Magazine Bambini

Essere pronti, sempre!

Da Bartleboom
Essere pronti, sempre!Nella scuola materna di mio figlio ci sono 25 bambini. A quanto dicono le maestre solo sei di loro sono già pronti per cominciare l'anno prossimo la scuola elementare. Gli altri no, sia per motivi comportamentali che di capacità. Sono certo che anche il mio sia fra i venti bambini non ancora "pronti". Non credo per motivi comportamentali, dato che lui è sempre molto silenzioso e fin troppo timido, ma perché ancora manca di capacità di sintesi, di proiezione delle sue fantasie in termini concreti: quando disegna fa un solo tipo di disegno, una casa con un albero secco e altissimo, un bambino accanto, un sole. Il classico disegno da bambino, ma replicato all'infinito. Adesso che ha aggiunto un secondo tema, un castello con le torri e le bandierine sopra, ci sembra già un progresso entusiasmante. Così con le storie che gli leggiamo. Vuole sempre le stesse, ripetute fino ad impararle a memoria, perché questo è il vero gioco che ama, ripeterle. E poi non si esprime con quella capacità di linguaggio che sarebbe gradita a chi lo vorrebbe pronto per le elementari.Immagino che un bambino "pronto" per le elementari debba essere un bambino già capace di una qualche sintesi, di riassumere le storie, di inventare rime alle filastrocche (il mio è negato, proprio un blocco), oltre che di comportarsi a modo, dire buongiorno alla maestra quando si entra in classe, fare la pipì solo durante l'intervallo, saper stare a sedere in silenzio mentre la maestra legge una storia
Intanto intendiamoci: le maestre di mio figlio sono bravissime, hanno saputo stimolare i bambini in mille modi, li hanno fatti divertire e imparare un sacco di cose, gli hanno messo a disposizione strumenti efficaci e preziosi per la loro crescita. Non vorrei altre maestre che loro, e sono felice del fatto che saranno anche le maestre dell'ometto piccolo che l'anno prossimo entra alla scuola materna.Ma io mi chiedo: perché a questa età un bambino dovrebbe già essere pronto per qualcosa? Già al nido ti dicono che quando poi andrà alla scuola materna dovrà abituarsi a nuovi ritmi, nuove regole. E poi quando arrivi alle elementari ormai se non sai già scrivere e leggere sei quasi out.Io certi pomeriggi vedo il mio ometto grande girare per la casa con il suo aeroplanino di carta a simulare un volo sulle ali di pensieri che sono dentro di lui, in una specie di ozioso gironzolare, di gambe e di testa. E mi dico che ne dovrei forse essere preoccupato.Poi penso che nelle sua vita sono già rimasto l'unico che gli può concedere il tempo e lo spazio che vuole. Senza chiedergli ogni minuto della sua giornata di crescere ancora un po'.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • La fatica di essere....

    fatica essere....

    Ieri notte.Ore 04:30 Giorgia ha la febbre a 39. Il primo pensiero è che ha finito l'antibiotico dieci giorni fa, il secondo è quello di metterle la tachipirina ... Leggere il seguito

    Da  Mapom
    BAMBINI, FAMIGLIA, MATERNITÀ
  • Potevo essere lì!

    Potevo essere

    Ho decisamente scelto la giornata sbagliata per un pò di shopping prenatalizio...Penso...col senno di poi...Siccome Idem è a casa gli dico : "Pensa tu a prender... Leggere il seguito

    Da  Mamma Non Basta
    FAMIGLIA, SOCIETÀ
  • GNOMO DUE ovvero ESSERE SECONDI O PEGGIO: MEZZANI...

    GNOMO ovvero ESSERE SECONDI PEGGIO: MEZZANI...

    Un lunedì ricordando un momento molto light, idea di Stima di Danno. Non vi ho ancora raccontato bene del mio capodanno, perché ancora mi devo riprendere.... Leggere il seguito

    Da  Vale
    BAMBINI, ECOLOGIA E AMBIENTE, FAMIGLIA, MATERNITÀ
  • Sapere di essere eversore e tarapia tapioco

    Sapere essere eversore tarapia tapioco

    Il buon Tommaso ci fa notare: P.S. : Sapere che una legge sarà bocciata dalla Corte Costituzionale, saperlo prima intendo, e farla uguale, vuol dire scrivere... Leggere il seguito

    Da  Anellidifum0
    POLITICA, POLITICA ITALIA, SOCIETÀ
  • Potrebbe essere anche

    Potrebbe essere anche

    Alle undici di sera, sotto la doccia, dallo spiraglio della finestra del bagno che dà sul cortile interno si sente il suono di un telefono. Dev’essere... Leggere il seguito

    Da  Andreapomella
    SOCIETÀ
  • Essere moderni come nel 1870

    Pippo segnala Scalfari. E io lo segnalo a voi. Da leggere: Sulla provocazione della Guidi, Sacconi non si pronuncia, ha altro da fare. Infatti sta preparando... Leggere il seguito

    Da  Stiven1986
    POLITICA, SOCIETÀ
  • Potevano essere più puntuali

    La giustizia a orologeria è un altra di quelle espressioni del populismo berlusconiano. Quello che si studierà, poi, nei libri di scuola. La giustizia a... Leggere il seguito

    Da  Stiven1986
    POLITICA, POLITICA ITALIA, SOCIETÀ