Magazine Fotografia

Fotografi in vetrina: Alessandro Rizzitano

Da Alxcoghephotographer @ALESSIOCOGHE
Inizia un nuovo appuntamento per il nostro blog. ALESSIO COGHE © STREEPHER offre la possibilità ai fotografi che lo desiderano di comparire con un mini portfolio e una biografia.
E' per me un piacere che questa rubrica venga inaugurata da un amico, oltretutto writer di questo blog.
Iniziamo proprio dalle immagini che credo rappresentino più di tante parole l'essenza di un fotografo, il miglior modo per conoscerlo un pò meglio:
Fotografi in vetrina: Alessandro Rizzitano 
Fotografi in vetrina: Alessandro Rizzitano 
Fotografi in vetrina: Alessandro Rizzitano 
Fotografi in vetrina: Alessandro Rizzitano 
Fotografi in vetrina: Alessandro Rizzitano 
Fotografi in vetrina: Alessandro Rizzitano 
Fotografi in vetrina: Alessandro Rizzitano 
Fotografi in vetrina: Alessandro Rizzitano 
Fotografi in vetrina: Alessandro Rizzitano 
Fotografi in vetrina: Alessandro Rizzitano 
 Alessandro Rizzitano si presenta:
"Sono nato a Roma.I primi dieci anni della mia vita li ho vissuti in Egitto, al Cairo, poi trent’anni a Palermo e ora, da diciotto anni, in Brianza.Fotografo da 50 anni, ero bambino quando ho avuto la mia prima macchina fotografica n regalo da mio padre:una IBIS Ferrania, mi fa tenerezza guardarla oggi.
Poi, regalatami  da mio zio,  la prima “vera” fotocamera, una Retinette Kodak.
Niente telemetro niente esposimetro, tutto a occhio e a tentativi: una grande palestra.Ho attraversato tutte le fasi "evolutive" tipiche della crescita di un giovane fotoamatore: fotocamere a telemetro, biottiche (una Meopta Flexaret), reflex (la prima fu la gloriosa Zenit E col formidabile Helios 44, l’ultima prima del digitale l’Olympus OM-1),  e poi camera oscura,  diapositive (ne ho ancora circa 3000).Nel 1992 mi entrano i ladri in casa e rubano TUTTO il mio corredo: corpi macchina, obiettivi, flash, esposimetri, tutto! E subentra inevitabilmente la crisi, che mi porta a non fotografare più per circa dieci anni (mi chiedo ancora come abbia fatto!)Ma nel frattempo “esplode” il digitale e si riacende una passione in realtà mai sopita.Passione antica quindi la mia, ho voglia ancora di sperimentare, e provo a fare un po' di tutto:, ritratti, architetture, geometrie, still life, scorci urbani, spettacoli e concerti, ma soprattutto street, sforzandomi di fare  ogni giorno almeno uno scatto.  Per lavoro sono spesso in giro, e la reflex è sempre con me. Sono convinto che “fotografia è sempre”, nel senso che non è necessaria un’occasione particolare per fare degli scatti, bisogna solo avere voglia e passione e in qualunque luogo, in qualunque momento possiamo tirar fuori delle immagini significative.  Un giorno un amico  mi ha detto: “Domani avrei voglia di fare qualche bella foto, ma non so dove andare” Gli ho risposto: “Vai sotto casa, stai un’oretta a passeggiare sul marciapiede, guardati in giro con occhio attento e  “diverso” da quello quotidiano,  e scatta a tutto quello che vedi e a tutto quello che succede.”Links: 
http://www.flickr.com/photos/aleriz/
http://www.flickriver.com/photos/aleriz/
http://feeds.feedburner.com/AlessioCogheStreepher

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :