Magazine Cultura

Fuori tempo di Murdoch

Da Olivierifrancesco
Fuori tempo di MurdochDate a Beck quello che è di Beck e a Murdoch quello che è di Murdoch. No no, non c’entra un emerito cazzo il magnate delle televisioni americane, qui parliamo di Alexi Murdoch. E voi direte, e chi cazzo è? Ora non so se sia il figlio, cugino, nipote del capo della Fox, ma ringraziamo sua madre e anche il padre per questa volta, di averlo messo al mondo. Di certo se Beck avesse un gemello, quello si chiamerebbe Alexi. Il ragazzotto trentenne, con l’aria falsa trasandata, e per questo ingrifante come una pin-up bettypageiana, ha una voce così calda e sensuale che se facesse lo speaker alla radio, diciamo verso le undici di sera, farebbe scattare grilletti clitoridei a tutto spiano. Il nostro giovin donzello canta come un dio greco, batte la chitarra con la stessa tenacia con la quale le anatre sbattono le ali sorvolando la Manica in periodo di migrazione. Ha la barba incolta per rendere il personaggio più fico, probabilmente ha un nugolo di gnocca al seguito e magari se la fa con uno dei Duran Duran. Fatto sta che le sue ballate molto Beckiane ( diciamolo), sono ben scritte, arrangiate bene quanto il punto croce di mia nonna sulle tende di casa e regalano veramente momenti epici. “Time without consequence”, questo il titolo dell’album,è così bello che vi viene voglia di lasciar bruciare le uova che avete messo sul fuoco. E’ una canzone da brivido dietro l’altra. Se volete fare colpo su una tipa, regalategli questo album e il cuore della vostra desiderata si scioglierà come strutto a contatto con la padella rovente. Se siete femminucce, allora cazzo, cosa aspettate a farvelo regalare? Ricordate però di mettere la guepiere prima di andare all’appuntamento del vostro maschio arrapato. Viva Murdoch (Alexi) precisiamo e viva la bella musica. Ah, dimenticavo, ci sta bene anche del whisky con camino acceso e candele intorno. Ovviamente chiudete accuratamente le finestre, perché se malauguratamente si trova a passare da quelle parti il vero Alexi, la vostra donzella non esiterà ad aprirgli le braccia e non solo, lanciandosi verso la porta di uscita alla velocità di Mennea.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Fuori sede

    Ricordo che era domenica, il giorno dopo si lavorava. Eravamo andati a letto abbastanza presto, quindi. Ricordo che nei giorni precedenti avevo sentito di... Leggere il seguito

    Da  Piesio
    DIARIO PERSONALE
  • Fuori chi legge 2010

    Fuori legge 2010

    Sabato 12 giugno 2010, dalle 17 alle 3 di notte, torna la rassegna “Fuori chi legge”. Dopo la fortunata prima edizione dello scorso anno, svoltasi a Sesto... Leggere il seguito

    Da  Paolo Franchini
    CULTURA, EVENTI
  • Sei fuori posto - storie italiane

    6 storie, da sei autori italiani: comun denominatore, personaggi che si trovano fuori contesto, per la storia, la provenienza geografica e culturale. Leggere il seguito

    Da  Funicelli
    CULTURA, LIBRI, SOCIETÀ
  • Nulla d’interessante fuori dall’assorbente

    Nulla d’interessante fuori dall’assorbente

    C’erano due uomini seduti su due sdraio di fronte al mare. Uno era mio padre. Aveva i capelli bianchissimi – nella luce del sole parevano cristalli – e un paio... Leggere il seguito

    Da  Fabry2010
    CULTURA
  • I cani là fuori

    Tornavo che erano già un paio di giorni da Torino, in tasca avevo I cani là fuori, di Gianni Tetti, e mi portavano a vedere un concerto segreto, uno di quelli... Leggere il seguito

    Da  Fabriziogabrielli
    CULTURA, LIBRI
  • Zavattini fuori orario

    Notti fa su raitre davano un vecchio programma, spiavano la vita di Zavattini.Zavattini dettava i copioni dei film ad una dattilostilografa che batteva tutto a... Leggere il seguito

    Da  Fabriziogabrielli
    CULTURA
  • Credere fuori luogo

    Avvenire 3 settembre Una recentissima inchiesta, pubblicata nel mese di agosto da 'Le Point' e ripresa da 'Paris Match' di questa settimana in un’intervista a... Leggere il seguito

    Da  Lucas
    CULTURA, SOCIETÀ