boldrini, Presidente della Camera e del ministro delle Pari opportunità Josefa Idem. Proprio la Ministra è stata oggetto in questi giorni di una contestazione da parte del Mieli, oltraggiato dalla mancata concessione, e non giustificata, del patrocinio gratuito per il Pride.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog