Magazine Cultura

Filosofia della montagna

Creato il 06 marzo 2012 da Timoretremore

Filosofia della montagnaIn ottantuno brevi capitoli Francesco Tomatis accompagna il lettore in altrettanti passi differenziati, a ripercorrere sentieri e luoghi, esperienze e riflessioni, domande, gioie e disperazioni, che lo scrittore-filosofo ha provato grazie alla montagna.
Tomatis affronta anche questioni centrali per l’uomo: la libertà e il rischio, la pace e il rapporto con gli altri, l’origine del linguaggio e il futuro della vita, il perché del male e l’esperienza del nulla (ma anche del divino) tangibile attraverso ogni minima creatura, approfondendole in situazioni vissute fra la bianca neve e gli aghi sempreverdi, i massicci monti e le alte cime acuminate. Infatti la montagna è altamente istruttiva e può suggerire soluzioni ai più complicati interrogativi filosofici o ai nostri problemi quotidiani, non ritrovabili altrove.
Che si vogliano considerare questioni ecologiche, alpinistiche o educative, politiche, religiose o esistenziali, alimentari, linguistiche o musicali, la montagna non solo insegna, ma anche appassiona; perché in ogni modo la si percorra, da qualsiasi prospettiva la si veda, essa è sempre profondamente vera, secondo una ricchezza semplice e inesauribile, sperimentalmente esemplare per ciascun uomo e tutte le creature.
Un ripensamento filosofico delle tante dimensioni montane, anzi di una vera e propria dichiarazione d’amore, svolta in un cammino personale verso la montagna, nel cui ritmo, tuttavia, ciascuno potrà entrare attraverso svariate vie.


Francesco Tomatis

Filosofia della montagna
Bompiani
2008



Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • La Società italiana di filosofia politica prende posizione sulla VQR

    Mettiamo a disposizione di tutti, qui, il documento approvato dall’assemblea dei soci così come l’abbiamo ricevuto, con la sola aggiunta di un paio di link... Leggere il seguito

    Da  Btfp
    CULTURA, SOCIETÀ, STORIA E FILOSOFIA
  • La fedeltà alla filosofia

    fedeltà alla filosofia

    Gianni Vattimo è stato sempre convinto che, più di ogni altro filosofo, sono stati Nietzsche e Heidegger ad aver cambiato il “pensiero moderno”, dominato dalla... Leggere il seguito

    Da  Timoretremore
    CULTURA, STORIA E FILOSOFIA
  • Filosofia dell’umorismo

    Filosofia dell’umorismo

    L’idea essenziale del saggio sulla Filosofia dell’umorismo di John Morreall è che con l’umorismo si fa esperienza di un fulmineo e inaspettato cambiamento del... Leggere il seguito

    Da  Timoretremore
    CULTURA, STORIA E FILOSOFIA
  • Filosofia del design

    Filosofia design

    La filosofia di cui tratta il saggio di Renato De Fusco non è quella dei cosiddetti massimi sistemi, ma un’altra più duttile, empirica, mondana, concreta. Leggere il seguito

    Da  Timoretremore
    CULTURA, STORIA E FILOSOFIA
  • Filosofia del tennis

    Filosofia tennis

    Per il tennis il diritto e il rovescio sono colpi necessari, imprescindibili. Sono la base su cui si sviluppa quella vicenda esperienziale singolare che è lo... Leggere il seguito

    Da  Timoretremore
    CULTURA, STORIA E FILOSOFIA
  • Filosofia come intuizione

    Di fatto la Filosofia è INTUITIVA non “ragionevole”: coinvolge la ragione e ne sfrutta una buona parte di potenzialità e strumenti (=razionale) ma il rapporto... Leggere il seguito

    Da  Losgherro
    CULTURA, STORIA E FILOSOFIA
  • "Harry Potter e la filosofia" di Simone Regazzoni

    "Harry Potter filosofia" Simone Regazzoni

    "Sviluppate la vostra legittima stranezza." René Char Cari lettori, e soprattutto cari amanti del fantasy e di tutte le sue declinazioni, questo articolo dello... Leggere il seguito

    Da  Alessandraz
    CULTURA, LIBRI