Magazine Cultura

George R.R. Martin, Il trono di spade e il “purple wedding”

Creato il 15 aprile 2014 da Martinaframmartino

George R.R. Martin, Il trono di spade e il “purple wedding”

Lo so, dovrei commentare un nuovo capitolo del Regno dei lupi visto che è passato troppo tempo dall’ultimo, e invece faccio un bel salto avanti e vado in zona spoiler dal Portale delle tenebre, o dal secondo episodio della quarta stagione del Trono di spade. Per le prime righe come mia abitudine perdo tempo, in modo da darvi ancora la possibilità di non leggermi se non conoscete la storia e non volete subire spoiler. Se intanto volete un breve ripasso sulla terza stagione vi rimando a questo mio articolo: http://www.fantasymagazine.it/approfondimenti/21059/il-trono-di-spade-verso-la-quarta-stagione/

George R.R. Martin, Il trono di spade e il “purple wedding”

Natalie Dormer e Jack Gleeson ovvero Margaery Tyrell e Joffrey Baratheon (!)

Per gli americani l’episodio di Game of Thrones The Lion and the Rose è andato in onda domenica sera, per chi guarda su Sky la versione originale con sottotitoli arriverà domani, mentre per chi aspetta la versione doppiata di Sky la puntata sarà trasmessa venerdì 24.
Cominciamo dai dati di ascolto con un articolo che avevo pubblicato la scorsa settimana su FantasyMagazine.


Ancora una volta Game of Thrones ha superato se stessa. Il primo episodio della quarta stagione è stato visto da 6,6 milioni di spettatori, la cifra più alta mai realizzata da HBO dopo l’ultimo episodio dei Soprano che, nel 2007, avevano totalizzato 8,2 milioni di spettatori.
Facendo un confronto con la terza stagione vediamo che la cifra è decisamente più alta di quella della premiere, ferma nel 2013 a 4,4 milioni di spettatori, e anche dell’episodio in precedenza più visto, il sesto della terza stagione, con 5,5 milioni di spettatori.
Lo scorso anno la serie di David Benioff e D.B. Weiss basata sulle Cronache del ghiaccio e del fuoco di George R.R. Martin era riuscita a raggiungere, grazie alle repliche, l’impressionante cifra di 14,4 milioni di spettatori per episodio, dato che l’aveva fatta diventare la seconda serie più importante di HBO ancora dietro I Soprano. Non tutto però è filato liscio, con il servizio streaming certamente da migliorare. Chi ha scelto di seguire con questa modalità l’episodio Two Swords si è visto comparire più volte sul computer un messaggio di errore, dovuto al fatto che il sito di HBO non è stato in grado di supportare correttamente l’enorme massa di richieste ricevute.

George R.R. Martin, Il trono di spade e il “purple wedding”
Fra i record che Game of Thrones sta migliorando anno dopo anno c’è anche quello non proprio ambito di show più piratato, visto che nelle prime 15 ore hanno visto effettuare 1,17 milioni di download illegali contro gli 1,15 milioni delle prime 24 ore dello scorso anno.
Secondo Michael Lombardo, direttore della programmazione di HBO, Game of Thrones è una serie che non ha paragoni con Benioff, Weiss e tutti i loro collaboratori che continuano a sorpassare loro stessi nel realizzare un’opera straordinaria. Opera che continueremo a vedere ancora a lungo: il network ha appena confermato che verranno realizzate anche le stagioni 5 e 6, fatto abbastanza sorprendente visto che la prassi è quella di rinnovare le serie una stagione alla volta.
Per gli spettatori italiani, che da oggi possono acquistare i DVD della terza stagione, il primo episodio della quarta stagione è previsto stasera in seconda serata in lingua originale sottotitolata in italiano su Sky Atlantic. Gli episodi doppiati invece inizieranno a essere trasmessi da Sky a partire da venerdì 18 aprile 2014. Intanto HBO ha già diffuso il trailer del secondo episodio, The Lion and The Rose, sceneggiato dallo stesso Martin e nel quale, da ciò che possiamo vedere, ci sarà un nuovo matrimonio. L’invito al ricevimento è aperto a tutti:


Gli ascolti della seconda puntata sono calati un po’, 6,3 milioni di spettatori, ma che la seconda puntata sia stata seguita in prima visione da un numero di persone più basso di quelle che hanno seguito la prima è un’abitudine sempre mantenuta fin dalla prima stagione. Tranne che nella seconda stagione la seconda puntata è sempre stata la meno seguita dell’anno, e se gli ascolti si mantengono a questo livello HBO non può che essere contenta.
L’invito al ricevimento è aperto a tutti, ho scritto nel mio articolo. Certo, lo aspettavamo da tanto questo nuovo matrimonio. Qualcuno è riuscito a lamentarsi che sono stati fatti spoiler sul fatto che ci sarebbe stato questo matrimonio, ma visto che per tutta la terza stagione se ne è parlato e che HBO aveva diffuso parecchie foto e parecchi filmati relativi all’evento dire semplicemente che un matrimonio ci sarebbe stato non mi pare un grande spoiler. Quasi nessuno ha detto cosa sarebbe avvenuto al ricevimento, e questo sì che sarebbe stato uno spoiler. L’effetto dell’episodio è stato… come dire… notevole. Qui alcune reazioni: https://twitter.com/search?q=%23PurpleWedding&src=hash
e queste sono quelle video:

l’unica cosa che mi ha infastidita è stato vedere una bambina passare mentre la mamma guardava la televisione. Ma come si può guardare una trasmissione come questa se i bambini non sono ancora andati a letto? Le mie bimbe sanno che esistono Le cronache del ghiaccio e del fuoco, non potrebbero non saperlo visto che in casa ho pure il trono di spade, ma non sanno nulla di cosa vi avviene. Sanno solo che sono libri e telefilm da grandi e che se vorranno glie li farò leggere e/o vedere non prima di una decina d’anni, e questo nel caso della più grande. La più piccola aspetterà ancora.

DSCN2107
Oviamente ora questa foto è incompleta, mancano il cofanetto di DVD della terza stagione, La danza dei draghi in edizione tascabile, i volumi delle Wild Cards 4, 5 e 6, Il trono di spiedi, un paio di riviste e qualche gadget, sempre che non ho scordato nulla. Ma non posso fare foto nuove ogni volta che acquisto qualcosa.

Joffrey è Joffrey, anche se chi ha letto i libri sa che c’è almeno un personaggio peggiore di lui, ma vedere tante persone festeggiare così per la morte di un personaggio fittizio mostra la forte presa che ha quest’opera sui suoi spettatori. Comunque lo dovevamo sapere fin dall’inizio, dal matrimonio di Daenerys e dalla constatazione che un matrimonio dothraki senza almeno tre morti non è un successo. Da questo punto di vista il matrimonio migliore è stato quello fra Edmure Tully e Roslyn Frey, credo che quello sia un record che resterà ineguagliato, ma se è lo sposo a morire, come in questo caso, penso che un morto solo possa valere almeno quanto quello di tre invitati. E poi era pure il re, per forza deve valere di più. Cerimonia notevole, davvero.

Nelle Cronache del ghiaccio e del fuoco ci sono altri matrimoni, anche se non vi dico fra chi e quando si verificheranno. Del resto in una storia che si espande lungo due continenti non è pensabile che nessuno si sposi più, giusto?
Se qualcuno è interessato a leggere il capitolo (in inglese) dedicato al matrimonio di Joffrey può cliccare su questo link: http://harpervoyagerbooks.co.uk/2014/04/its-a-nice-day-for-a-purple-wedding/
Qui invece si trova una simpatica tabella riassuntiva dedicata allo stato di salute dei vari personaggi della saga: http://wherehaveallthewildlingsgone.com/
prossimamente tornerò anche alla rilettura del libro, prometto, ma non potevo evitare di fare anch’io un brindisi in occasione del matrimonio dell’anno.



Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazines