Magazine Cultura

George Michael ferito in un’incidente

Creato il 24 maggio 2013 da Themusik

George Michael ha rischiato la vita. Il cantante è caduto dalla Range Rover sulla quale era passeggero alla velocità di circa 100 chilometri l’ora.  Si ipotizza che la caduta fosse stata causata dal tentativo mal riuscito di chiudere una portiera rimasta parzialmente aperta .

themusik george michael incidente salta auto George Michael ferito in unincidente

Katherine Fox, 23 anni, automobilista di passaggio che ha assistito all’incidente e che ha fermato la sua auto quando ha visto l’accaduto, ha detto: “C’era sangue dappertutto, ho visto un uomo a terra. Ho pensato che qualcuno avesse cercato di attraversare la strada e fosse stato colpito. Ho chiesto cosa fosse successo e mi hanno detto che una persona aveva cercato di aprire la portiera, e poi chiuderla di nuovo, perché non gli sembrava chiusa bene e pare fosse caduto a circa 70 miglia all’ora. George aveva una tuta dell’Adidas, nera e dorata, tutta strappata sul braccio e la spalla. Era senza scarpe. Una sono andata a toglierla dalla strada perché le macchine sterzavano per evitarla. Credo che sia fortunato ad essere ancora vivo. George non diceva niente, era seduto contro una macchina e sembrava choccato. Per fortuna che è caduto”

C’è stato anche il sospetto che Michael possa essere saltato giù dall’auto di sua spontanea volontà. Tutto questo dovuto dalla depressione che il cantante ha avuto di recente. Tuttavia la portavoce di Michael, Connie Filippello, ha rassicurato i fan sulle sue condizioni, spiegando che “George sta facendo continui progressi e non vede l’ora di essere dimesso“. E magari spiegare così cosa sia davvero successo in quell’auto.

Il quotidiano The Mirror ha riportato le parole di un amico del cantante, rimasto anonimo, che ha spiegato che non c’è nessun tentativo di suicidio:”George è felice e sta bene. È assurdo insinuare che si sia buttato dall’auto”.

Sperando che si possa riprendere presto, facciamo i nostri migliori auguri a Gearge Michael.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog