Magazine Motori

GP Australia 2014: Pagelle

Da Magazinef1 @MagazineF1
E' tempo di pagelle su Magazine F1: il meglio (ed il peggio) del primo appuntamento del Mondiale di Formula 1 2014, segnato dalla cavalcata trionfale di Nico Rosberg e dalla ritrovata competitività del team Mclaren, al secondo e al terzo posto con il 'Rookie' Kevin Magnussen e con il veterano Jenson Button.

GP Australia 2014: Pagelle

Podio GP Australia: Ricciardo (SQ), Rosberg e Magnussen

Nico Rosberg: Il pilota tedesco si scrolla immediatamente l'ingombrante spettro del suo compagno di squadra Lewis Hamilton (partito in pole position), conquistando la prima posizione ed allungando gradualmente su tutti i suoi diretti avversari. Nemmeno la Safety Car è riuscita ad impensierire il suo primato, frutto di una gara matura e di una Mercedes W05 velocissima, capace di reggere un ritmo ineguagliabile per tutte le altre vetture. Rosberg ha rappresentato l'unica certezza in un Gran Premio ricco di colpi di scena. VOTO: 10
Kevin Magnussen: Ron Dennis non sbaglia un colpo. Il giovane pilota danese si dimostra subito adatto alla Formula 1, conquistando un autorevole terzo posto (diventato secondo grazie alla squalifica di Daniel Ricciardo) grazie ad una gara matura, corsa con intelligenza dal primo all'ultimo giro. Può seriamente impensierire la leadership del suo compagno di squadra Jenson Button (3° posto, VOTO: 8) se dovesse mantenere lo stesso livello di competitività nei prossimi appuntamenti del Mondiale di Formula 1. VOTO: 10
Fernando Alonso: Gara a corrente alternata per il pilota asturiano, disputata nell'ombra dei primi tre piloti della classifica per via di alcuni problemi tecnici che gli hanno impedito di sfruttare tutto il potenziale della F14 T. Avrà l'opportunità di riscattarsi nei prossimi GP, ma al momento non sembra in grado di lottare per la vittoria. VOTO: 7

GP Australia 2014: Pagelle

Valtteri Bottas sorpassa Kimi Raikkonen

Valtteri Bottas: Meriterebbe un dieci per la sua incredibile rimonta, intramezzata da una foratura che lo ha costretto ad una rincorsa nella rincorsa per cercare di racimolare qualche punto. Obiettivo pienamente centrato: quinto posto e la conferma di un talento eccezionale che con una vettura maggiormente competitiva potrebbe senz'altro lottare per la vittoria. VOTO: 9,5
Nico Hulkenberg: Surclassa il suo compagno di squadra Sergio Perez (10° posto, VOTO: 6,5) sia in prova che in gara, consolidando il suo status di pilota maturo nella nuova avventura con il team Force India. Il sesto posto non rende giustizia alla prestazione del tedesco, a lungo in lotta con Fernando Alonso. VOTO: 8
Kimi Raikkonen: Fantasma. Invisibile per alcuni tratti di gara, si mette in evidenza solo per una buona partenza per poi soccombere alla maggiore competitività delle vetture motorizzate Mercedes. Non è un buon inizio per il pilota finlandese, battuto nel confronto diretto con Fernando Alonso. VOTO: 6-

GP Australia 2014: Pagelle

Daniil Kvyat

Jean-Eric Vergne: Ottima gara per il pilota francese della Scuderia Toro Rosso, al primo posto tra le vetture motorizzate Renault grazie ad una gara tenace, sempre disputata nella zona calda della classifica. VOTO: 7,5
Daniil Kvyat: Completa la magnifica giornata dei 'Rookie' conquistando il record del più giovane pilota in zona punti nella storia di questo sport (soffiato al Campione del Mondo in carica Sebastian Vettel), risultato inimmaginabile considerando la sua scarsissima esperienza con una vettura di F1. Segno di un enorme potenziale che solo una Scuderia attenta come la Toro Rosso avrebbe potuto notare. VOTO: 9
Adrian Sutil/Esteban Gutierrez: Il duo Sauber completa una discreta gara, conclusa a ridosso della top ten nonostante evidenti problemi di bilanciamento da parte della monoposto elvetica. La C33 ha bisogno di ulteriore tempo di maturazione. VOTO: 5,5
Max Chilton/Jules Bianchi: Il team Marussia, partito con entrambi i piloti dalla pit lane, ha saputo riscattarsi completando la gara senza ritiri, risultato di rilievo per una piccola squadra. Nella lotta per il decimo posto del Mondiale Costruttori si presenta in netto vantaggio rispetto alla Caterham, centrando così l'obiettivo primario d'inizio stagione. VOTO: 6

GP Australia 2014: Pagelle

Sebastian Vettel

Daniel Ricciardo: Un magnifico secondo posto in qualifica e in gara, vanificato da un errore tecnico dei suoi ingegneri. Un vero peccato per il pilota australiano, subito emerso in una compagine di alto livello a dispetto dell'ombra del suo titolato compagno di squadra Sebastian Vettel. La squalifica non deve però rappresentare un freno al suo grande talento, avendo dimostrato di poter lottare per i primi posti dello schieramento. VOTO: 8,5
Sebastian Vettel: La maledizione di Mark Webber si è attaccata al Campione del Mondo in carica in occasione del Gran Premio di casa del suo ex compagno di squadra. Per una volta è lui a subire un problema tecnico, frutto di una RB10 ancora troppo acerba per lottare alla pari con Mercedes e Mclaren. Sebastian Vettel dovrà rimboccarsi le maniche per cercare di confermare il titolo. VOTO: Rimandato
Lewis Hamilton: Incredibile ma vero: il più grande favorito per la gara di oggi rimane vittima di un problema tecnico che lo costringe alla resa ancora prima di cominciare. Un vero peccato, soprattutto considerando la prestazione del suo compagno di squadra Nico Rosberg. Così come per Vettel, dovrà ottenere il riscatto in Malesia per giocarsi le sue carte per il titolo. VOTO: Rimandato
Felipe Massa: La sfortuna continua a perseguitarlo anche nel team Williams. Avrebbe meritato di più dopo l'ottimo pre-Campionato e l'altrettanto buona qualifica di ieri. Purtroppo l'incidente con Kobayashi non gli ha dato il tempo di mostrare tutta la sua voglia di riscatto. In Malesia troverà il modo di recuperare a questo mezzo-passo falso. VOTO: Rimandato

GP Australia 2014: Pagelle

L'incidente tra Kobayashi e Massa

Lotus/Caterham: Arrivederci alla prossima gara. Impossibile dar loro un giudizio. VOTO: Non Pervenute

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :