Magazine Cucina

Gli Gnocchi dell’Ingegnere e il Ragù della Nonna

Da Germana
Gli Gnocchi dell’Ingegnere e il Ragù della Nonna

Domenica mattina, radio accesa con Chet Baker che suona la tromba, giardino ricoperto di neve, gatto impazzito che si é ricoperto le chiazze nere di neve e quindi non sembra più Arturo, piccola cavallerizza che studia per la verifica di matematica, ospiti in arrivo per pranzo e ing. che tira su la testa dal giornale e chiede: "che ne dici se per pranzo preparo gli gnocchi?" " mi sembra una buona idea, io ho il ragù della nonna già pronto, e ho anche le patate me devi sbrigarti perché tra circa 1 ora arriva la ciurma", rispondo io. " Ma i nostri ospiti arrivano sempre in ritardo, secondo me ho tempo" replica l'ing. Ora c'é una cosa che dovete sapere, l'ing. è un uomo fantastico che vive senza il concetto del tempo. Una banale restrizione, la definisce. Così si avvia in cucina con la sua ricetta infallibile degli gnocchi nella testa, e con le mie dita incrociate dietro la schiena che penso " speriamo di mangiarli a pranzo e non a merenda!".

INGREDIENTI:

  1. 1 kg di patate farinose cotte al vapore
  2. 200 grammi di farina
  3. 1 presa di sale
  4. noce moscata e pepe q.b
  5. 1 uovo

PREPARAZIONE:

  1. passate le patate 2 volte nello schiacciapatate
  2. sbattete un uovo con il sale, il pepe e la noce moscata
  3. amalgamate le patate con l'uovo e la farina fino ad ottenere un impasto omogeneo e sodo
  4. prendete un poco di impasto per volta e formate dei cordoncini da cui taglierete dei cilindri di circa 2 cm l'uno e fateli passare appena sulla grattugia in modo che acquisti il giusto ruvido che serve per fargli assorbire meglio il sugo

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :