Magazine Diario personale

Giusto o sbagliato?

Da Astonvilla
GIUSTO O SBAGLIATO?E' stata sottoposta a un provvedimento di fermo la guardia giurata che ieri, intorno alle 15, a Quinzano d’Oglio (Brescia), durante una rapina, ha sparato uccidendo due banditi. Il provvedimento è stato deciso dalla Procura di Brescia. La guardia giurata, fermata nella notte, deve rispondere di duplice omicidio volontario. Delle indagini su tutta la vicenda si stanno occupando da ieri i carabinieri della Compagnia di Verolanuova e del Nucleo investigativo del Comando provinciale di Brescia.
La rapina consumata ieri pomeriggio a Quizano D’Oglio, in provincia di Brescia, era avvenuta ai danni della Cassa rurale di Borgo San Giacomo in via Cavour. Due rapinatori, Otello Astolfi, classe 1949, originario di Ravenna, e Ivan Alpignano, 38enne di Caselle (Torino) sono morti. Un terzo malvivente, Dario delle Grottaglie, trentenne di Ciriè (Torino) è stato arrestato dai carabinieri nelle ore successive mentre cercava di scappare nelle campagne a bordo di una bici rubata.
In base alla ricostruzione effettuata dai militari, la gang armata di taglierini ha fatto irruzione in banca alle 15, i volti camuffati da maschere di silicone. Con il bottino in spalle, 10.300 euro interamente recuperati, in strada si è imbattuta in un portavalori Fidelitas che usciva da un’altra banca. Un vigilante è sceso e avrebbe intimato ai tre di fermarsi. Due banditi sono riusciti a raggiungere una Fiat Bravo (risultata rubata) lasciata parcheggiata in una via laterale, un terzo invece ha cercato rifugio in un negozio senza riuscirci.
Uscito - questa la versione resa dal vigilante ai carabinieri - avrebbe puntato il coltello, mentre l’auto ha innestato la retromarcia con l’obiettivo di investire la guardia (sempre secondo il vigilante). La guardia giurata dopo avere esploso due colpi a vuoto avrebbe dunque scaricato l’intero caricatore con 15 colpi all’indirizzo dei malviventi, ferendo a morte i due banditi sulla Bravo. Il terzo uomo invece è fuggito ed è stato catturato tra Quinzano e Pontevico intorno alle 18.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Perfetti nel tempo sbagliato

    Perfetti tempo sbagliato

    Dopo un’assenza di venti giorni, il mio ritorno a casa fu accolto con grande entusiasmo: Filippo era affettuoso come non lo era mai stato. Nei suoi occhi... Leggere il seguito

    Da  Parolesemplici
    TALENTI
  • C’è un momento giusto

    per piangere le persone che ami che non ci sono più c’è un momento giusto per renderti conto che non ricordi più le loro voci, il loro profumo, il loro amore c’... Leggere il seguito

    Da  Ruben
    BAMBINI, DIARIO PERSONALE, FAMIGLIA
  • L'inverno si era sbagliato - Louisa Young

    L'inverno sbagliato Louisa Young

    Il Caso Editoriale Settembre 2010: inizia la Fiera del libro di Francoforte.Tra gli stand non si parla d'altro che del libro che sta incantando tutti gli editor... Leggere il seguito

    Da  Rossellamartielli
    RACCONTI, TALENTI
  • Giusto per farsi due risate

    Sui nostri pc in azienda di cose strane ne vedo e ormai non mi stupisco più di nulla, però ieri mi sono imbattuto in una cosa davvero curiosa. Squilla il... Leggere il seguito

    Da  Nicola
    INFORMATICA, TECNOLOGIA
  • Il 36° Giusto

    Giusto

    Dopo l'uccisione del 18° Vampiro, la compagine capitanata da Claudio e Vergy si è dispersa come nebbia al Sole. Colpa è l'esperienza estremamente traumatica,... Leggere il seguito

    Da  Gloutchov
    CULTURA