Magazine Cinema

God save the (stammering) King!

Creato il 29 gennaio 2011 da Pianosequenza

God save the (stammering) King!

Il discorso del re
(The King's Speech)
Tom Hooper, 2010 (Gran Bretagna, Australia), 111' uscita italiana: 28 gennaio 2011 voto su C.C. God save the (stammering) King!
La balbuzie è un disturbo che può divenire frustrante, a maggior ragione se si è costretti, da etichetta, ad arringare un intero popolo prima della ennesima e sanguinosa guerra mondiale. Il duca di York (Colin Firth), che sarebbe divenuto re Giorgio VI dopo la dipartita del padre (Michael Gambon) e l'abdicazione dell'inaffidabile fratello maggiore (Guy Pearce), ne è ben consapevole e spinto dalla moglie (Helena Bonham Carter) si affida alle cure di un eccentrico logopedista australiano (Geoffrey Rush). Troverà un grande amico ed una rinnovata fiducia in se stesso.
All'apparenza, il film di Tom Hooper è ingessato in una rigida architettura narrativa, che restituisce con grande efficacia l'atmosfera della Gran Bretagna di inizio Novecento (senza che manchi un certa riverenza nei confronti dei reali) e mette nelle condizioni l'intero cast di rendere al meglio; questa struttura, ben poco originale, è però sovvertita con intelligenza dallo svilupparsi della sceneggiatura di David Seidler, grazie all'incontro-scontro tra l'imbalsamato duca e Lionel Logue, specialista senza laurea né diplomi che ha maturato tutta la sua esperienza sul campo (durante la Grande Guerra) oltre che su palcoscenici di infimo livello, calcati come presunto attore shakespeariano. Quando le due personalità collidono, nello squallido seminterrato di una palazzina londinese dove Logue tiene le sue “sessioni”, ecco le scintille: c'è spazio per qualche sorriso, ma anche per una tutt'altro che superficiale riflessione su vita e relazioni umane. Queste sedute divengono sempre più simili alla psicoanalisi col passare del tempo e l'istrione australiano (degnamente interpretato da Rush che, così come Firth, convince come non faceva da anni) si dimostra un impareggiabile consigliere per il futuro sovrano, grazie al suo buon senso e alla sua schiettezza. Destinato a fare incetta di (discutibili) premi, perché costruito su misura entro i canoni cinematografici che tengono in considerazione quelle giurie, Il discorso del re resta comunque un esempio di ottimo cinema, seppur estremamente didascalico. Nulla è fuori posto, ma nulla sorprende.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • God bless sunday

    La trama (con parole mie): Nessuna trama, nessun film. Solo domenica, e tanta voglia di non fare proprio nulla. Ozio globale totale. Leggere il seguito

    Da  Misterjamesford
    CINEMA, CULTURA
  • recensione: King Arthur (Director's Cut)

    di Antoine Fuqua - USA/UK/Irlanda 2004 - avventura - 134min.Le pretese di veridicità storica, molto labili in verità, non sono qui oggetto di discussione. Leggere il seguito

    Da  Alejo90
    CINEMA, CULTURA
  • Buick 8 – Stephen King

    Buick Stephen King

    Non è certo la prima volta che Stephen King si occupa di macchine diaboliche. Oltre a Christine, la macchina infernale, capostipite della categoria, ci sono... Leggere il seguito

    Da  Soloparolesparse
    CULTURA
  • Stephen King - Dolores Claiborne

    Stephen King Dolores Claiborne

    Autore: Stephen KingEditore: Sperling & KupferPagine: 288Voto: 3/5Pagina di Anobii Trama del libro Raccontata in prima persona la tormentata vicenda e insieme l... Leggere il seguito

    Da  Vomitoergorum
    CULTURA, LIBRI
  • Duma Key – Stephen King

    Duma Stephen King

    Con Duma Key ho concluso la mia rincorsa… in pratica ho letto l’intera produzione di Stephen King, per lo meno quella pubblicata in Italia. Ero rimasto un po’... Leggere il seguito

    Da  Soloparolesparse
    CULTURA, LIBRI
  • Dio è donna! God Gaga a Milano!

    donna! Gaga Milano!

    G-A-G-A! Due i modi per recensire un evento sacro paragonabile all'ultima cena: dire che non ci sono le parole o trovarle. E io le ho tutte: sublime, estatica... Leggere il seguito

    Da  Sorellajc
    CONCERTI E FESTIVAL, CULTURA, EROTISMO, EVENTI, MUSICA
  • La classifica di Stephen King

    Amate Stephen King? Lo considerate uno dei più grandi scrittori degli ultimi 30 anni? Qualsiasi sia la vostra risposta, potrebbe comunque interessarvi quelli ch... Leggere il seguito

    Da  Shabo
    CINEMA