Magazine Cultura

“Festival Beethoven” a Torino

Creato il 25 giugno 2013 da Sulromanzo
Autore: La RedazioneMar, 25/06/2013 - 16:30

Festival BeethovenL’umanità, nella sua storia, ha avuto molti grandi uomini ma non moltissimi genii assoluti. Ludwig van Beethoven ha di sicuro fatto parte del secondo gruppo. A oltre 186 anni dalla morte, il mito di Beethoven splende ancora di luce propria, certo alimentato dalla “figura romantica” tagliata sul compositore nato a Bonn nel 1770; non a torto, però, brilla ancor di più la sua influenza sugli autori a lui contemporanei e successivi, i quali spesso hanno rinunciato a farvi i conti in maniera diretta.

È stato inaugurato ieri, a Torino, in Piazza San Carlo, il Festival Beethoven: una serie di concerti, fino al 30 giugno, per onorare una volta ancora la memoria del grande artista. E, obiettivo non meno importante, cercare di offrire al pubblico musiche immortali, gratuitamente, e con un alto livello qualitativo di esecuzione.

Nell’ambito dei sette giorni di spettacoli previsti, si andrà dalle nove sinfonie (stasera la Sinfonia n. 9 in re minore per soli, coro e orchestra op. 125) a diversi concerti, tra cui il Concerto in re maggiore per violino e orchestra op. 61, e il Concerto n. 1 in do maggiore per pianoforte e orchestra op. 15, dalle sonate ai quartetti per archi, con l’obiettivo di fornire una selezione il più significativa possibile dallo sterminato repertorio.

Una dimostrazione, dunque, questo Festival Beethoven, di più, una festa di piazza aperta e rivolta a tutti, e un ottimo esempio per resistere, in questi anni di repentino abbrutimento, aneddotica, volgarità, inconsapevolezza, utilitarismo, qualunquismo.

[Seguiteci su FacebookTwitter, Google+, Issuu e Pinterest]

Media: Scegli un punteggio12345 Nessun voto finora

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Effemme 7 a Torino

    Effemme Torino

    Il settimo numero di Effemme è commemorativo: festeggiamo i 10 anni di FantasyMagazine. Per noi che scriviamo per passione nei ritagli di tempo è un bel... Leggere il seguito

    Da  Martinaframmartino
    CULTURA, LIBRI
  • Torino e nuvole #SalTo13

    Piove oggi a Torino. E' dalla prima edizione del salone del libro che ci vado (era il lontano 1988 e la si teneva al Valentino) ed è la prima volta che vedo cos... Leggere il seguito

    Da  Angeloricci
    CULTURA, LIBRI
  • Il ballo [Torino]

    ballo [Torino]

    Una ragazza molto carina, con i capelli biondi raccolti alla bell’e meglio in una crocchia disordinata e il corpo flessuoso ed elegante, legge assorta Il... Leggere il seguito

    Da  Librimetro
    CULTURA, LIBRI
  • TETANO - Alessio Torino

    TETANO Alessio Torino

    La prima cosa a cui ho pensato leggendo Tetano di Alessio Torino è stata la mia infanzia: il mio gruppetto di amici, le nostre avventure pomeridiane, i nostri... Leggere il seguito

    Da  Lalettricerampante
    CULTURA, LIBRI
  • Paula [Torino]

    Paula [Torino]

    Sul treno, una signora anziana inforca gli occhiali viola che porta legati intorno al collo con un cordino e legge assorta Paula di Isabel Allende. Leggere il seguito

    Da  Librimetro
    CULTURA, LIBRI
  • Genio [Milano-Torino]

    Genio [Milano-Torino]

    Treno del mattino per Milano. Una donna sui 40 legge, seduta accanto al finestrino. Vestito a fiori verde e nero, capelli corti e un po’ spettinati. Ride... Leggere il seguito

    Da  Librimetro
    CULTURA, LIBRI
  • Il suggeritore [Milano-Torino]

    suggeritore [Milano-Torino]

    Il treno del pomeriggio è strapieno di pendolari. Molti di loro non hanno trovato posto, sono in piedi o si spostano di vagone in vagone. Leggere il seguito

    Da  Librimetro
    CULTURA, LIBRI