Magazine Cultura

Fiori di rovina – Patrick Modiano

Creato il 08 novembre 2012 da Viadeiserpenti @viadeiserpenti

Fiori di rovina – Patrick ModianoRecensione di Rossella Gaudenzi

Una tarda domenica di novembre e un uomo che, sotto la luna, erra per le vie di Parigi. Vaga come un sonnambulo, posa gli occhi su vie e scorci nei quali inciampa, sollecitato da sensazioni indecifrabili o ricordi nitidi, fino a che qualcosa ne arresta i passi. In rue des Fossées-Saint-Jacques si sorprende a fotografare un evento avvenuto decenni prima: al civico 26, il 24 aprile 1933, il suicidio per ragioni misteriose di una giovane coppia.
Così inizia Fiori di rovina, la seconda opera di Patrick Modiano pubblicata da Lantana dopo Riduzione di pena (2011). Romanzo breve, stringato, elegante, che è lo scorrere la mappa di una Parigi della memoria. Dai fatti di cronaca del ’33 alle ricerche traumatiche delle inspiegabili vicende di famiglia il passo è breve: i piedi portano laddove i misteri della coppia suicida, Urbain e Gisèle T., si intrecciano a quelli personali. Le tremolanti mani di Modiano plasmano figure del passato, Claude Bernard, la bionda danese Jacqueline, il controverso Philippe de Pacheco: «Il destino di un uomo ricercato per spionaggio a favore del nemico e di cui non si sapeva se fosse uscito vivo dal campo di Dachau mi lasciava perplesso. Per quale concatenazione di circostanze era stato trascinato in questa situazione contraddittoria? Pensavo a mio padre che aveva vissuto tutte le incoerenze del periodo dell’Occupazione, di cui non mi aveva detto quasi nulla prima che ci lasciassimo per sempre. Ed ecco che, intravisto appena, anche Pacheco si eclissava senza avermi dato spiegazioni».
Fiori di rovina è il romanzo delle domande senza risposta. Contiene, più che il girovagare alla ricerca della verità, l’andare errando, ossia il cadere in errore perché si sfiorano indizi ma alla verità non ci si arriva mai: «Annotavo via via qualcosa. Senza averne chiaramente coscienza, cominciavo il mio primo libro. Non era una vocazione né un dono particolare spingermi a scrivere, ma molto semplicemente l’enigma di un uomo che non avevo nessuna possibilità di ritrovare, e tutte quelle domande che non avrebbero mai avuto risposta. Dietro di me, il juke-box diffondeva una canzone italiana. Un odore di gomme bruciate si spandeva nell’aria. Una ragazza avanzava sotto il fogliame degli alberi del boulevard Joudan. La sua frangia bionda, i suoi zigomi e il suo vestito verde erano la sola nota di freschezza in quell’inizio di pomeriggio d’agosto. A che pro sforzarsi di risolvere dei misteri insolubili e seguire quei fantasmi, quando la vita era là, molto semplice, sotto il sole?».
Torna nel romanzo l’eco ossessiva di un episodio centrale della vita del narratore: l’arresto del padre ebreo nel 1943, già presente in Riduzione di pena e fil rouge di buona parte dell’opera di Patrick Modiano.
L’autore convince con frasi brevi che con mira da cecchino fanno centro, sono piene e scarne al contempo, agili, precise, in un equilibrio perfetto di pieni e vuoti: «Noi giocavamo per pomeriggi interi tra vasche e statue rotte, pietre e foglie secche. Le lancette dell’orologio non camminavano. Indicavano eternamente le cinque e mezza. Quelle lancette immobili ci avvolgevano in un silenzio profondo e rassicurante. Basta restare nel viale e niente cambierà mai ».
Come postfazione è stato scelto il saggio critico di Norbert Czarny Una certa magia («Quinzaine Littéraire», n. 576, aprile 1991).

Nota sull’autore
Patrick Modiano (Boulogne-Billancourt, 1945) è uno degli autori francesi più importanti del XX secolo. Ha esordito nel 1968 con La place de l’Etoile cui hanno fatto seguito, tra gli altri, La ronde de nuit, Rue des Boutiques obscures (premio Goncourt), Quartier perdu, Voyage de noces, Un cirque passe. È sceneggiatore del film di Louis Malle Cognome e nome: Lacombe Lucien. In Italia è edito da Einaudi, Guanda, Lantana. Nell’aprile 2012 con Dora Bruder ha vinto il premio Grinzane Bottari Lattes, sezione «la Quercia». Dopo Riduzione di pena (2011) e  Fiori di rovina (2012), per Lantana editore uscirà nel 2013, a chiusura della trilogia, Primavera da cani.

Per approfondire:
Leggi la recensione su Alias
Leggi la rtecensione su Tuttolibri

Patrick Modiano, Fiori di rovina
Traduzione di Maruzza Loria
Lantana, 2012
pp. 124, euro 13,50


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • INTERVISTA a Patrick Fogli

    INTERVISTA Patrick Fogli

    Cari amici di Thrillerpages, diamo il benvenuto oggi a Patrick Fogli, autore del libro "La puntualità del destino", edito da Piemme. Ad intervistarlo ci ha... Leggere il seguito

    Da  Diegothriller
    CULTURA, GIALLI, LIBRI
  • I fiori della felicità

    fiori della felicità

    Martedì 13 Novembre 2012 09:04 Scritto da giovigio C’era una volta un bosco che non era un bosco qualsiasi, ma un bosco nel quale gli alberi, i sassi e... Leggere il seguito

    Da  Fiaba
    CULTURA, LETTERATURA PER RAGAZZI, LIBRI
  • Cross – Patrick Durham

    Cross Patrick Durham

    27 novembre 2012 Lascia un commento Allora, ci sono i buoni, capitanati dal piu’ buono di tutti che grazie ad una croce celtica, si tramuta in una specie di... Leggere il seguito

    Da  Maxscorda
    CINEMA, CULTURA, LIBRI
  • I Fiori, Stéphane Mallarmé

    Fiori, Stéphane Mallarmé

    Poesie classiche I Fiori Dalle valanghe d’oro del vecchio azzurro, il giorno Primevo e dalla neve immortale degli astri, Un tempo i grandi calici tu... Leggere il seguito

    Da  Firmatorm
    CULTURA, LIBRI
  • La puntualità del destino - Patrick Fogli

    puntualità destino Patrick Fogli

    Titolo: La puntualità del destinoAutore: Patrick FogliEditore: PiemmePagine: 364Data di pubblicazione: Settembre 2012ISBN: 9788856611892 Prezzo: 17.50... Leggere il seguito

    Da  Frencina
    CULTURA, LIBRI
  • Fiori nel fango

    Fiori fango

    Titolo: Fiori nel fangoTitolo originale: MudboundAutore: Hillary JordanEdizione: Neri PozzaPagine: 316Prezzo: € 17,00ISBN: 9788854503762TramaNella primavera... Leggere il seguito

    Da  Nageki
    CULTURA, LIBRI
  • Sull'Amore sulla Morte di Patrick Suskind

    Sull'Amore sulla Morte Patrick Suskind

    Autore del celebre "Il profumo" , di Suskind sto leggendo "Sull'amore e sulla morte", saggio che dovrebbe trattare di questi due argomenti. Testo breve,... Leggere il seguito

    Da  Marcodallavalle
    CULTURA, LIBRI