Magazine Lifestyle

Giri di poltrone: Tisci da Dior, Ackermann da Givenchy, Slimane da YSL e Pilati da Armani

Creato il 24 aprile 2011 da Romeinfashion
Giri di poltrone: Tisci da Dior, Ackermann da Givenchy, Slimane da YSL e Pilati da Armani                   Riccardo Tisci     Haider Ackermann   Stefano Pilati     Hedi SlimaneRumors più che attendibili ci lasciano intendere quali saranno le sorti di quattro celebri stilisti protagonisti del fashion system. Inoltre Karl Lagerfeld, in un’intervista rilasciata al Journal Du Dimanche,  conferma almeno due delle rivelazioni che noi di RomeInFashion siamo riuscite a captare. Il kaiser dà il suo benestare per Tisci, attuale direttore creativo di Givenchy, come perfetto sostituto di Galliano da Dior e suggerisce, al posto di Tisci,  Haider Ackermann che qualche tempo fa aveva indicato come suo delfino per la maison Chanel. “Tisci è ovviamente in pole position dal momento che Givenchy già sviluppa la couture, cosa che non tutti sembrano poter garantire. Ackermann l’avevo indicato come outsider anche per Dior, ma al momento non ha l’esperienza necessaria nell’ambito dell’alta moda” afferma Lagerfeld. Il kaiser prosegue asserendo che con l’uscita di scena di Galliano è terminata l’era dello stilista-showman. “Oggi il ruolo del designer è del tutto diverso, deve lavorare in simbiosi con il marketing e il merchandising: deve controllare tutti i giorni le tabelle del sell-out e confrontarsi su quello che funziona e quello che non va”, continua Karl. E proprio per questo sembra che già da tempo Sidney Toledano, presidente e direttore generale di Dior, fosse in rotta col bad boy John, non incline alla supervisione di certe questioni dal carattere economico-finanziario. Altre voci parlano invece di uno scambio di ruolo tra Hedi Slimane e Stefano Pilati.  Da Yves Saint Laurent dovrebbe rientrare Slimane, ex direttore creativo di Dior Homme e designer per YSL fino al 2002 mentre per Pilati, stilista italiano formatosi da Nino Cerruti,  sembrano riaprirsi le porte di casa Armani.G.F.

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog