Magazine Cinema

Ford Awards 2012: i film (N° 30-21)

Creato il 02 gennaio 2013 da Misterjamesford
Ford Awards 2012: i film (N° 30-21)La trama (con parole mie): la scalata verso la vetta della classifica prosegue con la seconda decina dedicata al meglio dei film distribuiti nelle sale della Terra dei cachi nel corso del 2012. 
Una decina solida e molto variegata, all'interno della quale spicca il primo degli unici due film italiani presenti nella classifica in un anno che non ha visto brillare - purtroppo - il Cinema nostrano.
State dunque pronti ad averne per tutti i gusti, dal documentario al thriller, passando per l'animazione, il fantasy ed il sociale.
Come al solito, qui al Saloon ce n'è proprio per tutti.
Ford Awards 2012: i film (N° 30-21)
N° 30: Cogan – Killing them softly di Andrew Dominik
Ford Awards 2012: i film (N° 30-21)
Il regista degli ottimi Chopper e L’assassinio di Jesse James per mano del codardo Robert Ford torna alla ribalta con un thriller d’azione verbale più che fisica, un ritratto profondamente noir degli States attuali, con un paio di sequenze ad impatto, dialoghi fiume in cui perdersi ed un finale che è una vera e propria coltellata.
Perfetto Johnny Cash inserito nella colonna sonora, ottimo il cast.

N° 29: Brave - Ribelle di Mark Andrews, Brenda Chapman, Bill Purcell
Ford Awards 2012: i film (N° 30-21)
I Pixar Studios, dopo la mezza delusione che fu Cars 2, tornano a confezionare un prodotto eccellente non solo dal punto di vista tecnico, che fotografa alla grandissima le problematiche dei rapporti tra madri e figlie – adolescenti – e le dinamiche di una normale famiglia come ce n’erano ai tempi dei clan delle Highlands e come ce ne sono ora.
Realizzato da dio, divertente, ritmato, e preceduto da un corto che è uno spettacolo.

N° 28: The Avengers di Joss WhedonFord Awards 2012: i film (N° 30-21)Il miglior film di supereroi dai tempi de Il cavaliere oscuro, senza se e senza ma.
Fracassone, tamarro, autoironico, impreziosito dai botta e risposta che Robert Downey Jr/Iron man sfodera nel confronto con ogni altro personaggio e dal migliore Hulk mai apparso sullo schermo.
Almeno una manciata di sequenze memorabili – il “sono sempre arrabbiato” di Banner, il pugno di Hulk a Thor e il bellissimo confronto Hulk/Loki a proposito dello status di divinità – e divertimento assicurato per grandi e piccini.

N° 27: Marley di Kevin MacDonald
Ford Awards 2012: i film (N° 30-21)
Il regista degli ottimi One day in september e La morte sospesa torna al documentario e lo fa alla grandissima, con il ritratto di uno dei simboli della musica moderna nonché personaggio unico nel suo genere: dalle strade di Kingston ai palcoscenici internazionali, dalla religione rastafariana alle sue numerose donne, dai figli al successo, fino alla morte, il Bob Marley uomo prima che popstar internazionale. Emozionante, sentito, profondo. Get up, stand up.

N° 26: Red lights di Rodrigo Cortes
Ford Awards 2012: i film (N° 30-21)
Il regista del bottigliatissimo Buried trova il suo riscatto con un thriller sovrannaturale che mescola Il sesto senso e The prestige, avvince ed incanta riuscendo addirittura nell’impresa di far risorgere, almeno in parte, il dato per perduto Robert De Niro.
Scienza e Fede a confronto in un dramma che inchioda alla poltrona dal primo all’ultimo minuto, sorretto da un ottimo Cillian Murphy e giocato sul filo senza mai eccedere da una parte o dall’altra. Una delle sorprese più interessanti dell’anno.

N° 25: Diaz – Don't clean up this blood di Daniele Vicari
Ford Awards 2012: i film (N° 30-21)
Rispetto allo scorso anno e nonostante una media qualitativa disastrosa, il Cinema italiano riesce comunque a piazzare due titoli nella top 40: il primo è questa potentissima ricostruzione degli scandalosi avvenimenti che durante lo sciagurato G8 di Genova del luglio 2001 accaddero nel corso dell’assalto alla scuola Diaz e nei successivi interrogatori avvenuti nella caserma di Bolzaneto.
Un film non perfetto, ma necessario che è impossibile guardare rimanendo indifferenti.

