Magazine Cinema

i-FILMSonline

Creato il 05 settembre 2013 da Ifilms

Stray DogsSarà un altro Leone d’oro? Dopo aver vinto il riconoscimento più importante alla Mostra di Venezia del 1994 con Vive l’amour, Tsai Ming-liang ha conquistato la critica con Stray Dogs, pellicola tra le più applaudite del concorso di quest’anno.
Annunciato come l’ultimo lavoro della sua carriera, il film ruota attorno a una famiglia, composta da un padre e due figli piccoli, che cercano di sopravvivere nella Taipei contemporanea: l’uomo racimola una misera paga come “cartello umano” per appartamenti di lusso, mentre i due bambini tentano di sfamarsi con campioni di cibo distribuiti gratuitamente nei supermercati e nei centri commerciali. Ogni sera trovano riparo in un edificio abbandonato: qui il padre è stranamente colpito da un’ipnotica immagine murale che decora una delle pareti di questa casa improvvisata.

 

Film-testamento dell’intera opera del regista taiwanese (ma nato in Malesia), Stray Dogs porta all’estremo tutte le ossessioni che hanno caratterizzato la sua carriera: la solitudine e l’incomunicabilità in un mondo segnato dalla modernità, i tempi dilatati, le scelte fotografiche che ricordano la video arte più che la narrazione cinematografica.
Tramite una straordinaria composizione dell’immagine, in particolare per l’uso dei colori e delle luci, il film riesce a stupire e coinvolgere nonostante richieda molta pazienza per le inquadrature particolarmente lunghe e una struttura drammaturgica totalmente antinarrativa.
Incerto e fin troppo estremo nella sua stasi contemplativa iniziale, il film cresce costantemente col passare dei minuti fino ad arrivare a una parte conclusiva di rara poesia, in cui il lento movimento della cinepresa sulle pareti dell’abitazione ricorda (raggiungendolo) l’incipit di Stalker di Andrej Tarkovskij.
Se il talento pittorico di Tsai Ming-liang non è mai stato in discussione, Stray Dogs sorprende, in definitiva, per la coerenza dei contenuti e per la portata filosofica e simbolica dei messaggi che trasmette.
L’intero film è, infatti, una metafora del futuro del cinema con il quale Tsai Ming-liang ha regalato un grande omaggio alla settima arte decretandone, allo stesso tempo, la morte.

 

Voto: 3/4


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • i-FILMSonline

    i-FILMSonline

    Lunedì 18/03/13, ore 1.35, IRIS   Marino Balestrini (Nino Manfredi), barbiere ciociaro innamorato della marchigiana Marisa (Pamela Tiffin), è indirizzato dall... Leggere il seguito

    Da  Ifilms
    CINEMA, CULTURA
  • i-FILMSonline

    i-FILMSonline

    Mercoledì 20/03/13, ore 21.05, IRIS   Basato sull'omonimo libro scritto da James Bradley (figlio di uno dei soldati che, durante la battaglia di Iwo Jima, alz... Leggere il seguito

    Da  Ifilms
    CINEMA, CULTURA
  • i-FILMSonline

    i-FILMSonline

    Sabato 23/3/13, ore 23.00, La7 Ispirato ad una storia vera e tratto dal libro autobiografico Proved Innocent di Gerry Conlon, il film segna la seconda... Leggere il seguito

    Da  Ifilms
    CINEMA, CULTURA
  • i-FILMSonline

    i-FILMSonline

    Venerdì 29/3/13, ore 0.45, Rete 4   Tratto dalla pièce teatrale Speaking in Tongues (1996) di Andrew Boswell, il film è stato un clamoroso successo in... Leggere il seguito

    Da  Ifilms
    CINEMA, CULTURA
  • i-FILMSonline

    i-FILMSonline

    Martedì 02/04/13, ore 00.50, RAI MOVIE   “Io ho ucciso per denaro, e per una donna. Non ho avuto i soldi e non ho avuto la donna. Leggere il seguito

    Da  Ifilms
    CINEMA, CULTURA
  • i-FILMSonline

    i-FILMSonline

    Lo splendore e la magia di cui Hayao Miyazaki è capace sembrano non aver fine. Alla 61°Mostra del Cinema di Venezia, l’autore nipponico ha presentato in concors... Leggere il seguito

    Da  Ifilms
    CINEMA, CULTURA
  • i-FILMSonline

    i-FILMSonline

    Martedì 9/4/13, ore 21.15, RAI 5   Film d’animazione candidato all’Oscar basato sulla graphic novel omonima della stessa Satrapi, qui al suo primo... Leggere il seguito

    Da  Ifilms
    CINEMA, CULTURA