Magazine Cinema

Gambit - Michael Hoffman

Creato il 21 marzo 2013 da Frank_manila
gambit Gambit è il remake dell'omonimo film del 1966 con Michael Caine e Shirley MacLaine. Non avendo visto l'originale non saprei dire quali siano le differenze tra le due pellicole, quale sia il valore dell'originale e quale sia il migliore. Ma dopo aver visionato il rifacimento di Hoffman un mezzo pregiudizio me lo sono fatto.
L'interesse principale di questo Gambit va subito verso la sceneggiatura firmata dai fratelli Coen la quale, in effetti, rispecchia molto il loro modo di vedere l'ammodernamento e il loro linguaggio. Non siamo di fronte ad un capolavoro di sceneggiatura, gli stessi ne hanno sfornate di migliori, ma quegli inserti tipici, quella pasta, insomma quella firma che li contraddistingue la si può percepire nonostante dietro la macchina da presa ci sia l'anonimo e sciapo Hoffman. Altro punto interessante era poi da riservare al cast della pellicola (Colin Firth, Cameron Diaz, Stanley Tucci e, nella parte del cattivo, il grande Alan Rickman) che, nonostante sia in parte e faccia il suo lavoro in maniera egregia, non riesce a sollevare dal torpore un film probabilmente destinato al dimenticatoio o al cestone del supermercato da principio.
Carino e simpatico quanto anonimo e dimenticabile.
IMDb Articoli più o meno Simili: 2012, Alan Rickman, Cameron Diaz, cinema, Colin Firth, Commedia, film, Fratelli Coen, G, Gambit, Michael Hoffman, recensione, Stanley Tucci

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Magazines