Magazine Cultura

E’ morto Richtie, il genio sconosciuto

Creato il 13 ottobre 2011 da Albertocapece

E’ morto Richtie, il genio sconosciutoOggi è morto Dennis Richtie. Ma chissà perché non vedo il titolone su Repubblica, né sull’Unità, né gli alati interventi delle grandi firme né  il denso alveare di condoglianze online nel quale si saluta per sempre qualcuno che ha cambiato la propria vita.

Eppure Richtie, al contrario di Jobs, ci ha effettivamente cambiato la vita: è stato assieme a Ken Thompson il creatore del sistema Unix  e soprattutto del linguaggio di programmazione “C”, senza i quali non avremmo  né Mac, né Linux, né BDS, nè Solaris. Ma non avremmo nemmeno la quasi totalità dei programmi applicativi per Windows e per gli altri sistemi operativi, compresi quelli real time. Né avremmo C++, C# o Java. Insomma senza di lui semplicemente non esisterebbe l’informatica come la conosciamo e dunque non esisterebbe l’impatto sulle nostre vite che essa ha avuto.

Non è uno che ha messo dei disegnatori a fare roba elegante, non è stato una Coco Chanel dell’informatica, ma si è “limitato” ad inventare degli strumenti efficaci perché i computer potessero “decollare” prima nella vita professionale e poi in quella quotidiana.

Si, vedete, la mancanza di titoloni illustra molto bene la futilità del mondo di oggi e i valori del tutto capovolti che esso esprime. E se il futuro ci pare arduo, anzi quasi angoscioso lo dobbiamo anche al fatto che la sostanza viene nascosta da astute e intriganti confezioni. I pacchi del XXI° secolo.

Perciò lascio qui il mio saluto allo sconosciutissimo genio che mi ha permesso di scrivere queste righe.

#include <stdio.h>

main()
{
printf(“Grazie Richtie”);

}


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • E intanto…

    La notizia del giorno (in attesa di conoscere gli esiti dei ballottaggi) è la rinuncia della Germania al nucleare (che in verità anticipa quanto era già in... Leggere il seguito

    Da  Fabio1983
    SOCIETÀ
  • E adesso?

    adesso?

    Una volta passata la sbornia della vittoria, l’eccitazione alla vista dei volti di Calderoli e La Russa o del sudore di Fitto, torniamo alla nostra realtà... Leggere il seguito

    Da  Leragazze
    PARI OPPORTUNITÀ, PER LEI, SOCIETÀ
  • … e risposta!

    risposta!

    Così mi rispose Massimo Boccarella una settimana fa. Il Consiglio regionale dell’Ordine dei Giornalisti ha preso in esame nel corso della seduta del 7 giugno... Leggere il seguito

    Da  Patuasia
    INFORMAZIONE REGIONALE, SOCIETÀ
  • E se?

    Domande che sorgono spontanee mentre si scrive un nuovo romanzo. (A proposito, al mio mancano ancora esattamente un anno ed un viaggio.) E se io non fossi... Leggere il seguito

    Da  Patrizia Poli
    CULTURA
  • E' fantascienza?

    fantascienza?

    L’estate concede tempi più lunghi per le letture. Il mio consiglio è di usare una parte del vostro tempo per leggere non uno, ma due libri, di seguito: i due... Leggere il seguito

    Da  Zazienews
    CULTURA, LETTERATURA PER RAGAZZI, LIBRI
  • E poi?

    poi?

    Non se ne parla di «quelli». Da dove provengano, in quali angoli sotterranei si annidino non se ne sa niente: li ritrovi lì, di fronte a te, che ti senti... Leggere il seguito

    Da  Davinco
    CULTURA
  • E...state!

    E...state!

    “C’è stato un momento delle nostre storie amorose in cui la felicità brillava dentro ogni cosa. La felicità che è prigioniera dentro di noi, e che chiede solo d... Leggere il seguito

    Da  Alboino
    CULTURA

Magazines