Magazine Cultura

I libri vanno al cinema: novembre 2014

Creato il 27 ottobre 2014 da Gorgibus @chiaragorgibus
Eccoci di nuovo con la rubrica "I libri vanno al cinema", dopo la pausa forzata del mese di ottobre. Vediamo quali sono i cinque libri che saranno rappresentati il prossimo mese sul grande schermo.
I libri vanno al cinema: novembre 2014 La storia della principessa splendente (trailer), nuovo film animato dallo Studio Ghibli e diretto da Isao Takahata, esce nelle sale il 3/11. Il film è ispirato al Taketori Monogatari, un antico racconto popolare giapponese. In Italia è stato tradotto da Adriana Boscaro per Marsilio e pubblicato con il titolo Storia di un tagliabambù. Un tagliabambù, intento ad intagliare, trova una bimba piccola piccola all’interno di una canna di bambù e decide di adottarla. Kaguya, questo è il nome dato alla bambina, crescerà e diventerà una ragazza bellissima dalle origini speciali. 
I libri vanno al cinema: novembre 2014
Hunger Games: il canto della rivolta: parte 1 (trailer), è il terzo film della quadrilogia dedicata agli Hunger Games. Diretto da Francis Lawrence verrà distribuito nelle sale il 20/11. Il film rappresenta la prima di due parti che insieme saranno la trasposizione del libro di Suzanne Collins Il canto della rivolta, edito in Italia da Mondadori nella traduzione di S. Brogli. Katniss Everdeen (Jennifer Lawrence) è stata salvata dall'ultima edizione degli Hunger Games per essere portata in salvo nel Distretto 13. Qui, sotto l'egida del Presidente Coin (Julianne Moore), si prepara la rivoluzione contro il regime di Snow (Donald Sutherland).
I libri vanno al cinema: novembre 2014
Vicky il Vichingo (trailer), è un film tedesco indipendente, per la regia di Michael Herbig. In uscita nelle sale il 22/11 si ispira ai racconti della scrittore svedese Runer Jonsson, attualmente fuori catalogo in Italia. Vicky (Jonas Hammerle) è un ragazzino vichingo che sarà protagonista di fantastiche avventure che metteranno alla prova il suo ingegno e il suo coraggio. Le storie del vichingo Vicky avevano ispirato, negli anni '70, una serie televisiva animata, ma questo di Herbig è il primo film a portare sul grande schermo il personaggio di Jonsson.
I libri vanno al cinema: novembre 2014
This is where I leave you (trailer inglese), è un film diretto da Shawn Levy in uscita il 27/11 è la trasposizione cinematografica del romanzo di  Jonathan Tropper Portami a casa, edito in Italia da Garzanti nella traduzione di Sara Caraffini. La sceneggiatura del film è stata scritta dallo stesso Tropper.  In occasione della morte del padre, quattro fratelli, adulti e disillusi, si trovano a dover convivere nella casa natale per sette giorni, per onorare l'usanza ebraica della Shiva. La seduta di shiva prevede che i parenti di primo grado del defunto restino riuniti per sette giorni per ricevere le persone venute in visita per esprimere il loro cordoglio.  
I libri vanno al cinema: novembre 2014
Trash (trailer), per la regia di Stephen Daldry, in uscita nelle sale il 27/11, è l'adattamento del romanzo di Andy Mulligan Trash. Una storia di soldi e bambini sporchi, disponibile in libreria in edizione Rizzoli, con traduzione di M. Martucci. Due ragazzini delle favelas brasiliane, scavando in una discarica, rinvengono un portafogli contenente soldi, una fotografia, un calendario e una chiave. Niente di strano se la polizia locale non offrisse un lauto compenso per l'oggetto, mettendo in allarme i ragazzini che si danno alla fuga. Il film ha vinto il premio del pubblico BNL-Gala al Festival del cinema di Roma 2014.
La storia della principessa splendente è un film che attendevo da quando era stato annunciato dallo Studio Ghibli; amo lo stile di Takahata (come dimenticare il meraviglioso e struggente Una tomba per le lucciole) anche più di quello di Miyazaki e non vedo l'ora di gustarmelo sul grande schermo. Se invece parliamo di libri, l'unico che ho letto tra i succitati è Il canto della rivolta, di cui andrò a vedere il film sebbene detesti la scelta puramente commerciale di dividere la storia in due film in uscita a un anno di distanza l'uno dall'altro.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • I Batman di Altroquando

    Batman Altroquando

    Due bat-quesiti fondamentaliBatman da sempre porta in sé due quesiti fondamentali ai quali gli autori che si sono succeduti alla scrittura delle sue storie, in... Leggere il seguito

    Da  Lospaziobianco.it
    CULTURA, FUMETTI, LIBRI
  • Collegare i mondi

    Collegare mondi

    Una delle cose che mi piace più della scrittura – specialmente della scrittura del “fantastico” – è poter creare mondi. Ne abbiamo già parlato altre volte, non... Leggere il seguito

    Da  Mcnab75
    CULTURA, LIBRI
  • I sentieri del cuore

    Le note scorrono e si susseguono,saltellano su tasti d’avoriocon ritmo lento e martellante,mentre il cuore rincorrevivaci pulsazioni,scansiona il tempocol suo... Leggere il seguito

    Da  Polysusy
    CULTURA, LIBRI
  • I libri RITROVATI...

    libri RITROVATI...

    Buongiorno carissimi lettori, questo post volevo postarlo ieri, ma essendo arrivata tardi e stanca da fuori paese, ho rimandato ad oggi. Leggere il seguito

    Da  Chaneltp
    CULTURA, LIBRI
  • I vulnerati

    vulnerati

    Acheloo a cura di Helga Di Giuseppe illustrazioni di Emanuele Carosi Scienze e Lettere; pagine 45; € 13,00 isbn 9788866870609 I Vulnerati sono gli ibridi... Leggere il seguito

    Da  Luigiderosa
    CULTURA, LIBRI
  • Facebook e i libri

    Facebook libri

    Fa un certo effetto apprendere che Zuckerberg, ovvero Mr Facebook, ha lanciato una sorta di club del libro e che invita a leggere due libri al mese. Leggere il seguito

    Da  Marcodallavalle
    CULTURA, LIBRI
  • Intorno a I sommersi e i salvati di Primo Levi

    Intorno sommersi salvati Primo Levi

    C’è un motivo ben preciso per cui ho voluto dividere i miei commenti e le mie citazioni delle frasi di Primo Levi da I sommersi e i salvati in due brani... Leggere il seguito

    Da  Martinaframmartino
    CULTURA, LIBRI