N° 24: Another Earth di Mike Cahill
Ford Awards 2012: i film (N° 30-21)
Messa da parte la compilation di bottigliate rifilata a Melancholia, ecco giungere al Saloon un prodotto intelligente e profondo realizzato sul tema dei corpi celesti “in rotta di collisione”: due solitudini che si incontrano nell’attesa di scoprire cosa accadrà a due mondi “allo specchio” quando la distanza si farà troppo breve per fare finta di nulla.
Forse non per tutti, ma un’esperienza che resta dentro.

N° 23: Lo Hobbit – Un viaggio inaspettato di Peter Jackson
Ford Awards 2012: i film (N° 30-21)
Approcciato con il dubbio che non potesse raggiungere il livello della trilogia de Il signore degli anelli, il nuovo film firmato da Peter Jackson dedicato al mondo tolkeniano è una piccola perla di stupore e meraviglia, un omaggio al Cinema d’avventura che conquistava i bambini nel pieno dei favolosi anni ottanta che più passano i giorni dalla visione e più mi pare clamorosamente centrata.
Se l’inizio è di questo livello, c’è da sperare che il regista neozelandese superi se stesso con i prossimi due capitoli.

N° 22: Argo di Ben Affleck
Ford Awards 2012: i film (N° 30-21)
Come l’ormai leggendario Clint Eastwood quarant’anni or sono, anche nel caso dell’ex bisteccone Ben Affleck abbiamo scoperto che l’uomo dietro la macchina da presa è di tutt’altro livello rispetto a quello davanti alla stessa.
Dopo il discreto Gone baby gone ed il buon The town, Ben si scopre autore garanzia con un film tesissimo eppure divertente, omaggio alla Hollywood delle grandi produzioni e delle bugie nonché cronaca di un avvenimento realmente accaduto che ricorda molto il Cinema impegnato targato Pakula. Già cult.

N° 21: Margin call di J. C. Chandor
Ford Awards 2012: i film (N° 30-21)
Una delle migliori sceneggiature dell’anno racconta i tempi della crisi economica e delle imprevedibilità della borsa trasformandole in una sorta di thriller all’ultimo respiro, con un cast stellare ed un crescendo che ricorda l’ottimo Americani più che i due Wall Street.
Squali a nuoto in un acquario di pesci rossi ed un futuro sempre più oscuro per tutti quelli che non sono i grandi burattinai dell’economia mondiale. A suo modo profetico.

MrFord

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Emmy Awards 2012

    Emmy Awards 2012

    La trama (con parole mie): la scorsa notte si è tenuta la cerimonia di consegna dei premi più ambiti del piccolo schermo, quegli Emmy negli ultimi anni... Leggere il seguito

    Da  Misterjamesford
    CINEMA, CULTURA
  • Twixt - Francis Ford Coppola

    Twixt Francis Ford Coppola

    Facciamo il punto della situazione. Francis Ford Coppola è uno tra i registi più influenti della storia del cinema, nonché uno dei più famosi. Siamo d'accordo?... Leggere il seguito

    Da  Frank_manila
    CINEMA, CULTURA
  • Killer Ford

    Killer Ford

    La trama (con parole mie): lo so, parrà che mi sia completamente rincoglionito in vista della trentatreesima primavera in arrivo. Ma no, non lo sono. Leggere il seguito

    Da  Misterjamesford
    CINEMA, CULTURA
  • James Ford Superstar

    James Ford Superstar

    La trama (con parole mie): ed eccoci qui. Come ogni ventinove ottobre, per un giorno recensioni, interviste, Blog Wars e quant'altro vengono lasciate da parte... Leggere il seguito

    Da  Misterjamesford
    CINEMA, CULTURA
  • Six Ford Under

    Ford Under

    La trama (con parole mie): ebbene sì, tornano dopo una pausa fin troppo lunga le famigerate Blog Wars che ormai da parecchio tempo periodicamente scoppiano e ch... Leggere il seguito

    Da  Misterjamesford
    CINEMA, CULTURA
  • Road to Spicci Awards

    Road Spicci Awards

    Si avvicina la fine dell'anno e di conseguenza si avvicinano anche gli Spicci Awards! Per la seconda edizione l'ente organizzativo proverà ad alzare l'hype con... Leggere il seguito

    Da  Frank_manila
    CINEMA, CULTURA
  • Ford Awards 2012

    La trama (con parole mie): con l'avvicinarsi della conclusione di questo duemiladodici e la fine del mondo scongiurata, si prospettano giorni di bilanci e... Leggere il seguito

    Da  Misterjamesford
    CINEMA, CULTURA, DIARIO PERSONALE, MUSICA, TALENTI

Magazines