Magazine Cinema

i-FILMSonline

Creato il 07 ottobre 2013 da Ifilms

Strane figure nascono talvolta al momento del sonno e scompaiono.

Se apro gli occhi compaiono fosforescenti fioriture e

Appassiscono e rinascono come carnosi fuochi d’artificio.

(Robert Desnos)

Federico Fellini
C’è chi sogna il proprio esame di maturità, solitamente come incubo lovecraftiano, chi di precipitare nel vuoto; io ho l’abitudine di sognare Federico Fellini, e questo sin dall’anno della sua morte. Col mio Maestro (così lo chiamo nella mia vita onirica) abbiamo raccolto pioppini dopo una tempesta, siamo stati a vedere Inception, s’è mangiato al Gambero Rosso senza il Gatto e la Volpe… Una volta eravamo davanti alla facciata della sontuosa cattedrale gotica costruita per l’incipit del G. Mastorna; sedevamo dinanzi a quel bidimensionale titano di cartapesta; all’improvviso Fellini faceva un gesto con la mano, come per acchiappare qualcosa nel vuoto.

Mi porgeva il pugno ben chiuso dicendomi: “Cosa ho preso?”; “Niente…”, replicavo. “Lo dici te”, rispondeva il Maestro con un accenno di sorriso… Ora però già so che la prossima volta in cui Fellini mi comparirà in sogno, vedrò il Maestro riminese piangere sincere lacrime. L’amico Ettore Scola gli ha fatto un regalo bello, commovente, orgogliosamente imperfetto, come i primi bozzetti mostrati all’eroico Vito De Bellis, il direttore del “Marc’Aurelio”, ma indubbiamente vergato con la piuma d’oca di un Poeta. E la Critica, in particolar modo la “Web-Critica” ha sentito il dovere di dissezionarlo sul tavolo operatorio del Recensore.

 

Certi film non si possono “recensire”; si può prendere per mano il potenziale spettatore sussurrandogli all’orecchio mille storie fantastiche, incantandolo ancora prima che metta piede in sala (come sapeva fare il compianto Buttafava), oppure si può tentare di contestualizzare l’opera, evitando di guardare nel laghetto di Narciso. Ma “recensire”, no.

Recensire Che strano chiamarsi Federico è come andare al “Gambero Rosso” e pretendere di pagare con la carta di credito. E’ come prendere un retino da farfalle con la pretesa di catturare il Babau di Dino Buzzati. E’ come ammirare il Cenacolo di Leonardo e bofonchiare: “Mancano i grissini”.

D’ora in poi, sotto al cuscino, terrò un fazzoletto da porgere al Maestro.

 


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • i-FILMSonline

    i-FILMSonline

    “Quest’isola è lo sporco segreto di Hammond... Il lato oscuro del suo parco” (Ian Malcolm, Il mondo perduto, Michael Crichton, 1995) Michael Crichton, forte... Leggere il seguito

    Da  Ifilms
    CINEMA, CULTURA
  • i-FILMSonline

    i-FILMSonline

    Hayao Miyazaki. Basta pronunciare il nome per capire in quale mondo stiamo per catapultarci, con il solo dubbio dell’effettiva dimensione in cui l’animatore e... Leggere il seguito

    Da  Ifilms
    CINEMA, CULTURA
  • i-FILMSonline

    i-FILMSonline

    NATIONAL SECURITY di Chung Ji-young (2012) Scritto da Valeria Morini Alla terza giornata del Far East Film Festival è sbarcato uno dei film più attesi di... Leggere il seguito

    Da  Ifilms
    CINEMA, CULTURA
  • i-FILMSonline

    i-FILMSonline

    IP MAN – THE FINAL FIGHT di Herman Yau Scritto da Matteo Soi La stagione cinematografica di Ip Man sembra ben lontana dal concludersi. Leggere il seguito

    Da  Ifilms
    CINEMA, CULTURA
  • i-FILMSonline

    i-FILMSonline

    Mercoledì 24/4/13, ore 23.15, IRIS «Quando vedi la guerra in faccia non ne hai voglia di parlarne!». Regista di grande impegno civile, Francesco Rosi,... Leggere il seguito

    Da  Ifilms
    CINEMA, CULTURA
  • i-FILMSonline

    i-FILMSonline

    Domenica 28/04/13, ore 23.15, 7 GOLD Florida. Ned Racine (William Hurt), giovane avvocato di Miranda Beach, si innamora della sensuale Matty (Kathleen Turner),... Leggere il seguito

    Da  Ifilms
    CINEMA, CULTURA
  • i-FILMSonline

    i-FILMSonline

    Mercoledì 01/05/13, ore 15.35, RETE 4 Biografia romanzata della scrittrice danese Karen Blixen (Meryl Streep): la partenza per il Kenya, il matrimonio con... Leggere il seguito

    Da  Ifilms
    CINEMA, CULTURA