Magazine Società

I fascisti mi fanno paura

Creato il 26 settembre 2012 da Laperonza

 

neofascisti, legge scelba, dittatura
Ad un mio post relativo alla sentenza della Cassazione che confermava la condanna per un nostalgico fascista con la mania del braccio alzato, un lettore, firmatosi con un evidente nome falso, commentò affermando: “Lei ha una gran paura di queste persone. Non tanto e non solo perché la leggenda li vuole violenti e pronti a commettere qualsiasi nefandezza (…); semplicemente non riesce a capire come mai a 70 anni dalla fine del vituperato Ventennio siano ancora qui e - difficile a credersi ma vero - crescano di numero e di consensi, anno dopo anno.”. Beh, evidentemente la risposta è sì, ho paura.

Ho una gran paura dei fascisti e non solo perché hanno fama di essere grandi picchiatori e io, pur essendo in grado di difendermi, poco potrei contro gente abituata ad attaccare in branco. Ho paura proprio di questo crescendo di consensi che vede affermarsi, soprattutto tra i giovani, l’idea tutt’altro che innocua che nega la democrazia, che inneggia al superuomo, che invoca la dittatura in sfregio ad ogni libertà basilare del cittadino. Ne ho paura perché tale idea o ideologia ha già inflitto inestimabili danni all’Italia, l’ha condotta in una guerra scellerata e disumana al fianco della mostruosità nazista e ha portato alla deportazione e alla morte migliaia di cittadini italiani.

Di solito a questo punto mi si obietta che anche l’idea socialista ha ispirato grandi nefandezze. Potrei tagliare corto dicendo che non sono e non sono mai stato socialista ancorchè di sinistra, ma mi piace ricordare che in Italia il socialismo non ha mai governato e, ciononostante, possiamo contare molteplici benefici derivanti dall’idea socialista. Se poi vogliamo analizzare la storia di paesi dove il socialismo è stato applicato, il discorso, evidentemente, cambierebbe. Ma io vivo in Italia.

Per cui lo ammetto: temo il fascismo e le sue coreografie, le sue ritualità ataviche e primitive, quei gesti sempre uguali a se stessi che negano di fatto qualsiasi velleità di modernità. Temo la diffusione di questa ideologia cancerosa tra i giovani e la temo ancor di più oggi perché viviamo un vuoto di idee e di ideali, in un momento in cui la giusta protesta contro la deriva che i malfattori hanno indotto alla democrazia rischia di trasformarsi in negazione del valore della democrazia stessa. Le conseguenze sarebbero inimmaginabili. Questo temo, più del manganello e dell’olio di ricino.

Luca Craia


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • I cartoni “icone” dell’Esquilino

    cartoni “icone” dell’Esquilino

    Nei prossimi giorni speriamo che siano finalmente prese delle decisioni serie sul problema dei rifiuti di Roma, altrimenti ci ritroveremo a dover combattere... Leggere il seguito

    Da  Esquilino
    INFORMAZIONE REGIONALE, SOCIETÀ
  • Renzo e i capponi

    Renzo Bossi resterà per sempre una trota e per di più già infarinata e fritta a puntino. Era uno splendido delfino esclusivamente agli occhi della parentela, de... Leggere il seguito

    Da  Conflittiestrategie
    POLITICA, SOCIETÀ, STORIA E FILOSOFIA
  • I care

    care

    Testimonianze dirette di chi l’ha frequentata Sono i giovani di Barbiana stessi che definiscono in cinque punti la scuola nel 1963, quattro anni prima della... Leggere il seguito

    Da  Dallomoantonella
    CULTURA, SOCIETÀ
  • I camerieri delle banche

    di Claudio Messora Byoblu Questo non è il governo delle banche, per carità! A forza di dirlo, forse sperano che finiremo anche per crederci. Leggere il seguito

    Da  Tnepd
    SOCIETÀ
  • Report - i professionisti

    Esiste una legge italiana, in materia di antiriciclaggio, la 231 del 2007 che ha recepito, dopo molti anni, una direttiva europea del 2001. Leggere il seguito

    Da  Funicelli
    PROGRAMMI TV, SOCIETÀ, TELEVISIONE
  • I Paghetta Boys!

    Paghetta Boys!

    di Massimo Gramellini. Secondo i magistrati, i soldi del finanziamento pubblico - cioè i soldi dei contribuenti italiani - sarebbero stati impiegati dalla Lega... Leggere il seguito

    Da  Freeskipper Italia
    POLITICA ITALIA, SOCIETÀ
  • I vaniloqui della vagina

    vaniloqui della vagina

    Allora, care fratelle, mollate il grilletto e agguantate gli occhiali che c’è qualcosa da leggere che vi riguarda. Saranno forse le solite stronzate di una che... Leggere il seguito

    Da  Tnepd
    SOCIETÀ