Magazine Sport

Giro donne: si parte il 1° luglio da Roma. Gran finale il 10 a Torino

Creato il 22 giugno 2011 da Sport24h

Sarà un’edizione stellare. Pronta a stupire e a entusiasmare. Disegnata per omaggiare il compleanno d’Italia, la corsa internazionale, in programma da venerdì 1 a domenica 10 luglio con partenza dalle Terme di Caracalla di Roma e gran finale a cronometro a San Francesco al Campo di Torino, si sviluppa su di un totale di 934. 8 km attraverso sette regioni d’Italia, dal Lazio al Piemonte passando per Abruzzo, Marche, Emilia Romagna, Veneto e Lombardia e toccando dodici provincie italiane. Non solo.
Rosa, ciclamino, verde, bianco e azzurro saranno i colori della corsa e delle maglie che indosseranno rispettivamente le leaders della classifica individuale a tempo, a punti e della montagna, oltre alla miglior giovane e la miglior atleta italiana. “Il Giro d’Italia Femminile diventa sempre di più una corsa di grande richiamo internazionale e di altissimo livello. Lo dimostra l’iscrizione di ben diciassette squadre, le prime del ranking internazionale. E non è un caso. – dice Giuseppe Rivolta, Direttore Generale del Giro Donne – La crescita di valore che il GiroDonne continua a registrare non sarebbe possibile senza il prezioso supporto dei nostri sponsor che vivono questa incredibile avventura con grande fervore”.
Stellare appunto, che onora la Campionessa del Mondo, Giorgia Bronzini, a cui è dedicata la sesta frazione con arrivo a Piacenza, sua città natale e che vanta al via le Top del ciclismo femminile internazionale: da Marianne Vos alla ritrovata Emma Pooley, passando per Mara Abbott, vincitrice dell’edizione 2010, fino Tatiana Guderzo, iridata nel 2009 e medaglia di bronzo ai Giochi di Pechino, Monia Baccaille, campionessa italiana in carica e Noemi Cantele, argento nella cronometro dei mondiali  2009 e bronzo nella stessa edizione, alla prova in linea. Un parterre ricco con la presenza anche della Campionessa Olimpica Nicole Cooke.   “Il ciclismo femminile è il fiore all’occhiello del nostro movimento. – commenta Renato Di Rocco, Presidente della Federazione Ciclistica Italiana – L’aumento delle tesserate, i tanti risultati prestigiosi raggiunti a livello internazionale negli ultimi anni, sia nella categoria elite che tra le più giovani, sono espressione di una passione e continuità che riflette la tradizione ciclistica italiana. Indiscutibile quindi l’importanza della competizione di stampo italiano ma sempre più proiettata in una dimensione di ampio respiro mondiale. Le atlete al via sono infatti le migliori del panorama ciclistico internazionale. La strada e le salite decideranno poi la regina di questa corsa che, in numeri e qualità, continua la sua crescita”.
Durante la presentazione delle Maglie, l’Assessore  allo Sport e Giovani della Regione Lombardia, Monica Rizzi, ha evidenziato come: “Ospitare nella nostra Lombardia due tappe del Giro Donne è un onore ed un importante investimento per la promozione del territorio. Lo Sport è infatti uno strumento di promozione di valori positivi, di sensibilizzazione alla solidarietà e di valorizzazione di quello stile di vita sano ben rappresentato nel motto “Sport e Salute” che Regione Lombardia ha scelto quale slogan per affiancare il Giro, sponsorizzando la Maglia Verde per la vincitrice della classifica della Montagna”.
Sottolinea poi, l’Assessore Sanità, Luciano Bresciani: “Sport e salute, questo il binomio imprescindibile per favorire il benessere della persona. L’alleanza con l’assessore allo Sport e Giovani Monica Rizzi, nasce proprio dall’intento di dare un’azione sinergica volta a perseguire innovative politiche di benessere a partire dalla promozione del motto “Sport è Salute”.
Alberto Pasina, Assessore Turismo Sport e emigrazione della Provincia di Sondrio ha rimarcato la grande collaborazione del il GiroDonne per il secondo anno con uno sguardo rivolto già all’edizione del 2012.
Un’edizione che porta con sé numerose novità. Sulla carta due tappe per velociste, sei per scalatrici, una non livellata aperta a molte soluzioni ed una cronometro finale, che mancava dal 2002, dedicata alla specialiste della disciplina. Il Giro Donne scoprirà poi una montagna simbolo del grande ciclismo storico: il Motirolo.
Tutto questo con una Madrina veramente d’eccezione: l’atleta Marina Romoli, giovane promessa del ciclismo vittima di un incidente durante un allenamento a cui è dedicata la terza tappa, da Potenza Picena a Fermo, sulle strade di casa sua. Una frazione che rispecchia il carattere grintoso di Marina, tipico cioè dei grandi campioni.
La determinazione di Marina Romoli ha ispirato anche una canzone “Ne ho ancora”, inno della corsa che accompagnerà tutte le tappe. Il grande cuore di questa giovane donna ha ispirato intenti e melodie, accompagnandoli verso una canzone che parla del coraggio della meta, dell’instancabile bisogno di procedere. Ne ho ancora, veicolo magico di una determinazione speciale e luminosa, regalerà il suo ricavato all’Associazione di Marina.
Da quest’anno inoltre, il GiroDonne vanta anche una propria mascotte: Alyssa che accompagnerà la corsa per due edizioni. Nata dalla creatività del disegnatore Claudio Sciarrone, Alyssa è una ragazza semplice attenta ai bisogni dei più deboli. Da qui l’incontro fortuito in Eritrea con 1600 bimbi di una scuola e che porterà Alyssa a sostenere il progetto umanitario “Impariamo Mangiando”.
A pochi giorni dal via, il Giro Donne, evento sportivo ed anche socio-culturale, potrà essere seguito, a partire dal 1 di fino al 10 di luglio, tutti i giorni su Rai Sport Due dalle ore 19.00 alle ore 19.45 con il commento di Piergiorgio Severini e il supporto tecnico di Silvio Martinello.
Un programma dedicato ai “colori e alle curiosità” del GiroDonne sarà realizzato da BikeShowTv a partire dal 30 giugno fino all’11 luglio dalle ore 21.00 (canale Sky 866) condotto da Danilo Gioia.
Radio Number One sarà la radio che accompagnerà in tutte le tappe, la corsa internazionale, con l’animazione, interviste prima della partenza della corsa e diretta quotidiana con Paolo Avella in tutte le frazioni a partire dalle ore 15.00.
Sempre attivo e dinamico il sito di riferimento www.girodonne.it

Ricordiamo le Maglie che saranno assegnate alle 22^edizione del Giro Donne sono:
Maglia Rosa DIADORA – Classifica Individuale a Tempo
Maglia Ciclamino PASTA ZARA – Classifica individuale a punti
Maglia Verde REGIONE LOMBARDIA – Classifica della Montagna
Maglia Bianca SERVETTO – Classifica giovani
Maglia Azzurra STAY MANZO – Classifica miglior atleta italiana


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog