Magazine Diario personale

Gli inconvenienti del multitasking…

Creato il 27 luglio 2012 da Paperottolo37 @TopoDiBiblio

Ciao a tutti voi carissimissssssssssimisssssssssssimi amici miei…!!!

Ciao e benvenuti a questa nuova storiella vampiresca…!!!

D’altronde in questi giorni sembra sempre di fare presto a far tutto e di avere un sacco di tempo ed invece finisco sempre, o quantomeno spesso (!!!), a scrivere a notte fatta…!!!

Ma veniamo a noi…!!!

Come state???

Tutto bene anche in questo giovedì???

Lo spero e lo spero tanto, ma tanto, MA TANTO…!!! ^______^

Come dite???

Ahhhhh…!!!

Non vi quadra quella parolina in “Lingua d’Albione” nel titolo…!!!

He!!! He!!! He!!!

Stavolta non ho potuto evitarlo…!!!

Anche perchè la storiella che vi sto per raccontare casca a fagiuolo con la multiprocessualità, la traduzione in Lingua Patria di “multitasking”.

Ma prima di entrare nel vivo permettetemi di tirarmela un tantino facendo il tecnico informatico…!!!

“Cos’è il multitasking???”, chiedete.

Avete presente Windows, il sistema operativo di zio Bill???

Ed avete presente la capacità di Windows, persino nelle sue versioni più “antiche” di svolgere più funzioni contemporaneamente???

Sì, vero???

Ecco!!!

Questo è il multitasking!!!

La capacità, per dire, di stampare e di permettervi di rilassarvi giocando a solitario.

Oppure di stampare un testo in Word e di registrare fatture con, diciamo, Excel.

“E cosa c’entra questa multiprocessualità con la nostra storiella???”, chiedete.

E chi ha mai detto che c’entri qualcosa QUESTA multiprocessualità???

C’entra la multiprocessualità ma non quella informatica…!!!

Noooooooo…!!!

La mia multiprocessualità che, talvolta, come venerdì scorso, lascia parecchio a desiderare…!!!

Cos’è successo???

Ora vi racconto…

Mi trovavo allo sportello Postamat fuori dall’ufficio postale di via Gorizia qui a Sondrio e stavo facendo un estratto conto della mia Postepay.

Ero tutto intento a digitare il codice segreto ed a cercare di intuire, visto che l’illuminazione dello schermo di quello sportello non è il massimo contando anche l’esposizione dello sportello stesso, dove si trovasse la voce “Lista movimenti”…

Ad un certo punto mi suona il cellulare…

Era la Doganiera che mi chiedeva la targa del pick-up del mio capo perchè la Signora della Pioggia ne aveva bisogno per andare in Comune a Fusine a richiedere il permesso per andare in montagna anche per lo zio Battista.

Inizialmente sono riuscito a gestire egregiamente la faccenda della richiesta della “Lista movimenti” della Postepay e la telefonata della Doganiera.

Poi però, visto che la Doganiera ha parlato non di pick-up ma di “furgone” io ho mollato un tantino il livello di attenzione verso lo sportello Postamat e le sue richieste e l’ho concentrato tutto sulla telefonata.

Fatto sta che, ad un certo momento, verso la fine della telefonata, mi è parso di sentire un rumore tendenzialmente sinistro…!!!

Una specie di scatto a mo’ di risucchio!!!

Lì per lì non vi ho dato peso.

Sennonché chiusa la telefonata e ritornato ad occuparmi della mia Postepay ho visto che lo sportello Postamat era tornato sulla schermata iniziale.

Cosa impossibile visto che fino a poco prima stava visualizzando la “Lista movimenti” della mia Postepay.

Pochi secondi di mente locale ed ecco la risposta, “atroce”, al mio dilemma…!!! ^______^

Quel rumore sinistro sentito poco prima altri non era se non il rumore dello sportello che, trascorsi i fatidici trenta secondi senza che io decidessi sul da farsi, s’era pappato la mia Postepay.

“Ed allora???”, direte voi, “Ti bastava entrare nell’ufficio e far presente il problema ad una delle impiegate!!!”

Sarebbe bastato, carissimisssssssimissssssssssssssimi amici miei, se l’ufficio in questione non fosse stato chiuso per ferie fino a tutto martedì scorso, 24 luglio 2012…!!!

Per farla breve solo oggi ho potuto andare all’ufficio postale e chiedere la restituzione della mia Postepay dopo qualche formalità di rito.

D’altronde si sa…

L’Italia è una Repubblica fondata sulle formalità burocratiche…!!!

Comunque, come direbbe il Bardo: “Tutto è bene, ciò che finisce bene“…!!!

Bene…!!!

Ed anche per oggi siamo ormai giunti ai saluti…

Concedetemi ancora solo pochi istanti affinché io possa ringraziare tutte e tutti voi per la pazienza e la cortesissima attenzione che una volta di più avete voluto dedicarmi e affinché vi possa dare l’arrivederci alla nostra prossima “Storiella da Blog”…!!! ^______^

Sempre qui tra queste pagine…

E sempre che a voi continui a far piacere seguirmi e leggermi…!!! ^______^

Per ora vi saluto augurandovi una splendida, anche se minima oramai (!!!), rimanenza di serata, una serena notte ed uno scoppiettante venerdì…!!! ^______^

Buona lettura, come sempre, a tutti voi carissimissssssssssimissssssssssssssssssimi amici miei…!!! ^______^

Riccardo



Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :