Magazine Cultura

I luoghi letterari di Roma – 1

Creato il 10 marzo 2013 da Sulromanzo

I luoghi letterari di Roma – 1Roma è una città che trasuda letteratura, nelle pagine dei libri e nei vicoli. Vi furono epoche nelle quali gli intellettuali scendevano su caput mundi per catturare una sensazione che potesse, anche fosse solo un’illusione, far riecheggiare negli spiriti antiche forze interiori. Era una moda; era una necessità; era quasi un cammino artistico verso La Mecca.

 

La rubrica che lanciamo oggi desidera riportare l’attenzione verso una transumanza umana che ha segnato le vite di tanti scrittori e artisti. Roma, città dove ci si perde, dove ci si innamora, dove la letteratura invoca la propria appartenenza come in pochi altri luoghi nel mondo.

 

Avete presente Santa Maria del Popolo? Una chiesa che è stata citata in Angeli e demoni di Dan Brown, ma non molti sanno che nel 1885, nella sua sagrestia, furono celebrate le nozze tra Edoardo Scarfoglio e la scrittrice Matilde Serao. Chi c’era fra gli invitati? Gabriele D’Annunzio, allora ventiduenne e amico degli sposi.

 

Lì vicino c’è il caffè Canova, luogo che ha fatto la storia di tanti letterati, che amavano incontrarsi fra i suoi tavoli. Oggi è schiavo del turismo mordi e fuggi, e conserva pochissimo della malinconia letteraria dei suoi passati avventori, ma se vi capitasse di entrarvi ricordate nomi come Ungaretti, Gadda, Pratolini, Pasolini, Moravia, la lista sarebbe davvero lunga.

 

Se prendete Via del Corso, non dimenticate di entrare in quello che un tempo era caffè Aragno purtroppo diventato…

 

Alla prossima, vi faremo conoscere angoli e vicoli letterari della splendida Roma, per rivivere momenti che rischiano l’oblio. Noi non lo vogliamo, speriamo che anche per voi sia così.  

Media: Scegli un punteggio12345 Il tuo voto: Nessuno Media: 4 (1 vote)

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog