Magazine Motori

GP Australia. Kimi Raikkonen vince, Alonso e Vettel a podio

Da F1news @F1Newsinfo

Kimi Raikkonen_GPAustralia_PL1Kimi Raikkonen ha vinto il Gp d’Australia di Formula 1 grazie ad un ottima gestione della gomme che ha previsto un pit stop in meno, due contro i tre di tutti gli altri inseguitori. A podio la Ferrari di Alonso davanti alla Red Bull di Vettel, oggi mai apparsa al top come in qualifica.

Chiudono la top ten Massa, Hamilton, Webber, Sutil, Di Resta, Button e Grosjean.

Cronaca

Il primo colpo di scena della gara arriva 30 minuti prima della partenza, all’apertura della pitlane. La Sauber annuncia che per problemi di sicurezza al sistema del carburante la macchina di Hulkenberg partirà dai box perchè non si è riusciti a schierarla in tempo utile in griglia.

Le temperature della pista e dell’aria sono rispettivamente di24 e 18 gradi.

Bene Massa in partenza, ha superato Webber,  Alonso passa Hamilton e si lancia su Massa. Raikkonen quinto è negli scarichi di Hamilton che si difende come può.

Vettel, Webber, Alonso, Hamilton, Raikkonen, Rosberg, Webber, Di Resta, Button e Sutil i primi 10 al secondo giro. Raikkonen nel corso del secondo giro supera Hamilton e passa in quarta posizione.

Webber al sesto giro torna ai box per montare le gomme medie. Vettel ai box all’ottavo giro, le Ferrari proseguono la gara con le gomme più morbide. Massa e Di Resta vanno ai box al nono giro, Alonso prende il comando della gara. Alonso e Raikkonen rientrano ai box al decimo giro, in testa le due Mercedes di Hamilton e Rosberg.

Vettel al nono e Massa al decimo su gomme nuove segnano i record sul giro, 1:31.976 per il brasiliano. Raikkonen  fa il giro record, 1:31.949, Massa lo batte al giro successivo con 1:31.788.

Hamilton rientra al 14esimo giro e lascia il comando della gara a Rosberg, ma  che al giro successivo lo imita. Sutil passa al comando della gara davanti a Vettel, Massa, Alonso, Raikkonen, Hamilton, Rosberg, Button, Webber e Di Resta.

Alonso torna ancora ai box al 21esimo giro, gomme medie per lui. Sutil e Vettel si fermano al giro successivo, Sutil subisce il soprasso di Alonso al rientro in pista. Massa in testa alla gara dopo 23 giri, seguono Raikkonen, Hamilton, Rosberg, Alonso, Sutil, Vettel, Di Resta, Vergne e Webber.

Massa torna ai box al giro 24, rientra dietro a Vettel, in testa Raikkonen. Maldonado va fuori pista, nella ghiaia al 26esimo giro. dopo aver toccato l’erba in frenata.

Classifica dopo 26 giri: Raikkonen, Hamilton, Rosberg, Alonso, Vettel, Sutil, Massa, Di Resta, Webber, Ricciardo, Button, Gutierrez, Grosjean, Vergne, Perez, Bianchi, Bottas, Pic, van der Garde e Chilton. Hulkenberg si è ritirato in precedenza.

Problema tecnico alla Mercedes di Rosberg al giro 27, ritiro per lui. Qualche goccia nel corso del 30esimo giro, ma niente di eclatante per ora. Alonso tallona Hamilton  e nel corso del 31esimo giro opera il sorpasso sull’inglese. Hamilton si era difeso a ruote fumanti, torna ai box per cambiare le gomme, ormai usurate.

Raikkonen guida la gara con un solo pit all’attivo, Alonso è secondo a 16 secondi. Vettel precede Sutil, Massa, Di Resta, Hamilton, Webber e Button.

Di Resta ai box, si ferma anche Kimi che lascia il comando della gara ad Alonso che fa segnare giri record a ripetizione.

Classifica dopo 35 giri: Alonso, Vettel, Sutil, Massa, Raikkonen, Hamilton, Webber, Button, Grosjean, Verne, Di Resta, Perez, Ricciardo, Bottas, Gutierrez, Bianchi, Pic, van der Garde e Chilton.

Vettel si ferma al 38esimo giro, terzo pit stop per lui. Si fermano nell’ordine Button, Grosjean e Webber. Alonso va ai box al giro 39, Vettel in pista supera Hamilton con il DRS.

In testa alla gara  dopo 41 giri Sutil, seguono Raikkonen, Alonso, Vettel, Massa, Hamilton, Vergne, Di Resta, Webber e Perez.

Sutil gira lento, in 1:32, Raikkonen  in 1:30, Alonso fa un giro in 1:31, complice probabilmente un errore. Kimi passa Sutil, ma Alonso ha un gran ritmo per attaccare il tedesco della Force India, soprasso che avviene al giro 46.

Classifica 46° giro: Raikkonen, Alonso, Sutil, Vettel, Massa, Hamilton, Webber, Di Resta, Button, Grosjean, Vergne, Perez, Gutierrez, Bottas, Bianchi, Pic, van der Garde e Chilton.

Raikkonen prende spazio, Alonso soffre l’usura della gomme anche se sono meno vecchie. Il finlandese contiene senza patemi Alonso nonostante sia con gomme usurate e un pit stop in meno.

Hamilton passa Sutil, poco dopo anche Webber vi riesce.

5 giri al termine della gara, Raikkonen in testa davanti ad Alonso, Vettel, Massa, Hamilton, Webber, Sutil, Di Resta, Button e Grosjean. Raikkonen fa il giro record al giro 56, 1:29.274 a conferma che la gestione delle gomme sulla Lotus è al top.

Raikkonen vince il GP d’Australia davanti ad Alonso e Vettel. Nella top ten Massa, Hamilton, Webber, Sutil, Di Resta, Button e Grosjean.

Ordine d’arrivo

Articoli Correlati

  • 12 marzo 2013 -- Anteprima GP Australia 2013. Confermate due zone DRS (0)
  • 17 marzo 2013 -- GP Australia. La diretta Live della gara (3)
  • 18 marzo 2012 -- F1 GP Australia. Jenson Button domina. Vettel e Hamilton a podio (1)
  • 18 marzo 2012 -- In Australia strategie differenti grazie alle gomme Pirelli (0)
  • 18 marzo 2012 -- Alonso: Piccoli miglioramenti possono fare la differenza (4)

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog