Magazine Società

I bambini dell'asilo

Creato il 31 gennaio 2011 da Pierotieni
I bambini dell'asilodi Piero Tieni
Qualche settimana fa, un assessore di Arcore (non val la pena ricordarne il nome perché tanto, tra pochi mesi, lui e l’intera giunta saranno solo un lontano e triste ricordo) aveva sostenuto che nel progetto di riqualificazione dell’area industriale ex-Falck, era stato tolto l’asilo pubblico ed era stata inserita la nuova caserma dei carabinieri perché, dopo un’attenta ricognizione e blàblàblà… le strutture scolastiche esistenti erano sufficienti a coprire le esigenze e blablablà…
Poi uno si sveglia il sabato mattina, va ad iscrivere (o meglio, tenta di iscrivere) i propri pargoli alla scuola materna per l’anno scolastico che parte a Settembre 2011 e scopre che ci sono 45 posti a disposizione (Via Beretta/Via Mantenga) a fronte di 100 e oltre aventi diritto. Ci saranno quindi una sessantina di famiglie, che pur pagando le tasse e pur avendo diritto all’asilo, dovranno arrangiarsi in altro modo: pagare una retta in un asilo privato, teneri i bimbi a casa con le nonne per altri 3 anni, pagare una baby sitter. Sarà per il fatto che alcuni assessori di questa giunta non abitano, vivono o lavorano (quando lavorano) ad Arcore? Sarà per il fatto che non hanno mai dovuto affrontare sacrifici economici in vita loro? Sarà che sono maschi e (mooolto) adulti e alcune problematiche non gli sfiorano nemmeno l’anticamera del cervello? Sarà, intanto il conto alla rovescia per rispedirli a casa procede inesorabilmente.

 

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Tra i sei e i diecimila euro

    Non c’è cosa peggiore che truffare e pregiudicare il futuro di chi un futuro non ce l’ha. E cerca con tutte le forze di costruirselo: Prima si chiede... Leggere il seguito

    Da  Stiven1986
    POLITICA, SOCIETÀ
  • I presupposti

    Ecco i primi risultati della sconsiderata campagna contro l’elevato numero di parti cesarei in Italia, sulla quale mi ero permesso di avanzare qualche dubbio gi... Leggere il seguito

    Da  Malvino
    SOCIETÀ
  • Dopo i porci arrivano i ratti

    Dopo porci arrivano ratti

    Da noi si parla di porci, gli svizzeri invece di topi. La storiella è questa. Ci sono tre topi. Anzi, tre ratti. Il primo si chiama Fabrizio, vive a Verbania, m... Leggere il seguito

    Da  Gps
    SOCIETÀ
  • I risentiti

    «Il desiderio mimetico punta all'[essere assoluto] di qualcun altro ch'è sempre nei nostri occhi, mentre noi stessi non lo siamo mai, per lo meno ai nostri occh... Leggere il seguito

    Da  Lucas
    CULTURA, SOCIETÀ
  • I ventriloqui

    ventriloqui

    Masi, Romani e Ghedini assomigliano sempre di più a quei pupazzi per ventriloqui che andavano di moda anni fa. Come il corvo Rockfeller, Provolino o Achmed il... Leggere il seguito

    Da  Flyguyit
    POLITICA, POLITICA ITALIA, SOCIETÀ
  • I baroni

    baroni

    Durante la seduta del consiglio comunale di ieri, 21 ottobre, è stata discussa e votata la salvaguardia di bilancio, rinviati invece i punti inerenti i debiti... Leggere il seguito

    Da  Terrasiniblog
    INFORMAZIONE REGIONALE, SOCIETÀ
  • I mandanti

    E per fortuna che non si deve strumentalizzare l'aggressione a Capezzone."Esprimiamo una totale solidarietà a Daniele Capezzone e rileviamo - dice il... Leggere il seguito

    Da  Funicelli
    POLITICA, POLITICA ITALIA, SOCIETÀ

Magazine